lunedì 14 aprile 2014

Poker nerazzurro a Genova!

Dopo le ultime delusioni finalmente una bella vittoria dell'Inter, che è andata sul campo della Sampdoria a massacrare gli avversari per ben quattro gol a zero. La partita non è stata affatto semplice, soprattutto nel primo tempo dove, dopo il vantaggio iniziale di Icardi, abbiamo rischiato seriamente di capitolare se non fosse stato per un superbo Handanovic, che ha parato anche un calcio di rigore. La ripresa è stata tutta un'altra musica, con Mazzarri che evidentemente avrà strigliato per bene i ragazzi che sono tornati in campo con tutt'altro spirito, tutt'altra aggressività, la Sampdoria non ha più visto palla se non in fondo alla sua rete con i gol di Samuel, ancora Icardi (seconda doppietta per lui) e Palacio. Una vittoria forse più pesante del dovuto nei confronti della Sampdoria che nel primo tempo, sotto di un gol e con un uomo in meno, ha veramente messo sotto l'Inter rischiato di ribaltare addirittura il risultato in più occasioni. Ma alla luce del secondo tempo il risultato non si discute, siamo stati implacabili sotto porta, cosa che invece in tantissime partite quest'anno non lo siamo stati. A chiusura di questo mio commento, vorrei spendere due parole in più per Mauro Icardi. Seconda doppietta consecutiva per lui, nono gol in campionato e ora finalmente titolare fisso nell'undici iniziale. Ieri per lui c'era un ambiente che più ostico non si può per la nota vicenda Maxi Lopez e Wanda. Ma lui ha reagito da grande campione, sul campo e con due grandi gol. Questo non è un aspetto da sottovalutare perchè le mezzeseghe di giocatori in queste circostanze se la fanno nelle mutande, lui invece ha cacciato degli attributi cubici, ha zittito gli avversari e ha trascinato la squadra alla vittoria con i suoi gol. Questo ha un futuro da grande campione, uno che ti garantisce 20 gol a stagione come minimo. E ha solo 21 anni, teniamocelo stretto e aspettiamo che esploda definitivamente. E per l'estate prossimo pensiamoci bene a chi dovrà essere titolare dell'attacco insieme a Palacio, perchè Icardi i suoi gol li sta facendo eccome...

PAGELLE:

HANDANOVIC 9: Handanovic merita stavolta il voto più alto di tutta la stagione, con un primo tempo da fenomeno assoluto in cui ha parato un calcio di rigore e ha fatto altri tre o quattro miracoli incredibili che hanno salvato la partita. Strepitoso!

ROLANDO 5,5: primo tempo in sofferenza, ripresa leggermente meglio.

RANOCCHIA 5: ieri molto male, il duello con Maxi Lopez l'ha praticamente quasi sempre perso e ha anche causato un rigore quantomeno ingenuo che poteva costarci la partita.

SAMUEL 7: il migliore della retroguardia, sempre attento in fase difensiva e micidiale in area di rigore avversaria, dove ha segnato il suo secondo gol stagionale con un colpo di testa magistrale.

D'AMBROSIO 6,5: a parte qualche sbavatura tecnica, ha giocato decisamente meglio rispetto alle ultime partite, partecipando molto alla fase offensiva della squadra.

HERNANES 5,5: ieri non mi è piaciuto, a parte il corner che ha portato al gol di Samuel, non ha fatto niente più e anzi ha sbagliato parecchie cose elementari a livello puramente tecnico. Cose che da lui non ti aspetti.

CAMBIASSO 6,5: ottimo davanti la difesa, ha recuperato molti palloni e ha diretto bene il centrocampo.

KOVACIC 6: finalmente titolare dopo tempo immemore, gioca pulito senza strafare. Ma i suoi errori si contano sempre sulle dita di una mano e forse nemmeno.

NAGATOMO 6: primo tempo abbastanza male, nella ripresa è migliorare facendosi vedere di più in zona cross, dove però la mira difetta sempre.

PALACIO 8: un gol e due assist per Icardi, grande prestazione del Trenza.

ICARDI 8: partita da campione, nonchè da bomber di razza. Due gol in un ambiente così ostile non è cosa da tutti. E sono 9 gol in campionato.

ALVAREZ 6,5: ieri è entrato veramente bene in partita, regalando anche l'assist per il gol dello 0-4 di Palacio.

TAIDER S.V.

MILITO S.V.

MAZZARRI 6,5: il primo tempo è stato giocato molto male, ma nella ripresa ha rimesso le cose a posto e la squadra ha girato alla grande. E che confermi Kovacic titolare anche nelle prossime partite.

2 commenti:

  1. Non sono d'accordo sulla insufficienza a Ranocchia e al 6 di stima a Kovacic. Ranocchia ha commesso un solo errore, corretto da Handanovic, ma otto arbitri su dieci non danno quel rigore. Naturalmente se avvenisse in area della Juve nessuno lo darebbe. Per il resto Ranoccia ha concesso a Maxi Lopez un tiro che ha sfiorato il palo alla destra di Handa. Maxi Lopez è difficilissimo da marcare perché gioca sempre spalle alla porta e sa girarsi da entrambi i lati. Ranocchia lo ha sempre limitato, senza fare falli.
    Quello che vale Kovacic si vede quando non gioca. Quando c'è lui la palla scorre sempre. Ieri si è addirittura sacrificato a fare il terzino sinistro, lui che difensore non è. Ogni volta che fa una giocata in profondità è come se si accendesse la lampadina. è stato sfortunato perché gli è capitata la giornata grigia di Hernanes,ma è da 7.
    Naturalmente queste sono mie valutazioni.

    RispondiElimina
  2. Fa piacere ascoltare le opinioni altrui, ci mancherebbe... Per quanto riguarda Ranocchia, a parte l'erroraccio del calcio di rigore che è stato proprio un errore di concetto (che senso ha fare una scivolata del genere contro un GASTALDELLO che sta spalle alla porta...?), l'ho visto spesso troppo "leggero" in marcatura su Maxi Lopez... La cattiveria di Samuel se la sogna Ranocchia...

    Mentre per quanto riguarda Kovacic, mi fa piacere il tuo 7, il mio 6 diciamo che è di incoraggiamento. Sono certo che Mateo possa fare molto meglio di quanto fatto domenica, a patto che inizi a giocare con continuità, sia chiaro...

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore