domenica 27 aprile 2014

Alla pari con il Napoli da 100 milioni

All'andata finì con una larga vittoria del Napoli in una partita molto combattuta, dove la differenza dei cento milioni spesi sul mercato estivo si fece sentire pesantemente in fase di realizzazione. Stavolta non è andata allo stesso modo. Ce la siamo sempre giocata alla pari, collezionando numerose palle gol, soprattutto nel primo tempo, mentre il Napoli sotto porta si è dimostrato meno lucido e famelico rispetto all'andata. La differenza tecnica nel reparto offensivo resta evidente, ma a livello di gioco la differenza di punti che ci separa in classifica non si è affatto vista, nonostante noi avessimo tutta la difesa titolare fuori tra squalifiche (Samuel e Rolando) e infortuni (Juan Jesus). Io mi ritengo soddisfatto di quanto visto, anche se nella ripresa abbiamo ceduto troppo sul piano atletico e siamo stati schiacciati dal Napoli, anche se Handanovic in effetti non ha dovuto fare neanche una parata, salvato nell'occasione più nitida dal palo preso da Inler. Speriamo per l'anno prossimo di poter schierare anche noi una squadra dal peso economico che ha attualmente il Napoli, così da tornare il più presto possibile nelle zone che ci competono. Intanto la qualificazione all'Europa League è più vicina, anche grazie alle sconfitte di Milan e Parma.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: non ha dovuto fare molte parate perchè il napoli ha tirato prevalentemente fuori dallo specchio della porta ed è stato salvato dal palo sul tiro a colpo sicuro di Inler, ma per la prima volta quest'anno ha fatto tutte le uscite alte bene, bloccando tutti i palloni.

CAMPAGNARO 5,5: tiene troppo palla e fa venire i brividi quando giochicchia a centrocampo a squadra aperta... l'andata contro il napoli non gli ha insegnato nulla?

RANOCCHIA 6,5: ha giocato un'ottima partita, prendendosi qualche rischio alla "Lucio" di troppo.

ANDREOLLI 6: qualche sbavatura difensiva, ma per essere stata la sua prima partita da titolare si è comportato più che dignitosamente.

D'AMBROSIO 5: il peggiore in campo, scarso difensivamente, sterile offensivamente. Dov'è l'esterno che doveva diventare titolare in poco tempo?

HERNANES 6: non eccezionale, però nel primo tempo è uno dei primi a provarci dalla distanza e fa girare sempre la palla in modo pulito.

CAMBIASSO 6,5: molto bene anche il Chuchu, che recupera molti palloni e non lascia mai la posizione, tanto che Mertens è risultato non pervenuto.

KOVACIC 7: ieri semplicemente sontuoso, il migliore in campo. Difensivamente sempre presente, ha recuperato tanti palloni senza mai lasciare la squadra scoperto, mentre in fase offensiva è stato il principale protagonista delle più belle azioni dell'Inter. Il tutto condito da una classe suprema finalmente mostrata al grande pubblico dopo tanto tempo di timidezza, data anche dalla poca fiducia che sentiva.

NAGATOMO 5,5: difensivamente nel primo tempo è stato disastroso lasciando spesso Andreolli solo su Callejon, poi nella ripresa è migliorato salvando la squadra in un paio d'occasioni, però in fase offensiva mostra i suoi soliti limiti tecnici. Non un cross buono, non un dribbling vincente... tanto fumo e niente arrosto...

PALACIO 6: tanta corsa e generosità, viene fermato solo con i falli dai difensori del Napoli. Nella ripresa sciupa una grande occasione di testa...

ICARDI 6: meno incisivo sotto porta, ma di sponda e in appoggio fa un gran lavoro soprattutto nel primo tempo.

ZANETTI 6: tranquillità fatta persona, peccato sia al ritiro...

GUARIN 5,5: entra e non combina nulla.

KUZMANOVIC 5,5: mostra troppa poca personalità, non gestisce neanche un pallone.

MAZZARRI 6,5: avevamo la difesa in completa emergenza, ma ha saputo metterla in campo nel migliore modo possibile, rischiando qualcosa solo su disattenzioni singole e nella ripresa dove la squadra era sulle gambe ma è stato bravo a coprire con un uomo in più in mediana. Ce la siamo giocata alla pari con il Napoli da 100 milioni, bene così.

10 commenti:

  1. Meritavate la vittoria, soprattutto l'Inter del primo tempo.

    saluti biancocelesti

    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. www.pianetasamp.blogspot.com

    Devo ammettere caro Vincenzo che sentire mugugnare un tifoso per l'inferiore peso economico della propria squadra del cuore rispetto agli avversari quando appena 3 mesi fa avete acquistato un 30enne per 20 milioni di euro mi fa letteralmente sobbalzare!!!
    E quando ad affrontarvi sono i tifosi delle altre 16/17 squadre che hanno un budget 100 volte inferiore al vostro?
    Per fortuna non sempre a decidere le sorti di una partita sono i milioni e i budget...ciao!

    RispondiElimina
  3. A parte che hernanes deve ancora compiere 29 anni, quindi dire un 30enne mi sembra quantomeno errato.. in ogni caso il discorso è piu ampio e nel calcio vige ahimè la legge del "piu spend piu vinci", quindi è chiaro che il napoli dopo tanti anni ai primi posti grazie a mazzarri e dopo aver speso 100 milioni di euro sul mercato sia piu sopra di noi in classifica. Parlare di Hernanes è totalmente fuori luogo dinanzi al mercato faraonico che i napoli ha fatto tra estate e gennaio... e al momento aver tenuto testa alla loro squadra costruita, ricordiamolo, per vincere lo scudetto per noi resta un grande risultato.

    RispondiElimina
  4. Sulla questione 100 milioni vorrei dire che bisogna saperli spendere, cioè investire bene. Finora l'Hernanes nerazzurro non vale quello biancoceleste, né quello verdeoro. Mi viene fatto di pensare che sia impiegato male. Quanto al Napoli me ne frega tanto quanto niente, ma voglio solamente dire che finché ci sarà Benitez in panchina non vinceranno nessun campionato. Vedremo sabato contro la Fiorentina in finale di coppa cosa combinano. Ricordo solamente a tutti quelli che ricordano solo la supercoppa italiana e il mondiale vinti da Benitez con l'Inter del triplete, che era stato capace di perdere la supercoppa europea contro l'Atletico Madrid di allora con quello squadrone che si era trovato a gestire.

    RispondiElimina
  5. http://campionatolazio.blogspot.it/ Ciao Vincenzo, non so se ti ricordi del mio blog è passato un po' di tempo da quando mi sono impegnato a commentare in giro per i vari blog, comunque innanzittutto ti volevo dire che l'Inter ha giocato allo stesso livello del Napoli, sfiorando anche il gol in più di un'occasione e che, comunque, la stagione non è da buttare in quanto la qualificazione all'Europa League non è da Inter, ma è un'onestà consolazione.

    RispondiElimina
  6. Ehi ciao, certo che mi ricordo del tuo blog! Certo l'europa league è una magra consolazione, ma per il livello della squadra attuale non possiamo certo ambire al ritorno in champions. Spero ovviamente che ritorneremo alle posizioni che ci spettano nel piu breve tempo possibile.

    RispondiElimina
  7. www.pianetasamp.blogspot.com

    Bè dai Vincenzo ho sbagliato di un anno, concedimelo:-)
    E comunque il succo del mio discorso cambia poco o nulla, il Napoli ti faccio presente che ha fatto mercato giusto perchè ha venduto Cavani per 63 milioni di euro altrimenti Higuain e compagnia bella difficilmente si sarebbe trasferita sotto il Vesuvio...ciao!

    RispondiElimina
  8. Beh andrea scusami ma noi quando abbiamo venduto ibrahimovic abbiamo fatto il triplete, il napoli con la cessione di cavani ha rifatto tutta la squadra comprando tutti giocatori di caratura internazionale e quantomeno doveva lottare per lo scudetto... obiettivo fallito già a metà stagione....

    RispondiElimina
  9. www.pianetasamp.blogspot.com

    Mah...i contesti a mio parere sono un pò diversi, voi all'epoca del Triplete in Italia non avevate praticamente rivali, Roma a parte...e il Napoli in Champions è stato oggettivamente sfortunato...
    Vero, il Napoli è molto cambiato rispetto alla scorsa stagione ma secondo me si sono rinforzati solo in attacco, visto che prima erano Cavani dipendenti, negli altri reparti sostanzialmente non si sono visti grandi miglioramenti...ciao!

    RispondiElimina
  10. beh reina albiol goulham jorginho sono giocatori certamente migliori di de sanctis cannavaro aronica e dossena, tutta gente con cui mazzarri è arrivato secondo in campionato vincendo anche una coppa italia, avendo come hai detto solo cavani davanti a fare la differenza, mentre ora benitez ha higuain callejon mertens titolari e pandev insigne e zapata riserve, mica calaiò o vargas e bogliacino....

    la verità è che il campionato del napoli è stata una delusione, ma non avendo l'accanimento della stampa che abbiamo sempre noi nessuno lo vuole ammettere... avessimo speso noi 100 milioni sul mercato arrivando dietro rispetto l'anno passato avrebbero già da tempo urlato alla crisi Inter... qualcuno parò di prostituzione intellettuale...

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore