domenica 27 aprile 2014

Alla pari con il Napoli da 100 milioni

All'andata finì con una larga vittoria del Napoli in una partita molto combattuta, dove la differenza dei cento milioni spesi sul mercato estivo si fece sentire pesantemente in fase di realizzazione. Stavolta non è andata allo stesso modo. Ce la siamo sempre giocata alla pari, collezionando numerose palle gol, soprattutto nel primo tempo, mentre il Napoli sotto porta si è dimostrato meno lucido e famelico rispetto all'andata. La differenza tecnica nel reparto offensivo resta evidente, ma a livello di gioco la differenza di punti che ci separa in classifica non si è affatto vista, nonostante noi avessimo tutta la difesa titolare fuori tra squalifiche (Samuel e Rolando) e infortuni (Juan Jesus). Io mi ritengo soddisfatto di quanto visto, anche se nella ripresa abbiamo ceduto troppo sul piano atletico e siamo stati schiacciati dal Napoli, anche se Handanovic in effetti non ha dovuto fare neanche una parata, salvato nell'occasione più nitida dal palo preso da Inler. Speriamo per l'anno prossimo di poter schierare anche noi una squadra dal peso economico che ha attualmente il Napoli, così da tornare il più presto possibile nelle zone che ci competono. Intanto la qualificazione all'Europa League è più vicina, anche grazie alle sconfitte di Milan e Parma.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: non ha dovuto fare molte parate perchè il napoli ha tirato prevalentemente fuori dallo specchio della porta ed è stato salvato dal palo sul tiro a colpo sicuro di Inler, ma per la prima volta quest'anno ha fatto tutte le uscite alte bene, bloccando tutti i palloni.

CAMPAGNARO 5,5: tiene troppo palla e fa venire i brividi quando giochicchia a centrocampo a squadra aperta... l'andata contro il napoli non gli ha insegnato nulla?

RANOCCHIA 6,5: ha giocato un'ottima partita, prendendosi qualche rischio alla "Lucio" di troppo.

ANDREOLLI 6: qualche sbavatura difensiva, ma per essere stata la sua prima partita da titolare si è comportato più che dignitosamente.

D'AMBROSIO 5: il peggiore in campo, scarso difensivamente, sterile offensivamente. Dov'è l'esterno che doveva diventare titolare in poco tempo?

HERNANES 6: non eccezionale, però nel primo tempo è uno dei primi a provarci dalla distanza e fa girare sempre la palla in modo pulito.

CAMBIASSO 6,5: molto bene anche il Chuchu, che recupera molti palloni e non lascia mai la posizione, tanto che Mertens è risultato non pervenuto.

KOVACIC 7: ieri semplicemente sontuoso, il migliore in campo. Difensivamente sempre presente, ha recuperato tanti palloni senza mai lasciare la squadra scoperto, mentre in fase offensiva è stato il principale protagonista delle più belle azioni dell'Inter. Il tutto condito da una classe suprema finalmente mostrata al grande pubblico dopo tanto tempo di timidezza, data anche dalla poca fiducia che sentiva.

NAGATOMO 5,5: difensivamente nel primo tempo è stato disastroso lasciando spesso Andreolli solo su Callejon, poi nella ripresa è migliorato salvando la squadra in un paio d'occasioni, però in fase offensiva mostra i suoi soliti limiti tecnici. Non un cross buono, non un dribbling vincente... tanto fumo e niente arrosto...

PALACIO 6: tanta corsa e generosità, viene fermato solo con i falli dai difensori del Napoli. Nella ripresa sciupa una grande occasione di testa...

ICARDI 6: meno incisivo sotto porta, ma di sponda e in appoggio fa un gran lavoro soprattutto nel primo tempo.

ZANETTI 6: tranquillità fatta persona, peccato sia al ritiro...

GUARIN 5,5: entra e non combina nulla.

KUZMANOVIC 5,5: mostra troppa poca personalità, non gestisce neanche un pallone.

MAZZARRI 6,5: avevamo la difesa in completa emergenza, ma ha saputo metterla in campo nel migliore modo possibile, rischiando qualcosa solo su disattenzioni singole e nella ripresa dove la squadra era sulle gambe ma è stato bravo a coprire con un uomo in più in mediana. Ce la siamo giocata alla pari con il Napoli da 100 milioni, bene così.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 20 aprile 2014

Pasqua nerazzurra: Parma - Inter 0-2!


Alla vigilia di Pasqua l'Inter va a giocare in un campo difficilissimo contro il Parma a giocarsi un posto in Europa League e la squadra di Mazzarri non sbaglia e centra una fondamentale vittoria per due reti a zero, con gol di Rolando (subito dopo l'espulsione di Paletta) e Guarin a chiudere la gara nel finale di partita. C'è da dire che ancora una volta siamo stati salvati nel primo tempo da un Handanovic strepitoso che ha prima salvato su colpo di testa potentissimo di Cassano per poi parata il suo secondo calcio di rigore consecutivo sempre su Cassano. Queste due parate ci hanno consentito di non cadere sotto l'assalto iniziale del Parma, che ha poi ha dovuto soccombere al ritorno dei nerazzurri, salvandosi prima con le parate di Mirante (in una occasione fortunato ai limiti dell'immaginabile) per poi crollare dopo l'espulsione sacrosanta di Paletta, seguita dall'immediato gol di Rolando, alla sua quarta realizzazione stagionale. Poi è stata a dire la verità una sofferenza, non abbiamo saputo gestire la palla, siamo andati spesso in difficoltà, anche se alla fin dei conti il Parma si è reso pericoloso solo con una traversa di Lucarelli, per il resto Handanovic non ha fatto altre parate. Nel finale entra Guarin e con un gran destro spegne ogni speranza del Parma e consente alla squadra di portare a casa una importante vittoria. Il gioco non è stato sfavillante, abbiamo fatto meno bene di molte altre partite in cui invece non abbiamo portato a casa la vittoria, ma ci è stata squalificata tutta la difesa per il match contro il Napoli, quindi per domenica sarà veramente dura. Ma per il momento godiamoci questa bella Pasqua all'insegna del neroazzurro!

PAGELLE:

HANDANOVIC 7,5: senza dubbio il migliore in campo con le sue due parate tante spettacolari quanto importanti fatte nel primo tempo.

CAMPAGNARO 5,5: dopo un buon inizio di stagione, si è perso diventando un panchinaro e in campo si capisce il perchè...

SAMUEL 4,5: ieri il peggiore in campo in assoluto. Da diffidato si becca subito una ammonizione dopo neanche cinque minuti di gioco per poi affossare Parolo in area di rigore regalando il rigore agli avversari.

ROLANDO 7: dietro il migliore e sempre più decisivo anche in zona gol con il suo quarto gol stagionale che sblocca la gara nel momento più importante. Peccato per il giallo generoso datogli dal solito Rocchi che gli farà saltare il Napoli.

D'AMBROSIO 5: difensivamente ancora molto insicuro e nell'azione del calcio di rigore per il Parma si fa sorprendere troppo facilmente alle spalle, mentre in fase offensiva seppur presente non mette dentro un solo cross decente.

HERNANES 5,5: molto discontinuo, ma quanto accelera può decidere la partita con una giocata delle sue.

CAMBIASSO 7: ottima partita del Chuchu che risulta uno dei migliori e più pericolosi in zona gol, colpendo anche un palo clamoroso.

KOVACIC 5,5: ieri non è andato bene come l'ultima volta contro la Sampdoria. Difensivamente è stato molto presente, ma in fase di possesso e di attacco è stato sotto la sufficienza.

NAGATOMO 5,5: come D'Ambrosio, anche se salva un gol praticamente fatto dai piedi di Biabiany.

PALACIO 6,5: sempre tanto movimento al servizio della squadra, va vicino al gol nel primo tempo ed è il protagonista dell'azione più importante in cui provoca l'espulsioni di Paletta.

ICARDI 5: un passo indietro rispetto alle ultime spumeggianti partite, ma ci sta. Sfiora il gol nel primo tempo in due occasioni, poi sparisce.

ZANETTI 6: sostituisce D'Ambrosio senza infamia e senza lode.

GUARIN 6,5: entra e al primo pallone butta giù la porta avversaria con una sassata delle sue, chiudendo di fatto una difficoltosa partita.

BOTTA S.V.

MAZZARRI 6: il gioco non è entusiasmante, ma i risultati nelle ultime gare stanno arrivando e ieri era fondamentale vincere. Ha centrato l'obiettivo.

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 14 aprile 2014

Poker nerazzurro a Genova!

Dopo le ultime delusioni finalmente una bella vittoria dell'Inter, che è andata sul campo della Sampdoria a massacrare gli avversari per ben quattro gol a zero. La partita non è stata affatto semplice, soprattutto nel primo tempo dove, dopo il vantaggio iniziale di Icardi, abbiamo rischiato seriamente di capitolare se non fosse stato per un superbo Handanovic, che ha parato anche un calcio di rigore. La ripresa è stata tutta un'altra musica, con Mazzarri che evidentemente avrà strigliato per bene i ragazzi che sono tornati in campo con tutt'altro spirito, tutt'altra aggressività, la Sampdoria non ha più visto palla se non in fondo alla sua rete con i gol di Samuel, ancora Icardi (seconda doppietta per lui) e Palacio. Una vittoria forse più pesante del dovuto nei confronti della Sampdoria che nel primo tempo, sotto di un gol e con un uomo in meno, ha veramente messo sotto l'Inter rischiato di ribaltare addirittura il risultato in più occasioni. Ma alla luce del secondo tempo il risultato non si discute, siamo stati implacabili sotto porta, cosa che invece in tantissime partite quest'anno non lo siamo stati. A chiusura di questo mio commento, vorrei spendere due parole in più per Mauro Icardi. Seconda doppietta consecutiva per lui, nono gol in campionato e ora finalmente titolare fisso nell'undici iniziale. Ieri per lui c'era un ambiente che più ostico non si può per la nota vicenda Maxi Lopez e Wanda. Ma lui ha reagito da grande campione, sul campo e con due grandi gol. Questo non è un aspetto da sottovalutare perchè le mezzeseghe di giocatori in queste circostanze se la fanno nelle mutande, lui invece ha cacciato degli attributi cubici, ha zittito gli avversari e ha trascinato la squadra alla vittoria con i suoi gol. Questo ha un futuro da grande campione, uno che ti garantisce 20 gol a stagione come minimo. E ha solo 21 anni, teniamocelo stretto e aspettiamo che esploda definitivamente. E per l'estate prossimo pensiamoci bene a chi dovrà essere titolare dell'attacco insieme a Palacio, perchè Icardi i suoi gol li sta facendo eccome...

PAGELLE:

HANDANOVIC 9: Handanovic merita stavolta il voto più alto di tutta la stagione, con un primo tempo da fenomeno assoluto in cui ha parato un calcio di rigore e ha fatto altri tre o quattro miracoli incredibili che hanno salvato la partita. Strepitoso!

ROLANDO 5,5: primo tempo in sofferenza, ripresa leggermente meglio.

RANOCCHIA 5: ieri molto male, il duello con Maxi Lopez l'ha praticamente quasi sempre perso e ha anche causato un rigore quantomeno ingenuo che poteva costarci la partita.

SAMUEL 7: il migliore della retroguardia, sempre attento in fase difensiva e micidiale in area di rigore avversaria, dove ha segnato il suo secondo gol stagionale con un colpo di testa magistrale.

D'AMBROSIO 6,5: a parte qualche sbavatura tecnica, ha giocato decisamente meglio rispetto alle ultime partite, partecipando molto alla fase offensiva della squadra.

HERNANES 5,5: ieri non mi è piaciuto, a parte il corner che ha portato al gol di Samuel, non ha fatto niente più e anzi ha sbagliato parecchie cose elementari a livello puramente tecnico. Cose che da lui non ti aspetti.

CAMBIASSO 6,5: ottimo davanti la difesa, ha recuperato molti palloni e ha diretto bene il centrocampo.

KOVACIC 6: finalmente titolare dopo tempo immemore, gioca pulito senza strafare. Ma i suoi errori si contano sempre sulle dita di una mano e forse nemmeno.

NAGATOMO 6: primo tempo abbastanza male, nella ripresa è migliorare facendosi vedere di più in zona cross, dove però la mira difetta sempre.

PALACIO 8: un gol e due assist per Icardi, grande prestazione del Trenza.

ICARDI 8: partita da campione, nonchè da bomber di razza. Due gol in un ambiente così ostile non è cosa da tutti. E sono 9 gol in campionato.

ALVAREZ 6,5: ieri è entrato veramente bene in partita, regalando anche l'assist per il gol dello 0-4 di Palacio.

TAIDER S.V.

MILITO S.V.

MAZZARRI 6,5: il primo tempo è stato giocato molto male, ma nella ripresa ha rimesso le cose a posto e la squadra ha girato alla grande. E che confermi Kovacic titolare anche nelle prossime partite.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 6 aprile 2014

Stagione maledetta, ma non solo.

L'ennesimo pareggio, ancora una volta contro una squadraccia di bassa classifica, testimonia ancora di più soprattutto per come è arrivato il fatto che stiamo attraversando una stagione davvero maledetta. Passiamo in vantaggio due volte e subiamo due pareggio uno più evitabile dell'altro, ci fischiano un calcio di rigore dopo quasi un anno e lo sbagliamo pure. Questa è veramente una stagione maledetta dove tutto ciò che può girarci contro ci gira contro senza pietà. Ma non è solo questo, abbiamo una squadra scarsa, con tantissimi elementi che non sono minimamente da Inter e non sono minimamente adatti a lottare per le zone di vertice. Alvarez ieri è stato penoso, Nagatomo a parte l'assist iniziale per uno straordinario Icardi è stato pietoso, D'Ambrosio imbarazzante, Handanovic enigmatico, Mazzarri sfortunato ma anche testardo all'inverosimile. Tutte queste componenti stanno decidendo la nostra stagione. Parliamoci chiaro, al momento davanti abbiamo Juventus, Roma, Napoli e Fioretina, tutte con un organico superiore al nostro, quindi la posizione di classifica sarebbe anche giusto visto il livello delle rose e i soldi investiti sul mercato estivo e di gennaio, ma non possiamo certo pensare di arrivare dietro a squadre come Parma, Verona, Lazio e compagnia bella perchè scusate ma seppur la rosa non sia di prima qualità è sicuramente superiore a quella delle squadre citate. Allora portiamo a termine questa ennesima stagione deludente, consapevoli che non tutto è da buttare, parecchio è da rifondare, e qua mi lascia fiducioso il cambio di società che ci ha già fatto intravedere un cambio di rotta con gli acquisti di Hernanes (subito) e Vidic (per l'anno prossimo). Che l'allenatore sarà ancora Mazzarri non lo so, credo di si ma credo fermamente che l'allenatore, così come negli ultimi anni, è veramente l'ultimo dei nostri problemi.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5: a vederlo giocare così da ormai troppo tempo mi viene da dire che non è assolutamente da Inter. Il primo gol subito è qualcosa di imbarazzante... Ha i riflessi di un bradipo, altra roba Julio Cesar...

RANOCCHIA 6,5: l'unico a salvarsi dietro con una prestazione di alto livello.

ROLANDO 5: sul secondo gol del Bologna non capisco come possa cadere in quel modo in area, quasi fosse deconcentrato. Male.

JUAN JESUS S.V. torna presto JJ!

D'AMBROSIO 4,5: partita pessima dell'ex Torino, da lui mi aspettavo molto ma inizio a vedere doti tecniche veramente limitate in lui. L'ennesimo bidone?

HERNANES 6: fa girare il gioco ma non riesce a incidere con giocate importanti.

CAMBIASSO 5,5: partita non eccellente del Chuchu.

NAGATOMO 5: mezzo voto più per l'assist a Icardi, dopodichè ha iniziato a fare solo cappellate facendosi uccellare da uno scarparo come Garics in occasione dell'1-1 e lasciando crossare liberamente l'avversario nell'occasione del 2-2. Per quanto ancora dovremo vederlo titolare?

ALVAREZ 4: assolutamente scandaloso, e ancora più scandaloso è il fatto che Mazzarri l'abbia fatto giocare per tutta la gara. Cacciatelo a fine stagione!

PALACIO 5,5: è andato vicino al gol, ma non ha fatto per il resto una grande gara.

ICARDI 8: pazzesco, mette a segno la sua prima doppietta in nerazzurro, e che doppietta! Il primo gol è da bomber puro, il secondo è da campione, con un tiro a giro che si è infilato nel sette. Il migliore in campo per distacco!

SAMUEL 5,5: non ha guidato la difesa come al solito.

KOVACIC 6,5: entra e tocca più palloni in pochi minuti di quanti ne abbia toccati Alvarez e ne sbaglia forse un decimo di quanti ne ha sbagliati Alvarez. La domanda allora è: perchè lui in panca e Alvarez titolare?

MILITO 4,5: mi spiace punirlo in questo modo, ma va dal dischetto appena entrato e tira in modo pietoso.

MAZZARRI 4: Alvarez titolare e in campo tutta la partita nonostante una prestazione pietosa, perchè? Kovacic in panca buttato nella mischia solo nella ripresa e neanche al posto di Alvarez, perchè? Alvarez messo nel secondo tempo a fare l'esterno basso, perchè? Milito appena entrato a calciare il rigore, perchè? Mi fermo qua perchè potrei continuare a oltranza... pietoso.

Image Hosted by ImageShack.us

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore