domenica 9 marzo 2014

Inter - Torino 1-0: vittoria importantissima!

Oggi la cosa importante era vincere, anche e soprattutto alla luce della sconfitta della Fiorentina, che ora dista solo un punto in classifica. Il quarto posto ormai è vicinissimo, bisogna quindi continuare a lavorare, cercando di migliorare di giornata in giornata. Oggi contro il Torino abbiamo mostrato un grande controllo del gioco e una fase difensiva impeccabile, ma la fase offensiva latita ancora ed è assolutamente l'aspetto da migliorare. Molto è dovuto al fatto che in casa ci troviamo a giocare contro squadra racchiuse tutti davanti la propria porta e con gente dalla qualità modesta come Nagatomo e jonathan è difficile cercare la giocata vincente. Fortunatamente abbiamo trovato una grande azione e un grandissimo gol con Palacio, che ci ha permesso di sbloccare la partita. Poi non siamo riusciti a creare tante altre occasioni da rete e non siamo quasi mai riusciti a mettere in moto l'ariete Icardi. Per questo bisogna continuare a lavorare, magari cercando soluzione diverse sia dal punto di vista del gioco, sia dal punto di vista degli uomini, dando maggiore spazio a gente come D'Ambrosio e Kovacic, che possono dare qualcosa di diverso al gioco nerazzurro. Per fortuna comunque siamo riusciti a festeggiare il compleanno della Beneamata con una importante vittoria!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6,5: una incertezza a inizio gara, poi si è fatto trovare pronto in quelle poche volte in cui il Torino ha tirato in porta e salvando anche qualche situazione pericolosa in contropiede uscendo dall'area di rigore.

CAMPAGNARO 6: difensivamente ha giocato una discreta partita, ma in avanti sebbene abbia appoggiato spesso la manovra non ha mai trovato una giocata incisiva.

RANOCCHIA 7: ottima prestazione. Era sotto le luci dei riflettori e aveva sulle spalle il peso di parecchi scetticismi, compreso quello del sottoscritto. Invece ha giocato una grandiosa partita, annullando totalmente Immobile senza concedere nulla.

ROLANDO 6,5: schierato sul centro sinistra si dimostra ancora una volta un difensore affidabile, attento e di grande livello nonostante si trovasse di fronte un avversario pericoloso come Cerci.

JONATHAN 5: sarà vero che D'Ambrosio deve ancora assimilare i meccanismi di squadra, ma siamo veramente sicuri possa fare peggio del brasiliano? In fase offensiva è assolutamente nullo limitandosi a fare sempre lo stesso passaggino all'indietro.

GUARIN 5: un solo acuto nel primo tempo in cui ha regalato un bel cross a Palacio, ma per il resto ha giocato molto male, sbagliando molte giocate, sembrando spesso poco concentrato.

CAMBIASSO 7: oggi è stato il migliore in campo, non solo per l'assist a Palacio, ma anche per la quantità di palloni recuperati a smistati, interpretando alla grandissimo il ruolo di metodista davanti la difesa.

HERNANES 6,5: buona gara per il Profeta che ha giocato tanti palloni, ha mostrato il suo grande dribbling andando anche vicino al gol con una grande azione personale. Difensivamente fa sentire la sua presenza.

NAGATOMO 5,5: leggermente meglio rispetto a Jonathan, perchè ha puntato l'uomo, si è sovrapposto, è stato più partecipe alla fase offensiva, ma le qualità sono limitate e non è riuscito a saltare mai una volta l'uomo nè tantomeno a mettere un solo cross decente per Icardi.

ICARDI 5,5: si sbatte su ogni pallone, ma non è stata una gara facile per lui che è stato servito pochissimo dai compagni. Ha giocato quasi 90 minuti, fisicamente sta crescendo.

KOVACIC 6,5: entra con il giusto piglio, dando un contributo sicuramente migliore di quello dato da Guarin. Gli è mancata solo l'ultima giocata, ma solo giocando spesso può crescere in modo esponenziale.

ANDREOLLI 6: ottimo ingresso in campo per un giocatore che fino ad oggi ha avuto pochissimo spazio ma che si è dimostrato un grande professionista.

TAIDER S.V.

MAZZARRI 6: si doveva vincere e si è vinto. La squadra ha concesso pochissimo a uno dei migliori attacchi della serie A, ma la fase offensiva è ancora da migliorare, anche se molto non dipende dal gioco dato dall'allenatore, ma dalla qualità non eccelsa di alcuni titolari.

1 commento:

  1. Non riesco ad essere contento. Ho visto la stessa Inter delle ultime partite casalinghe, senza gioco, senza idee, senza mordente, senza tiri in porta. Giocano sempre quelli, giocano sempre allo stesso modo, per gli avversari di turno una pacchia contrarli e annullarli. Se ieri non ci scappa una zuccata strana di Palacio -il solito Palacio- saremmo qui a registrare l'ennesimo 0-0 in casa. WM non conosce altro tipo di gioco è evidente anche ai muri, ma così non si va da nessuna parte.
    Finché ci sarà lui non avremo mai una squadra vincente da proporre per qualcosa di importante. L'ho detto e non me lo rimangio.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore