domenica 23 febbraio 2014

Ennesimo pareggio

Ennesimo pareggio ottenuto in campionato, per l'ennesima volta ottenuto concedendo all'avversario praticamente un solo tiro in porta, tra l'altro su un calcio di rigore quantomeno discutibile concesso dall'ennesimo arbitraccio che ci hanno mandato ad arbitrale. Noi abbiamo giocato un primo tempo veramente penoso con il Cagliari che, rigore a parte, ha meritato il vantaggio. Nella ripresa invece con l'ingresso di Icardi per Milito abbiamo raggiunto subito il pareggio con Rolando servito guarda caso da Icardi, poi c'è stata una sola squadra in campo, ma la sfortuna, la traversa di Icardi, Avramov ennesimo portieraccio che diventa il Dida dei tempi migliori solo contro di noi, tutto ciò non ci ha permesso di andare oltre l'uno a uno. In tutto ciò mettiamoci pure il poco coraggio mostrato da Mazzarri nel tenere i tre difensori fino alla fine quando ormai da oltre un quarto d'ora c'era solo da attaccare a testa bassa e l'ennesimo arbitraggio che definirei "sottile", ovvero non con errori clamorosi ma con una gestione dei falli assolutamente a favore dell'avversario e con le solite decisioni prese secondo il motto "nel dubbio fischio contro l'Inter". Questa è la situazione attuale che dobbiamo affrontare, facciamocene una ragione aspettando sempre più con impazienza la nuova stagione, da quando partirà ufficialmente l'era Thohir.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: sufficienza politica, perchè a parte il calcio di rigore non è stato mai inquadrato dalle telecamere. Il motivo è chiaro.

ROLANDO 6,5: buona partita del portoghese che ha avuto il merito di trovare il gol del pareggio.

SAMUEL 6,5: l'argentino ha disputato un'altra buona prestazione, guidando bene la difesa. Ma non è possibile che l'azione debba partire dai suoi piedi.

JUAN JESUS 6: ha trovato di fronte un Ibarbo in giornata di grazia e ha avuto la sfortuna di ritrovarsi il pallone sul braccio, dando l'assist giusto all'arbitro per fischiarci un generosissimo rigore contro.

JONATHAN 4: quanto ancora dovremo vederlo in campo, lasciando D'Ambrosio in panchina? Oggi veramente scandaloso, sembra tornato quello dei primi anni in nerazzurro. Questo giocatore merita solo la tribuna.

GUARIN 5: partita insufficiente del Guaro, che non ha saputo trovare la giocata giusta davanti, se non in una sola occasione dove ha messo Palacio davanti la porta.

KUZMANOVIC 5,5: davanti la difesa fa il suo lavoro tattico, dando equilibrio alla squadra e facendo filtro davanti la difesa. Unica nota dolente è che lascia troppo la responsabilità di impostare ai difensori, cosa che dovrebbe fare lui.

ALVAREZ 5: tanto fumo e niente arrosto, impalpabile. Non incide sulla gara. Anonimo.

NAGATOMO 6,5: è l'unico a attaccare con insistenza sulla sua fascia e a mettere palloni pericolosissimi per la testa di Icardi.

MILITO 5: quarantacinque minuti da non pervenuto. Sarebbe ora di far posto ai più giovani o no?

PALACIO 5,5: tanta corsa e movimento, ma ha giocato un primo tempo da dimenticare e una ripresa in cui ha avuto la palla giusta ma l'ha sparata su Avramov. Poco lucido.

ICARDI 7: il migliore in campo. Stavolta lo premio con un bel 7 pieno perchè ha dimostrato non solo di saper essere pericolosissimo in area di rigore colpendo tra l'altro anche una traversa, ma di avere anche grande visione di gioco con l'assist servito a Rolando per il gol del pareggio. Con un pò di fortuna sarebbe stato ancora una volta decisivo, lo è stato solo in parte.

KOVACIC 5: inizio veramente a temere che lo stiamo bruciando. Ormai è un panchinaro fisso e viene buttato nella mischia solo nelle situazioni più dosperate. Non è certo questo il modo di far crescere un talento del genere.

BOTTA S.V.

MAZZARRI 5: stavolta non lo salvo dall'insufficienza. Il primo tempo è stato inguardabile, nella ripresa la mossa Icardi era d'obbligo ma alla fine nell'assalto finale non ha avuto alcun senso tenere ancora in campo i cinque difensori. Nel finale bisognava passare al 4-3-3 togliendo un difensore e mettendo Botta. Senza senso il 3-4-3 finale quando in fase offensivo loro difendevano in 11 e noi attaccavamo in 8...

1 commento:

  1. L'ho scritto altrove e lo ripeto qui: il nostro guaio numero uno è Mazzarri e le sue paure, nonché la sua mancanza di schemi e di inventiva. Manca uno schema diverso dal gioco sugli esterni; dei due esterni uno è alla frutta, ma lui non mette D'Ambrosio; Kovacic lo sta massacrando, quando tutti sanno che i giovani vanno aiutati a crescere. Metterebbe in panchina anche Pogba se lo avesse; Kuz è inguardabile, Alvarez di nuovo involuto, Guarin troppo nervoso, quando esce Kuz retrocede Guarin e lascia avanto Kovacic, esattamente il contrario di quel che doveva fare, ma qualcuno gli dice dove va messo E TENUTO Kovacic? Icardi dopo e Milito prima è una bestemmia, casomai il contrario con Milito che entra l'ultima mezzora ad avversari stanchi.
    Niente. Manca di intelligenza calcistica e non credo che studi la partita come faceva, per esempio, Mourinho o Mancini.
    Spero che ET abbia sufficientemente visto. Mi sembra intelligente e spero che abbia capito finalmente.
    Sull'arbitraggio inutile parlare: scandaloso è una parola buona, ma scandaloso ascoltare quel supremo imbecille di Nicchi che difende le sue scelte e parla di errori umani. Eh no, gran figlio di p******! Se non dai una punizione dal limite per atterramento appena comincia la partita, al primo fallo nemmeno tanto grave tiri fuori il giallo per Jesus, mentre non lo tiri fuori due minuti dopo per lo stesso fallo su Milito, se dai un rigore su fallo assolutamente involontario e non lo dai a nostro favore per sandwitch di Icardi a tre metri dalla porta vuota (sta staccando di testa dove è fortissimo) se non fai battere un calcio d'angolo per il tempo che tu per primo hai fatto perdere, allora caro Nicchi questa è malafede e basta.
    Ma qui è la società che deve farsi valere. Stop.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore