domenica 23 febbraio 2014

Ennesimo pareggio

Ennesimo pareggio ottenuto in campionato, per l'ennesima volta ottenuto concedendo all'avversario praticamente un solo tiro in porta, tra l'altro su un calcio di rigore quantomeno discutibile concesso dall'ennesimo arbitraccio che ci hanno mandato ad arbitrale. Noi abbiamo giocato un primo tempo veramente penoso con il Cagliari che, rigore a parte, ha meritato il vantaggio. Nella ripresa invece con l'ingresso di Icardi per Milito abbiamo raggiunto subito il pareggio con Rolando servito guarda caso da Icardi, poi c'è stata una sola squadra in campo, ma la sfortuna, la traversa di Icardi, Avramov ennesimo portieraccio che diventa il Dida dei tempi migliori solo contro di noi, tutto ciò non ci ha permesso di andare oltre l'uno a uno. In tutto ciò mettiamoci pure il poco coraggio mostrato da Mazzarri nel tenere i tre difensori fino alla fine quando ormai da oltre un quarto d'ora c'era solo da attaccare a testa bassa e l'ennesimo arbitraggio che definirei "sottile", ovvero non con errori clamorosi ma con una gestione dei falli assolutamente a favore dell'avversario e con le solite decisioni prese secondo il motto "nel dubbio fischio contro l'Inter". Questa è la situazione attuale che dobbiamo affrontare, facciamocene una ragione aspettando sempre più con impazienza la nuova stagione, da quando partirà ufficialmente l'era Thohir.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: sufficienza politica, perchè a parte il calcio di rigore non è stato mai inquadrato dalle telecamere. Il motivo è chiaro.

ROLANDO 6,5: buona partita del portoghese che ha avuto il merito di trovare il gol del pareggio.

SAMUEL 6,5: l'argentino ha disputato un'altra buona prestazione, guidando bene la difesa. Ma non è possibile che l'azione debba partire dai suoi piedi.

JUAN JESUS 6: ha trovato di fronte un Ibarbo in giornata di grazia e ha avuto la sfortuna di ritrovarsi il pallone sul braccio, dando l'assist giusto all'arbitro per fischiarci un generosissimo rigore contro.

JONATHAN 4: quanto ancora dovremo vederlo in campo, lasciando D'Ambrosio in panchina? Oggi veramente scandaloso, sembra tornato quello dei primi anni in nerazzurro. Questo giocatore merita solo la tribuna.

GUARIN 5: partita insufficiente del Guaro, che non ha saputo trovare la giocata giusta davanti, se non in una sola occasione dove ha messo Palacio davanti la porta.

KUZMANOVIC 5,5: davanti la difesa fa il suo lavoro tattico, dando equilibrio alla squadra e facendo filtro davanti la difesa. Unica nota dolente è che lascia troppo la responsabilità di impostare ai difensori, cosa che dovrebbe fare lui.

ALVAREZ 5: tanto fumo e niente arrosto, impalpabile. Non incide sulla gara. Anonimo.

NAGATOMO 6,5: è l'unico a attaccare con insistenza sulla sua fascia e a mettere palloni pericolosissimi per la testa di Icardi.

MILITO 5: quarantacinque minuti da non pervenuto. Sarebbe ora di far posto ai più giovani o no?

PALACIO 5,5: tanta corsa e movimento, ma ha giocato un primo tempo da dimenticare e una ripresa in cui ha avuto la palla giusta ma l'ha sparata su Avramov. Poco lucido.

ICARDI 7: il migliore in campo. Stavolta lo premio con un bel 7 pieno perchè ha dimostrato non solo di saper essere pericolosissimo in area di rigore colpendo tra l'altro anche una traversa, ma di avere anche grande visione di gioco con l'assist servito a Rolando per il gol del pareggio. Con un pò di fortuna sarebbe stato ancora una volta decisivo, lo è stato solo in parte.

KOVACIC 5: inizio veramente a temere che lo stiamo bruciando. Ormai è un panchinaro fisso e viene buttato nella mischia solo nelle situazioni più dosperate. Non è certo questo il modo di far crescere un talento del genere.

BOTTA S.V.

MAZZARRI 5: stavolta non lo salvo dall'insufficienza. Il primo tempo è stato inguardabile, nella ripresa la mossa Icardi era d'obbligo ma alla fine nell'assalto finale non ha avuto alcun senso tenere ancora in campo i cinque difensori. Nel finale bisognava passare al 4-3-3 togliendo un difensore e mettendo Botta. Senza senso il 3-4-3 finale quando in fase offensivo loro difendevano in 11 e noi attaccavamo in 8...

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 16 febbraio 2014

Grande Inter sulla Fiorentina, è vittoria!

Arriva la seconda vittoria consecutiva per l'Inter di Mazzarri in questo 2014 e arriva, dopo il Sassuolo, contro un avversario di tutt'altro livello che ci precede in classifica, la Fiorentina di Montella, una squadra di altissimo livello che ormai già da diversi anni mostra uno dei calci più entusiasmanti della serie A. Ma noi non ci siamo fatti intimorire e anzi siamo andati a Firenze a fare la partita, giocando un primo tempo da grandissima squadra, un primo tempo quasi perfetto. E dico quasi per il semplice fatto che ci è mancata ancora una volta la giusta lucidità sotto rete, perchè abbiamo chiuso solo sullo 0-1 quando potevamo benissimo stare almeno sullo 0-3. Nella ripresa la Fiorentina è partita aggressiva e ha trovato subito il pareggio grazie a una papera di Handanovic (non la prima della stagione!), ma noi ci siamo rimessi subito in carreggiata con un grande impatto alla gara del rientrante Mauro Icardi, che ha trovato un grandissimo gol che ci ha regalato la vittoria. Gran rientro per il giovanissimo argentino, che spero possa trovare presto la condizione per iniziare a giocare dal primo minuto. E a chi parla di gol in fuorigioco, non mi nascondo, l'errore arbitrale c'è stato e anche abbastanza grossolano, ma la classe arbitrale ha ancora talmente tanti debiti nei nostri confronto che quello di ieri sera dobbiamo vederlo solo come un misero anticipo. Nonostante ciò, la vittoria dell'Inter ieri sera è stata assolutamente indiscutibile, con una mediana finalmente forte sia fisicamente che qualitativamente, con Guarin ancora uomo assist. La strada intrapresa sembra essere quella giusta, speriamo di continuare così. Forza Inter!

PAGELLE:

HANDANOVIC 5: altra papera della sua stagione non eccezionale, il tiro di Cuadrado era tutto fuorché imprendibile.

ROLANDO 6: buona partita di Rolando, ormai una certezza.

SAMUEL 6,5: assolutamente impeccabile per come ha guidato la difesa e ha annullato le offensive avversarie. Leader della difesa.

JUAN JESUS 6: attento e concentrato, non ha sbagliato nulla. Sul gol, non gli si può certo dare alcuna colpa visto che la papera è tutta di Handanovic.

JONATHAN 6: in fase propositiva ha fatto veramente poco, ma in difesa è stato molto attento e non si è fatto mai saltare da Vargas.

GUARIN 6,5: altro assist vincente della sua stagione. Come spesso accade, è deciso negli ultimi venti metri.

KUZMANOVIC 6: buonissima prestazione del Kuz, che in questa partita ha assunto un ruolo fondamentale nel dare equilibrio al centrocampo, consentendo alla squadra di poter sostenere due mezz'ali come Guarin e Hernanes senza soffrire, ma anzi dominando il centrocampo avversario.

HERNANES 6,5: non è andato vicino al gol come contro il Sassuolo, ma ha dato tanta qualità al centrocampo nerazzurro.

NAGATOMO 7: ieri sera il migliore in campo. Assolutamente impeccabile su Cuadrado che in tutta la partita non l'ha mai saltato, propositivo in fase offensiva realizzando anche l'assist vincente per Icardi.

PALACIO 6,5: sfortunato nel colpire il palo a inizio partire, freddo nel segnare il gol del vantaggio iniziale. Peccato mostri ancora poca lucidità sotto porta sia nella conclusione a rete che nel passaggio finale. Ma ha corso come un forsennato dall'inizio alla fine, merita una valutazione più che sufficiente.

MILITO 6: sotto rete non c'è ancora, ha sprecato due occasioni veramente limpide, però nel gioco c'è stato e ha aiutato molto la squadra. Ora deve guardarsi dalla concorrenza spietata di Icardi.

ICARDI 6,5: finalmente tornato in campo, si è ripresentato con un gol da grande bomber che ci ha regalato la vittoria. Oltre al gol, tante sponde, palloni difesi e primi accenni di intesa con Palacio. Lo aspetto da titolare.

TAIDER 5,5: mi aspettavo tutt'altro approccio alla gara dal giovane algerino, che è entrato secondo me con poca personalità.

D'AMBROSIO S.V.

MAZZARRI 6,5: smebra aver trovato la quadratura del cerchio. Due mezzali offensive e di qualità con le due punte davanti. Ieri abbiamo stracciato la Fiorentina sul piano del gioco sia offensivo che difensivo. Ottima vittoria.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 9 febbraio 2014

Si torna alla vittoria finalmente!

In mancanza di freddezza da parte degli attaccanti, ci ha pensato il rientrante Samuel a perforare la porta avversaria regalandoci finalmente la prima vittoria di questo 2014. Una gara totalmente dominata dalla squadra di Mazzarri, con un centrocampo di grande qualità con Guarin e Hernanes mezz'ali, una difesa assolutamente impeccabile con un Juan Jesus sontuoso sebbene la scarsa vena realizzativa in zona gol. Nel Sassuolo, come spesso accaduto negli ultimi tempi, il migliore in campo è stato il portiere Pegolo, trasformatosi nel Superman di turno compiendo una dozzina di parate, a differenza dell'unico intervento a cui è stato chiamato il dirimpettaio Handanovic, che ha fatto una grande parata su punizione di Berardi. Speriamo che questa vittoria dia nuova fiducia alla squadra.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6,5: una sola parata, tanto difficile quanto spettacolare su calcio di punizione battuto da Berardi.

ROLANDO 6,5: da centrale o sul centro destra resta una certezza. Impeccabile.

SAMUEL 6,5: ottima gara di Samuel che pecca solo in fase di impostazione, ma ha il merito di segnare il gol vittoria.

JUAN JESUS 7: il migliore in campo, annulla totalmente il giocatore sulla carta più pericoloso del Sassuolo, Berardi, dominando tutti i contrasti.

JONATHAN 5,5: leggermente meglio rispetto alle ultime uscite, ma deve iniziare a puntare più spesso l'avversario. Poi ha sbagliato un gol abbastanza facile spedendo la palla in curva.

GUARIN 6,5: ben tornato Guaro. A centrocampo fa la differenza e schierato nel suo ruolo naturale di mezz'ala destra garantisce peso offensivo e difensivo allo stesso tempo. Un valore aggiunto senza alcun dubbio.

KUZMANOVIC 5,5: tanta corsa e copertura alla difesa, ma in fase di impostazioni si nasconde un pò troppo lasciando impostare i difensori.

HERNANES 6,5: ottimo debutto per il Profeta che tra tante giocate di qualità e quantità, ha sfiorato il gol in ben due occasioni.

NAGATOMO 6: primo tempo non eccezionale, mentre nella ripresa avendo più spazi a disposizione ha potuto esprimersi meglio.

MILITO 5: anche oggi clamorosamente sterile sotto rete. Due palle gol veramente limpide sciupate in modo sicuramente non da Milito.

PALACIO 6: nettamente meglio rispetto alle ultime gare, ha mostrato una forma fisica nettamente migliore regalando tra le altre cose diversi assist ai compagni che non ha saputo sfruttare l'occasione.

BOTTA 6: buon ingresso a partita in corso, ha cercato il gol in due occasioni.

CAMPAGNARO S.V.

TAIDER S.V.

MAZZARRI 6: la squadra è tornata alla vittoria, mostrando anche un buon gioco e dominando la gara dall'inizio alla fine senza rischiare nulla. Speriamo la strada torni in discesa al più presto possibile e che, soprattutto, gli attaccanti tornino a segnare perchè il gioco di certo non ci manca.

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 8 febbraio 2014

Quanto tutto cambia - parte 2

Finalmente è ufficiale! Marco Branca non è più un dirigente dell'Inter. Finalmente non potrà più continuare a rovinare con la sua incompetenza la nostra società, come ha fatto dal 2010 ad oggi. Un dirigente che sa lavorare solo quando ha tanti soldi a disposizione e, senza fondi, non è in grado di far mercato prendendo solo bidoni buttando via milioni su milioni, vendendo grandi campioni a costi ridicoli e gestendo situazioni delicate in modi quantomeno scandalosi (vedi caso Sneijder) non merita di essere un dirigente di una grande società come l'Inter. Con l'arrivo di Thohir qualcosa sta cambiando, prima un mercato intelligente dopo gli ultimi anni di soli abomini e ora l'allontanamento del principale artefice della situazione attuale. Ciao Branca, a mai più rivederci!

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 2 febbraio 2014

Più forti, stop.

Bastava leggere le formazioni iniziali di Juventus e Inter per capire chi avrebbe vinto stasera. Nettamente più forti, nient'altro da aggiungere.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5,5: un miracolo a inizio partita, poi tre gol incassati sui quali non ha grandi colpe, ma tre gol subiti sono sempre tre gol subiti.

CAMPAGNARO 4,5: ormai sono diverse settimane che gioca una schifezza e non si capisce dove abbia la testa, è un fedelissimo di Mazzarri ma se gioca così un pò di panchina gli farebbe bene.

ROLANDO 5,5: il gol nel secondo tempo non può certo bastare per avere una sufficienza a fronte di una prestazione insufficiente.

JUAN JESUS 5: tanta corsa e tanto pressing a vuoto, infiniti palloni buttati e regalati alla difesa avversaria.

JONATHAN 4: è ufficiale, è tornato il brocco che avevamo imparato a odiare. Speriamo che con l'arrivo di D'Ambrosio non lo vedremo più in campo da qui a fine stagione.

KUZMANOVIC 4: mi sta deludendo, aveva conquistato il posto da titolare dopo la prestazione nel derby, ma ora sembra esserci perso e colleziona brutte prestazioni una dopo l'altra.

TAIDER 6: tanta corsa, palloni recuperati e grinta. Sufficiente la partita dell'algerino che dovrebbe solo mostrare più personalità in fase propositiva.

NAGATOMO 4,5: partita scandalosa anche la sua. La Juventus ha dominato con Litchsteiner e Asamoah contro i nostri brocchi Jonathan e Nagatomo.

KOVACIC 6: l'unico ad avere qualità in mezzo al nostro centrocampo e a cercare verticalizzazioni e accelerate. Nel primo tempo regala una palla d'oro a Palacio che la butta fuori dallo stadio. Non vedo l'ora di vederlo giocare con Hernanes.

ALVAREZ 5: ennesima bocciatura per Alvarez, un altro giocatore rivalutato dalla cura Mazzarri e che sembra aver perso la retta via. Se continua così, panchina anche per lui. Con l'arrivo di Hernanes non ne sentiremo la mancanza.

PALACIO 3: il peggiore in campo, ha avuto tre palle gol colossali e le ha buttate tutti in curva. Veramente scandaloso da dopo Natale ad oggi ed è l'unico attaccante veramente arruolabile che abbiamo. Si dia una svegliata!

MILITO 5: entra e non incide per nulla sulla gara collezionando più fuorigioco che palloni toccati.

BOTTA 6: tanta tecnica e volontà, proviamolo dall'inizio per favore!

D'AMBROSIO 6: debutta in maglia nerazzurra in una situazione drammatica. Non sarebbe giusto dargli una insufficienza, visto che sicuro ha fatto meglio di Jonathan.

MAZZARRI 5: la Juventus è nettamente più forte, oggi c'era bisogno di un vero miracolo per uscire con almeno un punto da Torino. Impresa non riuscita.

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 1 febbraio 2014

Quando tutto cambia

Cinque giorni per Erik Thohir per fare tutto ciò che negli ultimi quattro anni i nostri dirigenti non sono stati capaci di fare. Ma andiamo con ordine.

BASTA PACCHI - La coppia Branca-Fassone stava per regalare al popolo nerazzurro l'ennesimo paccotto di mercato arrivando a un passo dal concludere l'affaraccio Guarin-Vucinic, che avrebbe nettamente favorito i ladri in bianconero per il mercato attuale e quello estivo. E' intervenuto Thohir a bloccare l'operazione e ogni altra sorta di colloquio con quei ladracci, zittendoli clamorosamente attraverso un comunicato ufficiale di estrema efficacia. Massima stima!

BASTA BIDONI - E' finita l'era dei Gargano, dei Mudingayi, dei Schelotto e dei Rocchi, tutta gente di scarsissimo livello acquistata di recente da quel genio di Marco Branca. Dopo aver continuato a corteggiare gentaglia come Paolo Cannavaro e Borriello, è arrivato Thohir che ha mandato a puttane Branca e in poche ore ha chiuso alla grande per D'Ambrosio e ha completato il primo grande acquisto della sua gestione, Hernanes! Attendo con ansia le dimissioni o il licenziamento del nostro attuale DT.

BASTA REGALI - Botta in prestito gratuito con ingaggio pagato dall'Inter a favore del Livorno? Ma che siete matti? Metà Benassi per un D'Ambrosio in scadenza di contratto? Tutto Mbaye per Hernanes? Belfodil in prestito gratuito? Basta, con Thohir non si fanno più regali. Niente Botta per il Livorno, niente Benassi per il Toro, niente Mbaye per la Lazio e prestito ONEROSO per Belfodil. La musica finalmente è cambiata.

Cinque giorni sono bastati al nuovo Presidente Erik Thohir per ridare dignità e serietà ad una società ormai logorata dall'operato di quegli incapaci che l'hanno rovinata in tutti questi anni. Grazie Presidente, ha guadagnato la mia massima fiducia!

Image Hosted by ImageShack.us

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore