domenica 19 gennaio 2014

Se si è scarsi, si è scarsi. Pazienza.

Da quando è arrivato, il nuovo Presidente Thohir ha visto una sola vittoria della sua squadra, in uno dei derby tra i più brutti degli ultimi dieci anni. Per il resto solo un filotto di pareggi e sconfitte, al di là dei torti arbitrali che si sono stati e anche abbastanza evidenti. Però soffermiamoci sul livello della squadra. Oggi Palacio poteva fare almeno tre gol facili, non ha azzeccato un tiro. Oggi Jonathan sembrava tornato quello scandaloso dei primi anni in nerazzurro. Oggi Nagatomo non ha fatto un cross decente. Handanovic per l'ennesima volta ha fatto il gioco delle statuette in occasione del gol avversario (aaaah che belli i guizzi fenomenali che faceva Julio Cesar!), mentre il portiere avversario, un Perin qualsiasi, si è messo la mantella di Superman e ha parato di tutto. La considerazione finale è una sola, la squadra è scarsa. Il livello di questa rosa è veramente ai minimi storici e se la Champions era un sogno irrealizzabile, ora anche la zona Europa League sembra sfuggirci di mano. E in tutto questo scempio, il nuovo Presidente ci manda comunicati e video dalla lontana Indonesia nei quali ci parla di quarto e quinto posto come obiettivi, ci parla di difficoltà nel fare il mercato a Gennaio e che si farà qualcosa solo in estate o in caso di cessioni illustri, mentre squadre già di gran lunga più attrezzate della nostra, acquistano nel così difficile mercato di Gennaio gente come Naingollan, Jorginho, Andersson, Matri, Honda, Rami e chi più ne ha più ne metta. Noi? Stiamo facendo la guerra per prendere un discreto giocatore in scadenza di contratto come D'Ambrosio, mentre cerchiamo disperatamente di trovare acquirenti per gli unici giocatori che pare abbiamo ancora mercato, Ranocchia e Guarin. Bene, rassegniamoci allora all'idea di essere una squadretta da metà classifica, almeno per quest'anno ancora. Poi in estate vedremo cosa succederà, e là aspetteremo al varco il nuovo Presidente Thohir. Nel frattempo, spacchiamoci il fegato ogni santa Domenica nel guardare una squadra che pochi anni fa è salita sul tetto del mondo giocarsela adesso a metà classifica con gentaglia come Genoa, Udinese e Bologna. Amen.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5,5: un paio di interventi importanti, ma ancora una volta resta immobile sul gol vittoria degli avversari. Esplosività zero proprio.

CAMPAGNARO 5: oggi male, si è continuamente intestardito nel cercare palloni lunghi su un terreno dove i palloni alti schizzano via alla velocità della luce appena toccano terra. In difficoltà anche in fase difensiva.

ROLANDO 6: partita normale per lui.

JUAN JESUS 6: ancora una volta positiva la sua partita, mostra sempre più personalità e carattere, può diventare un grande.

JONATHAN 4: scandaloso come ai tempi peggiori, sbaglia l'impossibile, tra cui due gol e un cross facile facile sciupando clamorosamente un ottimo schema su calcio piazzato architettato dal Mister in allenamento. In più perde la marcatura su Antonelli in occasione del gol che ci è costata la partita.

KUZMANOVIC 5: inizia con il piglio giusto, poi esce si scena fino alla sostituzione.

CAMBIASSO 6: oggi ha corso tanto, ha fatto girare palla, non si è comportato male tutto sommato. Ma ormai non fa più la differenza come una volta.

NAGATOMO 5: non so neanche se è sceso in campo, non si è mai visto nè in fase offensiva nè in quella difensiva, dove Juan Jesus ha dovuto fare gli straordinari contro gli avversari.

ALVAREZ 6: peccato per l'infortunio che l'ha costretto ad uscire, perchè sembrava essere in giornata.

PALACIO 5: quante occasioni sciupate. Con maggiore freddezza, avremmo vinto la partita senza dubbi.

MILITO 5: decisamente fuori forma. Incomprensibile la scelta della società di mettere sul mercato Belfodil, quando Milito è in queste condizini, Icardi è sempre infortunato e davanti abbiamo il solo Palacio arruolabile. Mah!

KOVACIC 5,5: il campo pesante non è certo il suo terreno ideale. Entrato a gara in corso ha faticato a trovare il ritmo partita, nella ripresa è andato leggermente meglio senza però riuscire a incidere sul match.

GUARIN 6: entra e dà subito maggiore pericolosità all'attacco, con un bel tiro al volo parato da Perin e un assist per bacio per Botta, su cui Perin ha fatto ancora una volta un miracolo.

BOTTA 6: se non fosse stato per Perin versione Superman, avrebbe trovato il suo primo gol in nerazzurro. Speriamo di vederlo presto in situazioni non così critiche, dove possa giocare con più tranquillità.

MAZZARRI 5,5: stavolta mi spiace veramente tanto dover dare una insufficienza al Mister, ma solo per la sconfitta. Per il resto non gli si possono dare colpe se la squadra è scarsa, se il terreno di gioco è ai limiti di praticabilità, se Palacio sbaglia tre gol, se Handanovic fa la stuatuina etc... Sta provando anche a cambiare modulo, il gioco a tratti si vede pure, ma manca incisività in mezzo al campo e soprattutto in avanti.

1 commento:

  1. Se spremi una zucca ne esce succo di zucca e non vino né tantomeno champagne. L'orto dà oramai questi prodotti. Sono settimane che vado dicendo che si è finito per cucinare Palacio, che oggi si è mangiato tre gol fatti. Handanovic era il miglior portiere europeo, guardatelo adesso non ne tiene una. Jonathan tornato quello dell'anno scorso, Milito inguardabile, Icardi rotto (dove? nella testa?) Belfodil scaricato quattroequattrotto, Palacio ammosciato. Guarin si parla di cessione, per prendere chi? Insomma c'è gente -ne ho sentite oggi di tutti i colori stando in compagnia davanti alla TV e tutti interisti DOC- che comincia a pensare che questo presidente asiatico porti sfiga....
    Da quando c'è lui solo una vittoria nel derby più brutto della storia -solo il Milan di Allegri è più brutto di noi- poi qualche pareggio schifoso e tutte sconfitte. Non so se dare torto a questi che sostengono quanto sopra.
    Una cosa è certa: in questa situazione occorrerebbe un Presidente presente fisicamente e non via internet. Siamo quasi allo sfascio e non si vede la fine di questo tunnel.
    Obiettivo 4° o 5° posto? Guardando la classifica capovolta forse.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore