lunedì 6 gennaio 2014

Klose colpisce ancora

Anno nuovo, steffa solfa. Dopo il derby probabilmente più penoso degli ultimi dieci anni vinto grazie a una prodezza isolata di Palacio, il 2014 inizia una vera schifezza per l'Inter. Ancora una volta la Lazio, ancora una volta una pennellata di Klose, ancora una volta sull'unica palla gol avuta dal tedesco in tutta la partita. E' stato un match squallido dai contenuti veramente osceni, forse anche peggio dell'ultimo derby, con una squadra come la Lazio in cerca di se stessa che ha appena cambiato allenatore e per questo in campo ci ha messo voglia, grinta e cattiveria, e una squadra a pezzi che non riesce più a essere bella e propositiva come a inizio anno. A questo punto della stagione Stramaccioni giocava con tre punte e si giocava i primi posti in classifica, quest'anno nello stesso periodo giochiamo ancora con una sola punta, una miriade di centrocampisti con il più forte di tutti, Kovacic, perennemente in panchina, e siamo già fuori dalla corsa alla Champions a Gennaio. Gran del risultato per Mazzarri e la squadra. Dove veda questi grandi miglioramenti il mister non lo so, le uniche note positive rispetto all'anno scorso erano Alvarez e Jonathan, con l'argentino che però da quando è stato spostato a centrocampo per lasciare in avanti Guarin non è più lo stesso, spaesato, inconcludente, inconsistente. Questa è l'Inter del momento e anche stasera, grazie all'ennesima dormita clamorosa di Ranocchia, abbiamo pagato e portato a casa una sconfitta che possiamo anche dire meritata, visto che tra due squadre penose, almeno ha vinto quella che c'ha messo grinta e carattere. Complimenti allora a Mazzarri, convinto che questa Inter abbia fatto grandi passi rispetto a quella della passata stagione, complimenti alla squadra che ormai è in grado di resuscitare anche i morti, complimenti a Branca e Ausilio che sono convinti che per vincere basti inseguire giocatori come D'Ambrosio e Paolo Cannavaro, complimenti a Thoir che pensa di poter far tornare l'Inter un top club con un monte ingaggi da Udinese e una rosa di questo livello, complimenti infine a Moratti per aver venduto la società a una persona che sarà sicuramente un portento nel merchandising, ma che sembra voler investire ancora meno del suo precedessore. Complimenti a tutti per aver trasformato la squadra campione d'Europa nella merda che è oggi.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5: ha finito l'anno in modo penoso, l'ha ripresa senza nessun acuto, facendosi bucare sull'unico tiro pericoloso di tutta la partita. I guizzi fenomenali di Julio Cesar sono solo un bellissimo ricordo.

RANOCCHIA 4,5: ormai ogni volta che scende in campo e tocca palla è un colpo al cuore. Mazzarri lo costringe a impostare quando ha i piedi quadrati e quindi ogni palla che tocca diventa puntualmente degli avversari. Poi oltre a farsi saltare in continuazione dagli avversari, si addormenta nel momento clou facendosi uccellare ancora una volta da Klose, che lo brucia, batte Handanovic e regala la vittoria ai suoi.

ROLANDO 6: da centrale difensivo ormai penso sia una certezza. Riesce a guidare la difesa con carattere e non disdegna una discreta impostazione.

JUAN JESUS 6,5: il migliore dell'Inter in una serata da dimenticare. Difensivamente non sbaglia nulla e vince tutti i contrasti sull'uomo più pericoloso degli avversari, Candreva. L'unica volta in cui a marcare Candreva non c'era lui, abbiamo preso gol.

JONATHAN 5: inizia la partita come peggio non potrebbe, nella ripresa prova qualche discesa di più, ma la partita è stata nettamente insufficiente.

KUZMANOVIC 4,5: nel derby entrò benissimo, stasera ha giocato malissimo. Lento, non ha dato nè qualità nè quantità al centrocampo, è sembrato senza idee come tutta la squadra.

CAMBIASSO 4: per distacco il peggiore in campo, ha passeggiato per tutta la gara agitando solo inutilmente le braccia a mo di vigile. Ma mi chiedo, se non pressa, se non recupera palloni, se non imposta, che cazzo ci sta a fare in campo???

ALVAREZ 5: come già detto, da quando è stato messo a fare la mezz'ala non è più lo stesso. Vicino l'area di rigore era molto più pericoloso e incisivo, chissà perchè Mazzarri si ostina a metterlo venti metri dietro.

NAGATOMO 4,5: pessima partita anche per il giapponese che nell'unica occasione buona di tutta la gara spara la palla addosso al portiere, per poi lasciare totale libertà a Candreva di mettere dentro il cross vincente per Klose.

GUARIN 5: ancora una volta messo a fare la seconda punta, ma perchè diavolo non viene messo a fare la mezz'ala, che è il suo ruolo naturale???? I misteri del calcio.

PALACIO 5: assolutamente isolato e abbandonato a se stesso. Gli unici palloni che gli arrivano, provengono dai piedi di legno di Ranocchia, impossibile pensare possa avere delle occasioni importanti in questo modo.

KOVACIC 5: entra in una squadra allo sbando e non riesce a incidere, sbagliando anche diversi palloni. Mazzarri quando inizierà a farlo giocare dall'inizio??

MILITO S.V.

ZANETTI S.V.

MAZZARRI 4: bocciato in toto. La squadra si è ripresentata in campo peggio di come aveva finito l'anno, nonostante la vittoria nel derby. Guarin gioca ancora da attaccante, Alvarez gioca ancora a centrocampo, Kovacic resta ancora in panchina, così come gli altri attaccanti che abbiamo in rosa, Palacio escluso. E lui dice che siamo migliorati molti rispetto all'anno scorso. Ma Mazzarri si ricorda l'anno scorso dove stava l'Inter di Stramaccioni con l'organico al completo???

2 commenti:

  1. Purtroppo devo concordare su tutta la linea. Lo hai fatto tu e mi hai risparmiato la fatica. Sottoscrivo in toto.
    Hai dimenticato il più grosso errore -psicologico- di Mazzarri:la sostituzione di Guarin, l'unico di cui i laziali avevano paura. Doveva togliere Alvarez che stava soffrendo e non era in serata.
    Adesso direte che è facile, no non facile, facilissimo. Non doveva entrare Kuzmanovic e una volta visto che perdeva ogni contrasto e deambulava come un vigile urbano a Piazza Venezia a Roma, sostituirlo subito con Kovacic. Ma perché sto ragazzo non gioca dall'inizio?
    Faremo forse l'ottavo posto, così WM potrà dire che l'INter è migliorata rispetto al passato anno.
    Moratti voleva ormai risparmiare, ma ere un tifoso. Questo cos'è?

    RispondiElimina
  2. Caro Vincenzo, la vedo proprio nera...

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore