mercoledì 4 dicembre 2013

I limiti dell'Inter, col Trapani finisce 3-2

Sembra quasi surreale ma è così, la partita di Coppa Italia tra Inter e Trapani è finita 3-2 per noi. Subire due gol dal Trapani è roba che non merita commenti. Merita commenti invece il grande limite che sta dimostrando la squadra di Mazzarri, ovvero l'incapacità di mantenere la concentrazione per tutti i novanta minuti e, soprattutto, la grande incapacità di tenere il risultato mettere la palla in cassaforte. Alcune scelte di Mazzarri iniziano a essere molto opinabile, come la decisione di ostinarsi a far giocare Kovacic da mezza punta e, nonostante una disreta partita in cui il croato ha fatto intravvedere le sue qualità, sostituirlo quando in campionato gioca col contagocce. L'Inter oggi ha giocato un buon primo tempo, chiuso sul 3-0 con le reti di Guarin, Belfodil e Taider su rigore (come ha detto Mazzarri, a noi solo i rigori clamorosi fischiano come successo stasera), ma nella ripresa abbia lasciato la testa negli spogliatoi, abbiamo letteralmente cazzeggiato in campo e abbiamo dato al Trapani la forza di segnare addirittura due gol, arrivano al fischio finale in assoluto affanno. Queste situazioni non sono assolutamente ammissibile per la squadra e Mazzarri deve lavorare tantissimo in tal senso, perchè in campionato abbiamo perso una marea di punti per queste defezioni che abbiamo palesato e stasera stavamo addirittura rischiando di andare ai supplementari con il Trapani. E che miseria!

PAGELLE:

CARRIZO 5: due gol dal Trapani non si possono beccare, tra l'altro nel primo gol è stato imbarazzante uscendo a gambe praticamente spalancate.

ANDREOLLI 6: debutto stagionale dal primo minuto per Andreolli che ha giocato una discreta partita. E' sembrato in buona forma nonostante non abbia quasi mai visto il campo di gioco fino ad ora.

RANOCCHIA 5,5: come spesso capita, gioca una buona gara ma poi si addormenta e prende delle imbarcate assurde. Il primo gol del Trapani è anche colpa sua.

JUAN JESUS 6,5: sempre attento e concentrato, indipendentemente dall'avversario.

WALLACE 5,5: oggetto misterioso del mercato estivo, quella di oggi era la sua grande chance, contro un avversario di certo non eccezionale, ma non ha saputo incidere, facendo poco o nulla di importante.

TAIDER 6: tanta corsa e quantità, quando è arrivato mi aspettato un giocatore prevalentemente offensivo, invece fino ad oggi si sta dimostrando un centrocampista tuttofare. Segna con freddezza il rigore del 3-0.

MUDINGAYI 6,5: probabilmente il migliore dell'Inter, soprattutto nel primo tempo. Grande grinta e presenza fisica, fa un enorme lavoro di filtro e recupera una miriade di palloni evitando contropiedi pericolosi.

GUARIN 6: sblocca la partita su calcio di punizione, poi gioca una discreta partita a centrocampo.

PEREIRA 6,5: abbastanza positiva la prestazione di Pereira che attacca e difende con costanza regalando l'assist a Belfodil e sfiorando anche il gol personale.

KOVACIC 6: schierato ancora una volta dietro la punta dove probabilmente non riesce a rendere al meglio, fa comunque vedere le sue qualità di tecnica e visione di gioco con grandi aperture sugli esterni.

BELFODIL 6: primo tempo con tanta voglia di sfondare e finalmente è arrivato il primo gol ufficiale in maglia nerazzurra. Nella ripresa cala fino a lasciare il campo.

OLSEN BONAZZOLI DONKOR S.V. una nota per il giovanissimo Bonazzoli, il più giovane debuttante nella storia dell'Inter. Stasera per poco non segnava, tenetelo d'occhio che avrà un gran futuro.

MAZZARRI 5: ancora una bocciatura per il Mister. Contro un avversario come il Trapani ci si aspettava una prestazione stile Inter - Cittadella di inizio stagione, invece dopo un discreto primo tempo la squadra ha disputato una ripresa assolutamente indecorosa arrivando con affanno al fischio finale. E continuo a criticare fortemente la gestione di Kovacic.

3 commenti:

  1. Per motivi di lavoro mi sono perso il primo tempo, quindi ho visto solo lo schifo finale.
    Lacune mentali, cervello lasciato negli spogliatoi, partite che durano MAI 90 minuti, giocatori fuori ruolo (Kovacic, Guarin tanto per fare nomi). Questi i nostri guai. Non si può più stare tranquilli nemmeno con tre gol di vantaggio contro una debuttante. E se ci fosse stato il MIlan o la Juve, quanti ce ne avrebbero ancora fatti?
    Serve una punta centrale, dicono. Ma Icardi che fine ha fatto? Ancora avvolto nelle lenzuola della sua dama? E Milito? Ce la fa oppure no? Questi sono misteri dolorosi e misteriosi, che avvengono solo a casa nostra.
    Kovacic. Ma che ci fa dietro la punta? Non è una mezza punta, va schierato 20 metri dietro, e poi è ancora troppo giovane per fare Hamsik, né credo che poztrà mai farlo perché ha un altro passo, ma anche un'altra visione del gioco. Costruisce non finalizza, forse col tempo e l'esperienza potrebbe anche completarsi come finalizzatore, ma io lo vedo in cabina di regia, non a cercar gloria là davanti.
    Bonazzoli. A poco più di sedici anni per un pelo ci fa il 4-2 e mette il mordacchio alla partita. Da non scaricare via come la gran parte dei nostri giovani e giovanissimi. A proposito torna Longo o che fine ha fatto anche lui?

    RispondiElimina
  2. Longo ha fatto la geniale scelta di andare a fare il panchinaro nell'Hellas Verona e ne sta pagando le conseguenze. Si è bruciato da solo perchè è il classico giocatore che non ha grande talento ma che giocando aveva trovato la sua dimensione. Ha deciso di andare a scaldare la panchina nel Verona... contento lui...

    Per quanto riguarda Kovacic, sono d'accordissimo con la sua espressione. Lui deve stare in cabina di regia e dirigere il gioco non deve giocare spalle alla porta da trequartista xke, almeno per il momento, non è nelle sue corde...

    RispondiElimina
  3. "Sono d'accordissimo con la sua espressione". "Sua"?. Cos'è un refuso? Siamo interisti e ci si dà del tu. Io per esempio aspetto il tuo pezzo sulla partita di ieri sera. A te il privilegio dell'imprimatur. Io sto affilando la baionetta....

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore