domenica 15 dicembre 2013

70 milioni di differenza

L'amarezza non può non esserci dopo una sconfitta, tra l'altro abbastanza pesante e immeritata. Stasera al San Paolo contro il Napoli di Benitez seppur giocando alla pari e facendo per larghi tratti noi la partita, abbiamo dovuto soccombere per 4-2 con la partita che si è praticamente conclusa a metà secondo tempo a causa dell'espulsione di Alvarez per mano del solito Tagliavento, che contro di noi ne fa sempre una. Nonostante la sconfitta sono soddisfatto di quanto fatto dai nostri ragazzi perchè erano anni che non venivamo al San Paolo a fare la partita e a giocare con idee e carattere. Ma la differenza stasera l'hanno fatta i 70 milioni di euro che ballavano nell'attacco del Napoli, infallibile sotto rete, rispetto al nostro attacco formato dal solo Palacio. Nel calcio vince chi caccia i soldi, è sempre stato così e sempre lo sarà, alla faccia del Fair Play Finanziario al quale, continuo a dirlo, ha creduto solo quel fessacchiotto di Moratti. Speriamo che Thoir inverta la rotta, perchè non c'è gusto alla fine a cercare di stare dietro a squadre che spendono milioni mentre tu ti limiti a spendere poco e male.

PAGELLE:

HANDANOVIC 4: il rigore parato nel finale non cambia un giudizio estremamente negativo su Handanovic. L'anno scorso parava di tutto, quest'anno non para più niente e ad ogni tiro avversario resta come paralizzato. Sta subendo una involuzione veramente preoccupante.

CAMPAGNARO 4,5: ancora in ritardo di condizione, sbaglia molto, soffre ancor di più e se si mette a perdere palloni a centrocampo a squadra completamente scoperta è la fine. Bocciato.

RANOCCHIA 5,5: non ha giocato malissimo, ma centralmente il Napoli ci ha bucato ripetutamente e quella era la sua zona.

ROLANDO 7: il migliore dell'Inter, ha giocato una partita veramente sontuosa. Per me ha ampiamente conquistato il ruolo di titolare. Chi sarà a fargli posto?

JONATHAN 6: ormai è una certezza, fa su e giù sulla fascia con continuità e mostra ormai una padronanza anche tecnica non indifferente.

TAIDER 5: tanta corsa, molta confusione e pochissima qualità. Molto male.

CAMBIASSO 6,5: buona partita del Chuchu che si toglie la soddisfazione di segnare un altro gol al Napoli.

ALVAREZ 6: sempre pericoloso sulla sinistra, mette diversi palloni pericolosi in area di rigore, servendo anche l'assist per il momentaneo 3-2 di Nagatomo. Peccato per l'espulsione.

NAGATOMO 6,5: un errore incredibile con cui ha regalato il vantaggio al Napoli, ma poi ha giocato alla grande attaccando con insistenza fino a trovare anche il suo quarto gol stagionale.

GUARIN 5,5: molto incostante stasera, a volte ha fatto giocate importanti come l'assist per Nagatomo, altre è totalmente scomparso dalla scena.

PALACIO 5: tanta corsa e sempre presente in attacco, ma stasera sbaglia tutti i tiri.

KOVACIC 5: entra ma non dà un contributo positivo.

ICARDI 5,5: entra e ha subito una occasione colossale parata da Rafael. Bentornato, ritrova presto la forma.

MAZZARRI 5,5: dopo una sconfitta del genere non si può dare la sufficienza, però faccio comunque i complimenti per il gioco che la squadra ha mostrato in un campo difficile come il San Paolo. Quello che gli chiedo ora è di registrare la difesa (troppi gol incassati) e di dare maggiore fiducia a gente come Kovacic, Belfodil e al rientrante Icardi.

3 commenti:

  1. Non so cosa dire. Noi facciamo la partita dici tu, ma facciamo la parte dei fessi: battuti da 4 contropiede in casa del Napoli dal "grande" Benitez. Mi chiedo come avrebbe giocato Mourinho sta partita, come l'avrebbe giocata Lippi o Capello o lo stesso Ancelotti.
    Chiariamo un concetto. Se Handanovic è così frastornato da prendere 7 gol in due partite, alcuni imparabili altri che avrebbe parato l'anno scorso con una mano, io dico che non è tutta colpa sua, perché un portiere deve essere protetto dalla sua difesa.
    Il Npoli segna 4 gol e per 4 volte c'è un uomo solo davanti alla porta. Quale colpa può avere Handa se Nagatomo fa una cagata che nemmeno gli juniores fanno? Quella palla la doveva buttare in angolo non dietro, in mezzo all'area di rigore. Ma Higuain era solo!!!
    Il secondo gol dove stava Ranocchia e chi la prende quella mazzata d'effetto?
    Sul terzo chiedi a mia moglie, da quando è incominciato il contropiede del Napoli io ho gridato "Chi marca quello?" intendendo quel giocatore che è venuto da solo dal centro campo e che poi si è trovto il pallon da buttar dentro.
    Sul quarto Callajòn solo soletto a destra con pallone sui piedi.
    Campagnaro da salvatore della patria a cattivo ragazzo: perde due palloni scemi a metà campo e ci fanno due gol.
    Non abbiamo filtro a centrocampo e la difesa è di burro.
    Palacio. È da un po' di tempo che strillo che da solo là davanti si spomperá e dovrà riposare due settimane almeno. Taider? Che ha combinato fino ad ora? Kovacic? Se giochicchia per venti minuti può darsi che se lo si mettesse nella sua posizione e gli si desse fiducia giocherebbe come l'anno scorso, o no?
    Guarin qua Guarin là, ma dove è rimasto il Guarin dell#anno scorso?
    Thohir o come cavolo si scrive. Ma che bisogno c'era? Ci stava già il braccino corto di Massimo che bisogno avevamo di farlo venire dall'Oriente?
    Se non si scuciono i soldi i campioni restano a casa loro e con questa squadra non si va oltre il sesto posto, cioè fuori dalle coppe, il ché sarebbe un disastro!

    RispondiElimina
  2. Cosa aggiungere dopo l'analisi dei due Vincenzo?
    Solo che la strada è ancora lunga e tutta in salita.

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Entius non è in salita è un sesto grado e senza scarponi!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore