lunedì 23 dicembre 2013

Derby vinto!

Probabilmente da un punto di vista tecnico e spettacolare quello di stasera è stato uno dei derby più brutti degli ultimi anni, fatto più di agonismo e confusione che altro. Alla fine l'abbiamo spuntata noi in modo assolutamente meritato con un primo tempo dove abbiamo subito gli ennesimi clamorosi torti arbitrali, con un rigore immenso non fischiato su Palacio e una sacrosanta espulsione non data a Muntari che stava per spezzare la gamba a Jonathan. Nonostante ciò siamo entrati in campo nella ripresa sempre un pò contratti fino ai tanti attesi cambi di Mazzarri, che con gli ingressi di Kovacic, Kuzmanovic e Icardi ha cambiato la partita, facendo prendere in mano il centrocampo all'Inter e dando maggiore peso offensivo con il giovane Icardi. La giocata vincente è stata dello strepitoso Palacio, che dopo una partita di corsa e sacrificio, ha trovato il guizzo vincente con un colpo di tacco da campione vero, una di quelle giocate che restano nella storia e verranno ricordate per sempre. Chiudiamo questo anno da Inter, con i soliti torti arbitrali clamorosi subiti, ma con tanto tanto cuore con il quale abbiamo superato l'ostacolo. Ora vedremo il mercato invernale cosa ci riserverà, sperando di uscirne rinforzati e non indeboliti. Ma la probabile cessione di Guarin non lascia certo grandi speranze.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: qualche brivido di troppo che conferma il fatto che Handanovic stia passando un periodo difficile. Speriamo che le feste lo aiutino a ritrovarsi.

CAMPAGNARO 5,5: probabilmente è stato il peggiore dei difensori, con troppi errori soprattutto in fase di impostazione.

ROLANDO 6: buona partita per il gigante nerazzurro che ha guidato con bravura la difesa.

JUAN JESUS 6: tornato dopo lo stop col Napoli, ha disputato una buona gara giocata con la solita grinta.

JONATHAN 6: non molto continuo oggi, qualche sbavatura qua e là ma alla fine si è meritato la sufficienza.

ZANETTI 6: tanto cuore come sempre nei derby, ma è ancora lontano dalla forma migliore.

CAMBIASSO 5: oggi non mi è piaciuto proprio, spesso fuori posizione, soprattutto nel primo tempo abbiamo sofferto gli attacchi centrali dove lui non c'era a coprire la difesa.

TAIDER 5: tanta corsa come sempre, ma spesso a vuoto e senza efficacia. Di certo al momento non merita la titolarità a sfavore di Kovacic.

NAGATOMO 6,5: costante per tutta la partita, ha difeso con attenzione e attaccato senza sosta. Ha provato anche più volte la conclusione a rete, è stato tra i più propositivi.

GUARIN 6,5: altro assist vincente per il Guaro, che seppur incostante resta un giocatore che fa la differenza e che può farti vincere le partite. Probabilmente andrà al Chelsea, probabilmente ce ne pentiremo.

PALACIO 7: è suo il sigillo preziosissimo che ha regalato il derby all'Inter. Un colpo di tacco maestoso, da fenomeno che lo inserisce di diritto nella storia di tutti i derby.

KOVACIC 6,5: entra e cambia volto alla squadra, dando subito qualità e gestione del pallone alla squadra, cose che fino a quel momento erano completamente mancate. Mazzarri inizi a farlo giocare titolare!

KUZMANOVIC 6,5: ottimo impatto alla gara anche per il Kuz, che seppur utilizzato pochissimo resta per me un ottimo elemento e oggi l'ha dimostrato, entrando in gara con grande quantità e qualità.

ICARDI 6: entra dando maggiore peso offensivo alla squadra e lottando come un leone su ogni pallone.

MAZZARRI 6,5: la formazione iniziale non era all'altezza e infatti lo spettacolo non è stato dei migliore, ma con i cambi ha saputo ribaltare l'inerzia del match conquistando la vittoria nel derby.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 15 dicembre 2013

70 milioni di differenza

L'amarezza non può non esserci dopo una sconfitta, tra l'altro abbastanza pesante e immeritata. Stasera al San Paolo contro il Napoli di Benitez seppur giocando alla pari e facendo per larghi tratti noi la partita, abbiamo dovuto soccombere per 4-2 con la partita che si è praticamente conclusa a metà secondo tempo a causa dell'espulsione di Alvarez per mano del solito Tagliavento, che contro di noi ne fa sempre una. Nonostante la sconfitta sono soddisfatto di quanto fatto dai nostri ragazzi perchè erano anni che non venivamo al San Paolo a fare la partita e a giocare con idee e carattere. Ma la differenza stasera l'hanno fatta i 70 milioni di euro che ballavano nell'attacco del Napoli, infallibile sotto rete, rispetto al nostro attacco formato dal solo Palacio. Nel calcio vince chi caccia i soldi, è sempre stato così e sempre lo sarà, alla faccia del Fair Play Finanziario al quale, continuo a dirlo, ha creduto solo quel fessacchiotto di Moratti. Speriamo che Thoir inverta la rotta, perchè non c'è gusto alla fine a cercare di stare dietro a squadre che spendono milioni mentre tu ti limiti a spendere poco e male.

PAGELLE:

HANDANOVIC 4: il rigore parato nel finale non cambia un giudizio estremamente negativo su Handanovic. L'anno scorso parava di tutto, quest'anno non para più niente e ad ogni tiro avversario resta come paralizzato. Sta subendo una involuzione veramente preoccupante.

CAMPAGNARO 4,5: ancora in ritardo di condizione, sbaglia molto, soffre ancor di più e se si mette a perdere palloni a centrocampo a squadra completamente scoperta è la fine. Bocciato.

RANOCCHIA 5,5: non ha giocato malissimo, ma centralmente il Napoli ci ha bucato ripetutamente e quella era la sua zona.

ROLANDO 7: il migliore dell'Inter, ha giocato una partita veramente sontuosa. Per me ha ampiamente conquistato il ruolo di titolare. Chi sarà a fargli posto?

JONATHAN 6: ormai è una certezza, fa su e giù sulla fascia con continuità e mostra ormai una padronanza anche tecnica non indifferente.

TAIDER 5: tanta corsa, molta confusione e pochissima qualità. Molto male.

CAMBIASSO 6,5: buona partita del Chuchu che si toglie la soddisfazione di segnare un altro gol al Napoli.

ALVAREZ 6: sempre pericoloso sulla sinistra, mette diversi palloni pericolosi in area di rigore, servendo anche l'assist per il momentaneo 3-2 di Nagatomo. Peccato per l'espulsione.

NAGATOMO 6,5: un errore incredibile con cui ha regalato il vantaggio al Napoli, ma poi ha giocato alla grande attaccando con insistenza fino a trovare anche il suo quarto gol stagionale.

GUARIN 5,5: molto incostante stasera, a volte ha fatto giocate importanti come l'assist per Nagatomo, altre è totalmente scomparso dalla scena.

PALACIO 5: tanta corsa e sempre presente in attacco, ma stasera sbaglia tutti i tiri.

KOVACIC 5: entra ma non dà un contributo positivo.

ICARDI 5,5: entra e ha subito una occasione colossale parata da Rafael. Bentornato, ritrova presto la forma.

MAZZARRI 5,5: dopo una sconfitta del genere non si può dare la sufficienza, però faccio comunque i complimenti per il gioco che la squadra ha mostrato in un campo difficile come il San Paolo. Quello che gli chiedo ora è di registrare la difesa (troppi gol incassati) e di dare maggiore fiducia a gente come Kovacic, Belfodil e al rientrante Icardi.

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 9 dicembre 2013

La pareggite

E' ufficiale, l'Inter di Mazzarri è affetta da pareggite. Una sola sconfitta da inizio campionato e questo è sicuramente un dato positivo, ma il numero di pareggi inizia a diventare davvero grande, mi sembra di rivedere la prima stagione di Mancini sulla nostra panchina. Ieri contro il Parma abbiamo fatto bene dalla trequarti in su, con un Kovacic abbastanza illuminato e un Palacio in giornata di grazia, ma abbiamo fatto letteralmente pena dalla trequarti in giù con Cambiasso a pascolare, Juan Jesus e Ranocchia in bambola e Handanovic imbarazzante. Ed ecco che tre gol a partita non bastano neanche più per vincere i match se poi ne prendi altrettanti. Tutto ciò dovrebbe far riflettere il Mister e soprattutto la nuova società, nella speranza che verranno presi quei rinforzi a Gennaio assolutamente necessari per raggiungere gli obiettivi che Thoir si è prefissato. Intanto vediamo di guarire dalla pareggite per favore.

PAGELLE:

HANDANOVIC 4: tre gol incassati e una papera colossale che a conti fatti ci è costata la partita. Un errore del genere è inaccettabile e ha distrutto gli sforzi fatti dai compagni per riequilibrare il match in un momento chiave. Peggiore in campo.

CAMPAGNARO 5,5: tanta grinta, ma anche lui seppur non come i compagni di reparto è andato in affanno in diverse occasioni.

RANOCCHIA 5: l'ho sempre difeso, ma ora inizio a pensare seriamente che non sia adatto a guidare la difesa, in quanto ogni volta che gioca prendiamo delle imbarcate assurde. In questo senso, Rolando ha guadagnato parecchie posizioni.

JUAN JESUS 4 ieri sera letteralmente imbarazzante, dorme ripetutamente facendo più danni che altri. Si dia una svegliata!

JONATHAN 6: ha giocato un grande primo tempo mettendo tanti palloni interessanti in area di rigore, fino a trovare Palacio per il gol del pareggio. Nella ripresa scompare.

GUARIN 6,5: ogni tanto è sempre confusionario, ma ci mette tanta grinta e volontà e trova anche la rete del momentaneo 3-2.

CAMBIASSO 5: pascola in mediana e non fa filtro davanti la difesa, poi nel finale ha la palla buona e la spara in faccia al portiere.

ALVAREZ 6: partita discontinua la sua che ha trovato un unico lampo importante nell'assist a Palacio per il 2-2.

ZANETTI 6: difensivamente è stato ottimo, Biabiany lo ha contenuto alla grande, ma offensivamente è praticamente nullo a dalla sua parte gioca il solo Alvarez.

KOVACIC 6,5: sprazzi di grande classe e di fiducia ritrovata. Alterna momenti di gioco in cui scompare dalla scena ad altri in cui illumina la serata con giocate da fuoriclasse. Deve avere fiducia e continuità per crescere e fare la differenza come dimostrato l'anno scorso.

PALACIO 8 assolutamente straordinario, sigla una doppietta da applausi e lotta come un leone per tutta la gara. Al momento è decisamente il migliore dei suoi.

BELFODIL 4,5: non è colpa sua se viene messo in campo nel momento peggiore della squadra e relegato per di più sulla fascia, ma entra col piglio sbagliato e manca fuori dallo stadio una palla che poteva regalarci la vittoria.

NAGATOMO 6: entra con uno spirito da guerriero e provoca il panico in area avversaria con le sue folate. Belfodil impari da lui.

TAIDER S.V.

MAZZARRI 5: il gioco offensivo è convincente, ma in difesa prendiamo troppe imbarcate e i gol subiti iniziano a diventare veramente troppi. Poi in alcune scelte tattiche è da rivedere, ma deve assolutamente riprendere in mano i redini della squadra.

Image Hosted by ImageShack.us

mercoledì 4 dicembre 2013

I limiti dell'Inter, col Trapani finisce 3-2

Sembra quasi surreale ma è così, la partita di Coppa Italia tra Inter e Trapani è finita 3-2 per noi. Subire due gol dal Trapani è roba che non merita commenti. Merita commenti invece il grande limite che sta dimostrando la squadra di Mazzarri, ovvero l'incapacità di mantenere la concentrazione per tutti i novanta minuti e, soprattutto, la grande incapacità di tenere il risultato mettere la palla in cassaforte. Alcune scelte di Mazzarri iniziano a essere molto opinabile, come la decisione di ostinarsi a far giocare Kovacic da mezza punta e, nonostante una disreta partita in cui il croato ha fatto intravvedere le sue qualità, sostituirlo quando in campionato gioca col contagocce. L'Inter oggi ha giocato un buon primo tempo, chiuso sul 3-0 con le reti di Guarin, Belfodil e Taider su rigore (come ha detto Mazzarri, a noi solo i rigori clamorosi fischiano come successo stasera), ma nella ripresa abbia lasciato la testa negli spogliatoi, abbiamo letteralmente cazzeggiato in campo e abbiamo dato al Trapani la forza di segnare addirittura due gol, arrivano al fischio finale in assoluto affanno. Queste situazioni non sono assolutamente ammissibile per la squadra e Mazzarri deve lavorare tantissimo in tal senso, perchè in campionato abbiamo perso una marea di punti per queste defezioni che abbiamo palesato e stasera stavamo addirittura rischiando di andare ai supplementari con il Trapani. E che miseria!

PAGELLE:

CARRIZO 5: due gol dal Trapani non si possono beccare, tra l'altro nel primo gol è stato imbarazzante uscendo a gambe praticamente spalancate.

ANDREOLLI 6: debutto stagionale dal primo minuto per Andreolli che ha giocato una discreta partita. E' sembrato in buona forma nonostante non abbia quasi mai visto il campo di gioco fino ad ora.

RANOCCHIA 5,5: come spesso capita, gioca una buona gara ma poi si addormenta e prende delle imbarcate assurde. Il primo gol del Trapani è anche colpa sua.

JUAN JESUS 6,5: sempre attento e concentrato, indipendentemente dall'avversario.

WALLACE 5,5: oggetto misterioso del mercato estivo, quella di oggi era la sua grande chance, contro un avversario di certo non eccezionale, ma non ha saputo incidere, facendo poco o nulla di importante.

TAIDER 6: tanta corsa e quantità, quando è arrivato mi aspettato un giocatore prevalentemente offensivo, invece fino ad oggi si sta dimostrando un centrocampista tuttofare. Segna con freddezza il rigore del 3-0.

MUDINGAYI 6,5: probabilmente il migliore dell'Inter, soprattutto nel primo tempo. Grande grinta e presenza fisica, fa un enorme lavoro di filtro e recupera una miriade di palloni evitando contropiedi pericolosi.

GUARIN 6: sblocca la partita su calcio di punizione, poi gioca una discreta partita a centrocampo.

PEREIRA 6,5: abbastanza positiva la prestazione di Pereira che attacca e difende con costanza regalando l'assist a Belfodil e sfiorando anche il gol personale.

KOVACIC 6: schierato ancora una volta dietro la punta dove probabilmente non riesce a rendere al meglio, fa comunque vedere le sue qualità di tecnica e visione di gioco con grandi aperture sugli esterni.

BELFODIL 6: primo tempo con tanta voglia di sfondare e finalmente è arrivato il primo gol ufficiale in maglia nerazzurra. Nella ripresa cala fino a lasciare il campo.

OLSEN BONAZZOLI DONKOR S.V. una nota per il giovanissimo Bonazzoli, il più giovane debuttante nella storia dell'Inter. Stasera per poco non segnava, tenetelo d'occhio che avrà un gran futuro.

MAZZARRI 5: ancora una bocciatura per il Mister. Contro un avversario come il Trapani ci si aspettava una prestazione stile Inter - Cittadella di inizio stagione, invece dopo un discreto primo tempo la squadra ha disputato una ripresa assolutamente indecorosa arrivando con affanno al fischio finale. E continuo a criticare fortemente la gestione di Kovacic.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 1 dicembre 2013

Brutta Inter alla prima di Thoir


Era la prima partita allo stadio per il nuovo Presidente Erik Thoir e ci si aspettava tutt'altra gara dall'Inter, che invece ha iniziato malissimo, si è ripresa trovando il vantaggio con Guarin, per poi giocare un secondo tempo a dir poco pietoso concluso con il pareggio della Sampdoria a tempo quasi scaduto. Altri punti buttati al vento ottenendo un pareggio, l'ennesimo, che si poteva tranquillamente evitare. Ciò che più preoccupa di questa squadra e che oggi si è palesato ancora di più è la totale incapace nella gestione del pallone quando si è in vantaggio. E' chiaro che se vinci 1-0 l'avversario gioca all'attacco, ma se tu anzichè fare possesso palla butti via palloni alla difesa avversaria, prima o poi il gol del pareggio lo becchi e questo è accaduto numerose volte fino ad oggi ed è anche per questa grande lacuna che stiamo parlando della nostra attuale classifica. Altro grande dilemma, che fine stiamo facendo fare a Kovacic? Ok che ha 19 anni, ma diavolo lo abbiamo fatto passare da titolare insostituibile a riserva anonima. Questo è un talento che bisogna coltivare e far crescere facendolo giocare, non facendogli vedere le partite dalla panchina. La sua gestione da parte di Mazzarri non è assolutamente accettabile e spero che qualcosa cambi al più presto, se davvero non vogliamo buttare via un talento del genere. Bisogna lavorare sodo e rimettersi in carreggiata, perchè adesso i punti persi in pareggi banali iniziano a diventare veramente troppi e in zona Champions non ci si arriva certo pareggio contro le piccole. A Thoir questa Inter non sarà certo piaciuta.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: ha beccato un gol veramente difficile da prendere ma si è fatto trovare pronto in altre occasioni pericolose.

CAMPAGNARO 5,5: non il Campagnaro di sempre. E' al rientro dall'infortunio e si vede chiaramente che non ha ritrovato ancora la condizione.

ROLANDO 6,5: oggi lo voglio premiare, perchè piano piano sta conquistando meritatamente il ruolo di titolare. Anche oggi ha guidato la difesa con grande personalità.

JUAN JESUS 6,5: nonostante un acciacco ha giocato una partita positiva e grintosa.

JONATHAN 6: fa su e giù sulla fascia di competenza, senza però incidere.

TAIDER 6: al momento sembra essere l'ago della bilancia del nostro centrocampo. Con il suo dinamismo dà equilibrio alla squadra e di fatti con la sua uscita il centrocampo è letteralmente crollato.

CAMBIASSO 6,5: ottima partita di Cambiasso che ha recuperato una quantità industriale di palloni.

ALVAREZ 6,5: il doppio dribbling fatto nell'azione del gol è da fuoriclasse puro, regala altre giocate di classe per poi uscire stremato.

ZANETTI 5,5: probabilmente è stato un azzardo far giocare lui sulla fascia sinistra. E' vero che l'alternativa era Pereira, ma almeno l'uruguaiano ha il fiato per fare su e giù sulla fascia, mentre Zanetti ha giocato tutta la gara quasi in linea con Juas Jesus e in diversi contropiedi non abbiamo potuto sfruttare la fascia sinistra perchè lasciato desolatamente vuota dal Capitano.

GUARIN 6: ha avuto il merito di metterla dentro e la sfortuna di beccare un palo, ma la prestazione nel complesso non è stata sopra la sufficienza. Spesso la mette solo ed esclusivamente sulla potenza, ma altrettanto spesso con la potenza si fanno più danni che cose buone e in quella posizione continuo a vederlo fuori ruolo.

PALACIO 6: ha corso tanto e ce l'ha messa tutta, ma spessissimo era completamente isolato nella manovra offensiva.

KOVACIC 5: entra nel momento di maggiore difficoltà della squadra e, schierato da trequartista dietro Palacio, si vede poco e perde spesso palla. Non è certo questo il modo di valorizzare una giovane stella come lui. Mazzarri se ne renda conto al più presto!

BELFODIL S.V.

MUDINGAYI S.V.

MAZZARRI 4,5: stavolta e per la prima volta Mister Mazzarri merita una bella insufficienza. La squadra ha sbagliato l'approccio alla gara, passata in vantaggio non ha saputo dare il colpo di grazia all'avversario, ha giocato un secondo tempo pietoso e si è fatta recuperare nel finale. A sinistra non avevamo fase offensiva visto che Zanetti non riusciva a fare la doppia fase e si limitava in quella difensiva, la gestione di Kovacic sta diventando ai limiti del disastroso, mentre la scelta di spostare Alvarez a centrocampo per mettere Guarin vicino Palacio non sta pagando. Ritrovi la retta via al più presto perchè i punti persi in questo modo stanno iniziando a diventare veramente troppi.

Image Hosted by ImageShack.us

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore