domenica 3 novembre 2013

Udinese affondando 0-3!

Verona in casa, Atalanta e Udinese in trasferta. Un filotto di partite veramente ostico superato in maniera quasi perfetta con due vittorie e un pareggio. L'ultima vittoria è quella contro l'Udinese, battuta oggi per 0-3 in maniera indiscutibile. Dei giocatori di Guidolin erano sicuramente temutissimi Di Natale e Muriel, entrambi brillantemente annullati dai nerazzurri con Handanovic impegnato seriamente in una sola occasione da Di Natale. Per il resto solo Inter con il doppio vantaggio iniziale firmato da Palacio di testa e Ranocchia con un gran tiro al volo. Entrambi i gol sono nati da calcio piazzato, una caratteristica preziosissima e che quest'anno si sta rivelando una vera arma in più per la nostra squadra. Il terzo gol è arrivato nei minuti di recupero con Palacio che a tu per tu con il portiere avversario ha preferito servire il solissimo Alvarez, che ha potuto siglare il gol personale, coronando così una ottima prestazione. Negli ultimi anni Bergamo e Udine sono sempre state trasferte soffertissime per noi, quest'anno invece le abbiamo affrontate al meglio ottenendo un pareggio e una vittoria. La nostra corsa su noi stessi continui, con la consapevolezza che c'è ancora molto da crescere, che ci sarebbe da migliorare la rosa in fase di calciomercato. Ma questo è il nostro vero anno zero, con tanti giovani da far crescere e coltivare. Alla guida uno tosto come Walter Mazzarri.

PAGELLE:

HANDANOVIC 7: una grande portiere è quello che non si vede per tutta la gara ma ti fa un miracolo che ti salva il risultato. Su Di Natale è stato assolutamente mostruoso.

RANOCCHIA 6,5: si sposta da centrale a interno destro e gioca una signora partita impreziosita anche da un bel gol al volo.

SAMUEL 6: dopo sette mesi di assenza probabilmente due gare ravvicinate erano un rischio, infatti è dovuto uscire nel primo tempo per infortunio.

JUAN JESUS 6: buona prova del brasiliano, anche se commette ancora una grossa ingenuità facendosi ammonire per una cavolata a partita ormai conclusa, beccandosi così la squalifica per Livorno.

JONATHAN 6: partita senza infamia e senza lode per il brasiliano.

TAIDER 6: partita di grande sostanza per l'algerino. Con lui sembra che abbiamo pià equilibrio a centrocampo.

CAMBIASSO 7: sembra rinato con Mazzarri, oggi ha recuperato una marea di palloni, una diga davanti la difesa.

ALVAREZ 7: dove lo metti lo metti è diventato un altro giocatore. Anche da mezz'ala fornisce ampie garanzie non solo in fase offensiva (altro gol per lui oggi), ma anche in fase difensiva dove si disimpegna benissimo nel recupero palla.

NAGATOMO 6,5: oggi mi è piaciuto, ha attaccato spesso e con convinzione, sfruttando probabilmente il basso livello dell'avversario di turno.

GUARIN 5,5: non ha demeritato, ma quello non è il suo ruolo. Per me deve giocare a centrocampo a recuperar palloni e far partire i contropiedi, di certo non a fare il trequartista dietro Palacio.

PALACIO 7,5: ancora una volta il migliore in campo. Un gol di testa e un generoso assist, oltre a tanta corsa, palloni utili giocatori e sacrificio. Grandioso.

ROLANDO 6: entra per sostituire Samuel e gioca con grande attenzione.

PEREIRA 5,5: entra giusto per beccarsi un giallo, rischiare un calcio di rigore e sbagliare un cross.

ANDREOLLI S.V.

MAZZARRI 6,5: ottima vittoria fuori casa contro un avversario ostico come l'Udinese. C'è ancora da registrare qualcosa e capire quale possa essere il partner ideale per Palacio.

3 commenti:

  1. Il primo tempo di Udine è stato il miglior squarcio calcistico degli ultimi anni: si è visto giocare al calcio. Concordo con le pagelle, in toto. Comunque adesso si rischia: occorre la prima punta e riportare Palacio -immenso- al suo ruolo naturale di seconda punta altrimenti lo sfianchiamo e lo riduciamo sulle ginocchia per il gran finale. Si rischia perché occorre togliere qualcuno. Chi?
    Questione Guarin (come pure questione Kovacic). Nessuno dei due può giocare con costrutto come spalla di Palacio: Kovacic non ne ha il passo, Guarin la mentalità. Quindi Guarin in mediana a fare estemporanei inserimenti e Kova dietro a iniziare l'azione. Insegnargli gli inserimenti per concluderla, ma non pretendere di fare l'Hamsik: hanno diverso passo, Kova è fortissimo in progressione e ha una visione del gioco globale, come pochi. Questi sono i compiti primari di WM per quest'anno, come pure far ritornare la difesa un muro. A gennaio qualcuno importante deve arrivare, e poi a giugno costruire la squadra per lo scudetto.
    Per quest'anno il terzo posto sarebbe un miracolo visto come vanno quelle là sopra.

    RispondiElimina
  2. Assolutamente d'accordo con te, per me le mezz'ali dovrebbero essere proprio guarin e kovacic, con Alvarez dietro Palacio, in attesa di una prima punta da piazzare titolare (aspettiamo il ritorno di Icardi dopo l'operazione).

    Fino ad allora per me dovremmo giocarcela così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Il lavoro a pendolo tra Guarin, che va di preferenza a destra, e Kovacic che predilige la posizione centrale, deve essere studiato in allenamento, considerando che noi abbiamo Taider e questo Cambiasso felici negli inserimenti e che siamo la squadra che ha il maggior numero di marcatori. E che Alvarez rientri come faceva prima dell'infortunio quando giocava dietro Palacio, e che intercetti il portatore palla, come fece con Chiellini -che non è un brocco- per il passagio del gol di Icardi.

      Elimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore