domenica 15 settembre 2013

Alla pari con la Juventus: finisce 1-1.


Soddisfatto, non posso che essere soddisfatto per la partita di ieri sera. Derby d'Italia, Inter contro i campioni in carica della Juventus, Conte contro Mazzarri. E' stata una partita molto equilibrata e avvincente, preparata con scrupolosità dal nostro Mister. Quasi una partita a scacchi con due formazioni a specchio, con Guarin e Pogba in uno duello tra forze della natura, con Taider su Vidal, con Alvarez su Pirlo, una partita studiata e preparata nel migliore dei modi. Difensivamente abbiamo giocato molto bene, anche qui si è visto un gran lavoro di Mazzarri visto che i nostri sembrava conoscessero a memoria i movimenti offensivi dei bianconeri, mentre in attacco non abbiamo mai fatto mancare la nostra presenza. Le squadre si sono alternate in azioni offensive e difensive, anche con belle azioni. Il vantaggio è nato da una intuizione di Mazzarri che ha tolto un ottimo Taider per far posto a Mauro Icardi, che dopo pochi minuti si è presentato a San Siro con un gran gol da bomber di razza, siglando il suo quarto gol in tre partite alla Juventus, una vera bestia nera per la squadra torinese. Peccato che dopo il vantaggio abbiamo un pò abbassato l'attenzione in difesa e con una azione piena di rimpalli è arrivata la zampata di Vidal che ha portato all'immediato pareggio. Là ci siamo preoccupati e abbiamo anche rischiato qualcosa di troppo e su questo aspetto bisogna lavorare ancora molto. Sugli esterni, nonostante non abbiamo giocato del calibro di Litchsteiner (ormai ufficialmente esente da espulsioni...) e Asamoah, con Nagatomo e Jonathan abbiamo tenuto testa ai bianconeri senza affatti, con lo svizzero annullato per tutto il primo tempo e il ghanese che è passato una sola volta con una bella botta di culo tra l'altro nell'azione del pareggio di Vidal. La partita di ieri lascia ben sperare, Mazzarri sta facendo un lavoro fantastico, la squadra lo segue e abbiamo i ricambi giusti per cambiare volto alla partita. Pensiamo partita dopo partita e vediamo questa squadra dove potrà arrivare. Intanto ci sta facendo divertire!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6,5: sul gol di Vidal non poteva fare veramente nulla, poi si è superato ancora sul cileno nel finale salvando il risultato.

CAMPAGNARO 7,5: il migliore in campo dei nerazzurri, gioca una partita superba, contrastando con successo tutti quelli che passano dalla sua parte. Nonostante l'età mostra una forma fisica e una rapidità invidiabile. Preso a costo zero, ricordiamolo per l'ennesima volta. Colpaccio!

RANOCCHIA 6,5: un inizio di partita un pò incerto con qualche sbavatura palla al piede, poi si riprende e torna in carreggiata.

JUAN JESUS 6,5: ieri mi è piaciuto, molto attento e concentrato, ha aggredito Vucinic annullandolo di fatto per tutta la partita. Molto convincente.

JONATHAN 6: partita senza infamia e senza lode per il brasiliano che si trova di fronte un mastino come Asamoah ma lo tiene bene per tutta la gara, perdendo anche con sfortuna solo in occasione del gol di Vidal.

GUARIN 5,5: qualche errore di troppo, da lui mi aspetto un impatto più decisivo in queste gare, come fece l'anno scorso a Torino.

CAMBIASSO 6: buona partita del Chuchu.

TAIDER 6,5: ottimo debutto da titolare per l'ex Bologna che disputa una grande partita. Dimostra di avere non solo qualità tecniche per giocare nella trequarti offensiva, ma anche qualità importanti per recuperare palloni. Prezioso.

NAGATOMO 6: peccato per quel miracolo di Buffon che gli ha negato il gol nel primo tempo, per il resto gioca molto bene contenendo prima Litchsteiner poi Isla.

ALVAREZ 6,5: meno presente negli ultimi metri, ma sempre disposto a rientrare per dare aiuto alla squadra e con grande grinta recupera palla a Chiellini e serve a Icardi l'assist del vantaggio.

PALACIO 7: che grande giocatore. Anche se da solo davanti, lotta come un leone contro i tre difensori Juventini non perdendo quasi mai palla, non risparmiandosi neanche nei recuperi difensivi, proprio alla "Cavani", come ha detto Mazzarri.

ICARDI 7: entra giusto in tempo per mettere dentro il primo pallone toccato, da vero bomber di razza. Con questo, sono quattro i gol segnati in tre match contro la Juventus.

KOVACIC 6: rispetto a Catania sembra aver ritrovato un pò di condizioni in più, ma è ancora lontano dal 100%.

MAZZARRI 7: la partita è stata preparata benissimo e se non avessimo avuto quel calo di concentrazione (e un bel pò di sfortuna) avremmo portato a casa la vittoria. Con una squadra nuova, è riuscito a tenere testa ai campioni d'Italia in carica e ha letto alla grande la partita inserendo Icardi al momento giusto. Ottimo lavoro.

6 commenti:

  1. Io non sono cosí soddisfatto....con un po di attenzione....si poteva anche vincere con una ruBe comunque sotto tono...e poi si sono visti i veri valori dei giocatori dell'inter ...Solo per questo Mazzarrri sta facendo miracoli !

    RispondiElimina
  2. Prima di giocare avrei firmato almeno per un pari, purtroppo non ho potuto seguirla, dalle tue parole resta un rammarico, sull'1-0 bisognava gestirla meglio, ma forse va bene così.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  3. Rimane un po' di rammarico per i tre punti buttati via ma non possiamo che essere soddisfatti per la prestazione dei nostri ragazzi. Abbiamo giocato alla pari con i Campioni d'Italia e, cosa più importante, abbiamo dimostrato di essere tornati ad essere "una squadra".

    RispondiElimina
  4. Una buona Inter, poteva vincere nel finale, peccato.

    saluti biancocelesti

    RispondiElimina
  5. Ecco, Entius hai trovato le parole giusto, siamo tornati ad essere una squadra e questa è la cosa più significativa in questo momento!

    RispondiElimina
  6. Non l'ho veduta, ero in un hotel bavarese sul Chiemsee, ma mio figlio mi ha aggiornato dettagliatamente. Una cosa balza agli occhi: questa squadra sa dove deve andare e cosa deve fare, è già tanto considerato che "l'altra" proprio non lo sapeva. Saranno gli stessi uomini o quasi, ma rigenerati.
    Aspettiamo e diamo atto a Mazzarri di avere cambiato almeno i connotati a questa squadra.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore