domenica 29 settembre 2013

La sfortuna ferma l'Inter


Oggi abbiamo assistito a una partita veramente sfortunata, che ha fatto perdere due punti alla squadra di Mazzarri che, nonostante il turn over ormai obbligato, ha mostrato ulteriori miglioramenti sia sul piano difensivo, con due sole occasioni da gol per il Cagliari, sia in fase offensiva con il portiere avversario Agazzi che si è travestito da Superman parando l'impossibile agli attaccanti nerazzurri. Ancora una volta la partita è stata sbloccata da Mauro Icardi, subentrato a inizio secondo tempo a Alvarez. Poi è arrivata la beffa con il secondo tiro in porta del Cagliari che si è infilato alle spalle di Handanovic a causa di una deviazione involontaria di Rolando. Nel finale ancora Agazzi ha negato il gol ai nerazzurro che si sono quindi dovuti accontentare del pareggio. Potremmo vedere il bicchiere mezzo vuoto, ma io voglio vederlo mezzo pieno. Il nostro obiettivo non è lo scudetto, ma è quello di migliorare di partita in partita per tornare in zona Champions. Oggi abbiamo giocato contro una squadra tosta come il Cagliari, su un campo quasi impraticabile a causa della pioggia, ma abbiamo dominato la gara creando tantissime palle gol. Tutto ciò è positivo, la squadra continua a migliorare e non possiamo fare altre che applaudire e continuare a lavorare così. Forza ragazzi!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: ha dovuto compiere una sola parata in tutta la partita e si è fatto trovare pronto. Sul gol non ha colpe vista la sfortunata deviazione che l'ha messo fuori causa.

ROLANDO 6,5: ottimo debutto per l'ex Porto che mi ha fatto davvero una ottima impressione. Peccato per l'involontaria deviazione che ha spiazzato Handanovic in occasione del pareggio del Cagliari.

RANOCCHIA 6,5: ormai è una certezza della difesa, si sta finalmente affermando alla grande.

JUAN JESUS 6,5: ottima prova del brasiliano che continua a crescere esponenzialmente.

NAGATOMO 7: primo tempo ottimo del giapponese che attacca costantemente sulla fascia destra, fino all'assist vincente a Icardi per il gol del vantaggio. Migliore in campo.

GUARIN 6: buona partita di Guarin che va ancora una volta vicino al gol in ben due occasioni.

CAMBIASSO 6: tre partite in una settimana non sono facili da sostenere per lui e in qualche occasione si è fatto saltare troppo facilmente dagli avversari.

KOVACIC 6,5: ottima partita della giovane stella nerazzurra, che ci ha deliziato con grandi giocate a metà campo.

PEREIRA 5: primo tempo molto negativo, nella ripresa attacca qualche volta in più ma riprende da dove ha lasciato l'anno scorso. Tosto in fase difensiva, da dimenticare in fase propositiva.

ALVAREZ 5,5: evidentemente stanco e in difficoltà su un campo così pesante, lascia il campo dopo 45 minuti in cui ha sfiorato anche il gol.

BELFODIL 5,5: ha giocato un ottimo primo tempo in cui ha sfiorato anche il gol, nella ripresa è calato uscendo dalla partita.

ICARDI 6,5: ancora una volta entra e fa gol. Aspetto di vederlo dall'inizio.

PALACIO 6,5: entra e si vede subito la differenza, sfortunato nel non trovare la porta, sarebbe stato un gol eccezionale.

MILITO S.V.

MAZZARRI 6,5: finalmente fa turn over e gli uomini che vanno in campo se la cavano egregiamente, fa i cambi giusti e solo la sfortuna gli ha negato la vittoria.

Image Hosted by ImageShack.us

venerdì 27 settembre 2013

Vittoria di carattere in rimonta!


Fino a ieri non eravamo mai passati in svantaggio e avevamo concesso anche relativamente poco all'avversario. Contro la Fiorentina invece abbiamo subito qualche contropiede di troppo, nato però soprattutto da nostri errori a centrocampo, ma c'è stato un grande Handanovic a salvare la situazione. Tutto ciò fino al calcio di rigore fischiato a favore della Fiorentina e segnato da Giuseppe Rossi, solo dal dischetto si è dovuto arrendere Samir. La squadra non è stata brillantissima, probabilmente anche per lo scarso turn over fatto fino ad oggi che ha appesantito le gambe di qualche giocatore, ma dopo una decina di minuti di assestamento dopo il gol subito, e secondo me complice anche la scelta un pò provincialotto di togliere l'unica punta in campo per difendere il risultato fatta da Montella, l'Inter ha ripreso il gioco in mano raddrizzando prima la gara con un grandissimo gol in rovesciata di Cambiasso, per poi arrivare alla vittoria grazie a un gol molto bello di Jonathan. Così i nerazzurri hanno conquistato tre punti pesantissimi nei confronti di diretti concorrenti alle zone alte della classifica. Ma di ieri bisognerà considerare sia le cose positive, ovvero il carattere e la determinazione dei ragazzi che hanno ribaltato il risultato contro una big, sia le cose negative. Tra le cose negative, a mio modo di vedere, c'è stato anche l'atteggiamento dei tifosi che sullo 0-1 per i viola si sono messi a fischiati i vari Jonathan e Guarin, con quest'ultimo che ha reagito al momento della sostituzione. Per fortuna il Guaro ha poi chiarito il suo gesto ai microfoni dei giornalisti e per me la questione è chiusa, perchè penso anche io come Freddy che i tifosi debbano sostenere la squadra per tutti i novanta minuti, soprattutto nei momenti di difficoltà. Ma l'assenza della curva ieri si è sentita e le tribune non hanno fatto una gran bella figura. Sostenere la squadra sempre!

PAGELLE:

HANDANOVIC 7: penso sia stato il migliore in campo, ha dovuto fare diverse parate importante per tenere la porta imbattuta. Si è dovuto arrendere solo su calcio di rigore.

CAMPAGNARO 6,5: buona prestazione come al solito.

RANOCCHIA 6,5: un solo brivido in tutta la partita, per il resto non sbaglia nulla.

JUAN JESUS 6: forse è quello che mi è piaciuto di più tra i centrali, sta acquisendo sempre più sicurezza, soprattutto palla al piede. Mezzo voto in meno per il calcio di rigore procurato su Joaquin.

JONATHAN 6: partita insufficiente fino al momento del gol, che essendo stato il gol vittoria, gli regala la sufficienza.

GUARIN 5,5: non è stato negativo come si potrebbe pensare, ha giocato un buon primo tempo, ma poi è calato nella ripresa.

CAMBIASSO 7: ogni tanto affannato in mediana, ma ha fatto una gran partita segnando un gol tanto bello quanto pesante. Il migliore insieme a Handanovic.

TAIDER 6: tanta corsa, ma meno incisività rispetto alla gara di Sassuolo.

NAGATOMO 5,5: contro Tomovic avrebbe potuto fare la differenza, invece spesso ha dovuto rincorrere l'avversario senza riuscire a fermarlo.

ALVAREZ 6,5: buona partita di Alvarez, che impreziosisce la sua performance con l'assist per il gol vittoria di Jonathan.

PALACIO 6: forse fisiologicamente stanco, non è stato molto lucido.

KOVACIC 6: entra bene in partita, aspetto di vederlo da titolare.

PEREIRA 6: per poco non faceva gol!

ICARDI S.V.

MAZZARRI 6,5: nonostante una prestazione non proprio sontuosa come le precedenti, la squadra riesce a ribaltare lo svantaggio vincendo una partita difficilissima. Grande carattere!

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 22 settembre 2013

Inter da record sul Sassuolo!!!


L'unica squadra a non essere mai stata in serie B, l'Inter, contro una squadra per la prima volta in serie A, il Sassuolo. Il risultato è di quelli clamorosi e storici, uno 0-7 incredibile e mai successo primo nella storia nerazzurra nel campionato italiano. Oggi abbiamo assistito a una prestazione maiuscola della squadra di Mazzarri che è scesa in campo con una grinta infernale, confezionando uno 0-3 dopo appena mezz'ora di gioco. Il Sassuolo, sceso in campo con un atteggiamento tattico quantomeno discutibile, è stato sovrastato dalla strapotenza fisica, atletica e tecnica dei nerazzurri, che non si sono fermati e sono andati avanti fino a segnare sette gol, firmando come detto un risultato storico. Palacio, un gol e mezzo di Taider, Alvarez, Cambiasso e due gol del rientrante Diego il Principe Milito. E' stata una festa oggi e mi sono davvero divertito a vedere questa squadra in campo, una squadra che sta migliorando di partita in partita, sempre più Mazzarriana. E attenzione a dire che oggi era una passeggiata, perchè negli ultimi anni ne abbiamo prese di batoste contro le neopromosse e oggi ci poteva essere il rischio, dopo il pareggio contro la Juventus, di subire uno scivolone sottovalutando l'avversario. Invece Mazzarri è stato bravissimo a tenere altissima la tensione su questa partita, ha preparare alla perfezione la squadra per una partita praticamente impeccabile. Nell'attesa dell'ufficializzazione di un cambiamento storico alla guida dell'Inter con l'arrivo dell'indonesiano Thoir, un altro risultato storico è stato firmato oggi dalla nostra Inter. E se per voi oggi era una passeggiata, vi sfido: fateli voi sette gol!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: sicuro e impeccabile sulle rare e innocue occasioni del Sassuolo.

CAMPAGNARO 7: si conferma alla grande anche oggi.

RANOCCHIA 7: centralmente non passa un pallone.

JUAN JESUS 7,5: oggi è stato straripante. Ha dato il là a ben due gol nerazzurri e ha riconquistato un numero indefinito di palloni. Micidiale.

JONATHAN 6: senza strafare, ha giocato una buona gara.

GUARIN 7: atleticamente di un altro pianeta rispetto ai giocatori del Sassuolo. Gli bastava fare una accelerata per seminare avversari con la pala. Regala anche l'assist a Diego Milito.

CAMBIASSO 7: non sbaglia nulla, corre come un forsennato e segna un gol stupendo da fuori area.

TAIDER 7,5: grande partita dell'algeritno che si fa trovare pronto in area segnando due gol facili facili (o uno e mezzo come preferite). Esce tra gli applausi.

NAGATOMO 7: grande partita del giapponese che fornisce l'assist a Palacio per il gol che sbloccato la partita, continuando a giocare una partita di grande spinta offensiva per tutti i novanta minuti.

ALVAREZ 8: assolutamente delizioso oggi, ha mostrato qualità tecniche nettamente superiori a ogni singolo giocatore del Sassuolo, ha fatto giocate di alta classe, ha segnato e fatto assist. Straordinariamente superiore oggi.

PALACIO 7: sblocca la partita e fa un gran lavoro davanti.

MILITO 7: rientra dopo sette mesi di inferno e si ripresenta con una doppietta, grande Principe!

KOVACIC 6,5: qualche bello spunto, ma continua a giocare in veste di regista a tutto campo più che a incursore, come lo vorrebbe Mazzarri.

WALLACE 6: debutto facile per il giovane brasiliano che prova qualche buona giocata.

MAZZARRI 8: non ricordo una vittoria così ampia e netta dell'Inter da quando ne ho memoria, affrontare una piccola in cerca di punti è sempre difficile e negli ultimi anni abbiamo sempre sofferto, se non addirittura perso. Oggi no, la partita è stata preparata nel migliore dei modi e abbiamo dilagato con ben 7 gol.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 15 settembre 2013

Alla pari con la Juventus: finisce 1-1.


Soddisfatto, non posso che essere soddisfatto per la partita di ieri sera. Derby d'Italia, Inter contro i campioni in carica della Juventus, Conte contro Mazzarri. E' stata una partita molto equilibrata e avvincente, preparata con scrupolosità dal nostro Mister. Quasi una partita a scacchi con due formazioni a specchio, con Guarin e Pogba in uno duello tra forze della natura, con Taider su Vidal, con Alvarez su Pirlo, una partita studiata e preparata nel migliore dei modi. Difensivamente abbiamo giocato molto bene, anche qui si è visto un gran lavoro di Mazzarri visto che i nostri sembrava conoscessero a memoria i movimenti offensivi dei bianconeri, mentre in attacco non abbiamo mai fatto mancare la nostra presenza. Le squadre si sono alternate in azioni offensive e difensive, anche con belle azioni. Il vantaggio è nato da una intuizione di Mazzarri che ha tolto un ottimo Taider per far posto a Mauro Icardi, che dopo pochi minuti si è presentato a San Siro con un gran gol da bomber di razza, siglando il suo quarto gol in tre partite alla Juventus, una vera bestia nera per la squadra torinese. Peccato che dopo il vantaggio abbiamo un pò abbassato l'attenzione in difesa e con una azione piena di rimpalli è arrivata la zampata di Vidal che ha portato all'immediato pareggio. Là ci siamo preoccupati e abbiamo anche rischiato qualcosa di troppo e su questo aspetto bisogna lavorare ancora molto. Sugli esterni, nonostante non abbiamo giocato del calibro di Litchsteiner (ormai ufficialmente esente da espulsioni...) e Asamoah, con Nagatomo e Jonathan abbiamo tenuto testa ai bianconeri senza affatti, con lo svizzero annullato per tutto il primo tempo e il ghanese che è passato una sola volta con una bella botta di culo tra l'altro nell'azione del pareggio di Vidal. La partita di ieri lascia ben sperare, Mazzarri sta facendo un lavoro fantastico, la squadra lo segue e abbiamo i ricambi giusti per cambiare volto alla partita. Pensiamo partita dopo partita e vediamo questa squadra dove potrà arrivare. Intanto ci sta facendo divertire!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6,5: sul gol di Vidal non poteva fare veramente nulla, poi si è superato ancora sul cileno nel finale salvando il risultato.

CAMPAGNARO 7,5: il migliore in campo dei nerazzurri, gioca una partita superba, contrastando con successo tutti quelli che passano dalla sua parte. Nonostante l'età mostra una forma fisica e una rapidità invidiabile. Preso a costo zero, ricordiamolo per l'ennesima volta. Colpaccio!

RANOCCHIA 6,5: un inizio di partita un pò incerto con qualche sbavatura palla al piede, poi si riprende e torna in carreggiata.

JUAN JESUS 6,5: ieri mi è piaciuto, molto attento e concentrato, ha aggredito Vucinic annullandolo di fatto per tutta la partita. Molto convincente.

JONATHAN 6: partita senza infamia e senza lode per il brasiliano che si trova di fronte un mastino come Asamoah ma lo tiene bene per tutta la gara, perdendo anche con sfortuna solo in occasione del gol di Vidal.

GUARIN 5,5: qualche errore di troppo, da lui mi aspetto un impatto più decisivo in queste gare, come fece l'anno scorso a Torino.

CAMBIASSO 6: buona partita del Chuchu.

TAIDER 6,5: ottimo debutto da titolare per l'ex Bologna che disputa una grande partita. Dimostra di avere non solo qualità tecniche per giocare nella trequarti offensiva, ma anche qualità importanti per recuperare palloni. Prezioso.

NAGATOMO 6: peccato per quel miracolo di Buffon che gli ha negato il gol nel primo tempo, per il resto gioca molto bene contenendo prima Litchsteiner poi Isla.

ALVAREZ 6,5: meno presente negli ultimi metri, ma sempre disposto a rientrare per dare aiuto alla squadra e con grande grinta recupera palla a Chiellini e serve a Icardi l'assist del vantaggio.

PALACIO 7: che grande giocatore. Anche se da solo davanti, lotta come un leone contro i tre difensori Juventini non perdendo quasi mai palla, non risparmiandosi neanche nei recuperi difensivi, proprio alla "Cavani", come ha detto Mazzarri.

ICARDI 7: entra giusto in tempo per mettere dentro il primo pallone toccato, da vero bomber di razza. Con questo, sono quattro i gol segnati in tre match contro la Juventus.

KOVACIC 6: rispetto a Catania sembra aver ritrovato un pò di condizioni in più, ma è ancora lontano dal 100%.

MAZZARRI 7: la partita è stata preparata benissimo e se non avessimo avuto quel calo di concentrazione (e un bel pò di sfortuna) avremmo portato a casa la vittoria. Con una squadra nuova, è riuscito a tenere testa ai campioni d'Italia in carica e ha letto alla grande la partita inserendo Icardi al momento giusto. Ottimo lavoro.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 1 settembre 2013

"Niente di clamoroso", Catania affossato 0-3!


Dribling e cross di Jonathan con gol di Palacio, cross di Palacio e gol di Nagatomo, grande azione personale e gol di Ricky Alvarez, Catania - Inter finisce 0-3 per i nerazzurri. "Niente di clamoroso"? Chiedetelo a Pulvirenti. Intanto stasera l'Inter ha fatto vedere ulteriori miglioramenti, confermando una grande solidità difensiva (ancora zero gol subiti) e una grande produttività offensiva, con diverse occasioni da gol, di cui "solo" tre concretizzate. La mano di Mazzarri è sempre più evidente, soprattutto nelle continue azioni proposte dalla squadra sugli esterni, con il cross da una parte e il taglio dell'altro esterno che va a rete. Un meccanismo che si sta sempre più raffinando, soprattutto grazie alla inaspettata esplosione di Jonathan, che esaltato dalla fiducia di Mister e ambiente, si sta esprimendo a livelli mai visti da noi. Una partita senza storia, una vittoria convincente e indiscutibile. Questa Inter non sappiamo dove arriverà, per ora ce la godiamo e la tifiamo con la solita passione.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6,5: a inizio gara ci sono voluti un paio dei suoi interventi per salvare la porta nerazzurra e, come al solito, si è fatto trovare pronto.

CAMPAGNARO 7: grande sorpresa del reparto difensivo, è arrivato a riflettori spenti ed è già diventato un leader in campo. Preziosissimo.

RANOCCHIA 6,5: partita impeccabile del gigante nerazzurro.

JUAN JESUS 6: un primo tempo un pò in sofferenza, una ripresa senza affanni. Deve imparare che a volte si può anche temporeggiare nei contrasti, onde evitare di fallire l'intervento e lasciare campo libero agli avversari.

JONATHAN 6,5: ancora lui, prima va vicino al gol, poi con una grande azione regala l'assist del vantaggio di Palacio. Difensivamente impeccabile.

GUARIN 6: ogni tanto sbaglia qualche appoggio o qualche giocata, ma in mezzo al campo è importante come presenza fisica e potenziale offensivo.

CAMBIASSO 6: buona gara da schermo davanti la difesa, sbaglia poco.

KOVACIC 5,5: appena quaranta minuto di gioco per recuperare la forma ed esce per una botta alla schiena. Deve ancora carburare.

NAGATOMO 6,5: primo tempo osceno del giapponese, che si rifà con un secondo tempo di alto profilo, coronato con il secondo gol consecutivo in campionato.

ALVAREZ 7: da mezza punta non convince molto nel primo tempo, passato nel ruolo di mezz'ala cambia ritmo, recupera palloni e confeziona un gol da grandissimo giocatore. In crescita continua.

PALACIO 7,5: un gol facile facile e un assist, preziosissimo come sempre.

TAIDER 6: partita di sostanza.

BELFODIL 6: mi piace, entra, segna in fuorigioco e sfiora la rete in altre due occasioni. Sfortunato ma talentuoso.

WALLACE S.V.

MAZZARRI 7,5: il migliore è lui, il gioco dell'Inter lievita a vista d'occhio, i meccanismi iniziano quasi a diventare automatici. La mano dell'allenatore si vede ed è un piacere.

Image Hosted by ImageShack.us

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore