giovedì 7 marzo 2013

Dominati...

Fosse Gareth Bale il problema, siamo stati dominati sotto tutti i punti di vista, fisico, tattico e tecnico. Ennesima figuraccia di una squadra senza gioco nè carattere.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: becca tre gol, ma con le sue parate evita all'Inter una sconfitta ancora peggiore.

ZANETTI 5: ormai l'età è un fattore fondamentale, difensivamente resta sempre una roccia, ma serve anche altro da un terzino.

RANOCCHIA 5,5: senza alcun filtro da parte del centrocampo la difesa va in completa difficoltà, lui riesce qualche volta a cavarsela.

CHIVU 5: no comment.

JUAN JESUS 6: schierato terzino sinistro quando non ha le caratteristiche tecniche per farsi la fascia, esce dopo 45 minuti di lotta e dedizione.

ALVAREZ 5: ormai mi sembra chiaro non sia assolutamente un giocatore da Inter, anche giocando con continuità non incide mai sul match e stasera ha addirittura sciupato una colossale palla gol solo davanti al portiere.

GARGANO 4: imbarazzante è dir poco. Semplicemente scarso, e Moratti vuole riscattarlo...

KOVACIC 5: poveraccio dove è finito...

CAMBIASSO 2: tutte le occasioni del Tottenham nascono da cappellate sue, sia su azione che da calcio da fermo. Una cosa indescrivibile.

PEREIRA 5: messo ala sinistra cerca di fare del suo meglio, ma chiaramente è messo fuori ruolo.

CASSANO 5: nel primo tempo cerca di illuminare a tratti, nella seconda frazione scompare completamente. L'intuizione di metterlo prima punta resta ancora senza un riscontro confortante sul campo.

PALACIO 5: entra a partita ormai compromessa e sciupa l'unica grande occasione che gli capita.

GUARIN 5: entra e non incide.

JONATHAN 5: bisogna commentare il suo ingresso?

STRAMACCIONI 2: io ormai mi sto rompendo i coglioni di lui. E' vero, la prima cosa da cambiare sarebbe la dirigenza in tronco e mezza squadra, ma quando lasci fuori Guarin e Palacio in una sfida del genere, quando schieri Pereira ala sinistra, quando metti Cambiasso contro una squadra che corre a mille all'ora, allora c'è qualcosa che non va. E il mummismo con il quale segue la partita è irritante.

6 commenti:

  1. Condivido tutto, siamo ormai arrivati alla frutta!
    Un saluto.

    RispondiElimina
  2. l'inter è una fede sempre e comunque io stò sempre con il mister anche se sbaglia è giovane moratti non ha più i soldi va bè devono far pista alla juve ma intanto berlusca compra balotelli per i voti ma allora facciamo pista solo noi viva beppe grillo

    RispondiElimina
  3. A costo di annoiarmi nello scriverlo ripeto che la colpa è tutta di Stramaccioni.
    Nelle 14 partite giocate quest'anno solo due volte -contro Udinese e Tottenham- l'attacco non ha segnato; ma la difesa solamente due volte -contro Pescara e Cuji- non ha subito gol.
    In totale l'attacco ha segnato 23 gol mentre la difesa, con quel portiere, ne beccava 24.
    Guardare la combinazione di quasi tutti i gol: traversone dalla parte destra (Nagatomo o Jonathan o Silvestre o Zanetti fa lo stesso) e entrata perentoria, di testa o di piede di un attaccante o di un centrocampista avversario che arriva liberissimo davanti ad Handanovic.
    Non una volta sola, ma TUTTE la volte. Questo denota un formidabile manco negli allenamenti.
    Ma come di allenano questi qui, alla viva il parroco? Davanti alla difesa non abbiamo nessuno che faccia da filtro, o tutti lenti, vedi Cambiasso e Zanetti per limiti di età, (Stankovic dove sei?) o scarsi tecnicamente, leggi Gargano. Non esiste una traccia benché minima di gioco, non si capisce come e chi possa far passare la palla dalla fase difensiva a quella offensiva.
    Calci piazzati, dove i tedeschi si allenano quotidianamente perché sono l'unica volta che puoi fare una giocata in santa pace con un avversario a metri 9,15. Niente, vuoto assoluto, nessuno schema.
    Quando poi SISTEMATICAMENTE si arriva a regalare il primo tempo agli avversari significa cattiva gestione dello spogliatoio, e non essere in grado di motivare i propri uomini, a prescindere dalle errate formazioni iniziali, dove Stramaccioni è indiscutibilmente l'assoluto maestro.
    La morale tiratela fuori voi.
    Io comincio ad averne pieni i coglioni di Moratti e della sua banda di gaglioffi.

    RispondiElimina
  4. Che succede Vincenzo? Sei a letto con la febbre e tieni anche le tapparelle abbassate perché la luce ti dà fastidio?
    Tirati su e scrivi la tua versione sull'ennesima stramacciata.
    Posso dire solo una cosa: squadra allo sbando, come una nave lasciata in mezzo al mare col timone in avaria.
    Quanti devono andare via a fine stagione? Uno per primo: Moratti.

    RispondiElimina
  5. In realtà ieri sera ho deciso di appendere la partita a favore di un concerto dove mi sono divertito e ho sentito buona musica. Sapevo che con il Bologna non sarebbe andata bene e che mi sarei intossicato e la mia intuizione si è rivelata esatta.

    Ormai Stramaccioni sta perdendo la bussola, addirittura ieri ho letto che abbiamo giocato con Benassi ala sinistra e Stankovic titolare, con Kovacic e Cassano in panchina.

    Per me la colpa maggiore è assolutamente della società e ho sempre appoggiato Stramaccioni anche nelle sconfitte, sottolineando la qualità della rosa che la società gli ha messo a disposizione.

    Ma in questo 2013 Stramaccioni sta sbagliando praticamente tutto e la mia pazienza sta scemando anche nei suoi confronti, oltre che verso società e giocatori.

    Siamo allo sbaraglio, come dal 2010 ad oggi d'altronde....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti hanno detto giusto: Benassi ala sinistra, Stankovic -tra l'altro lodevole secondo me perché ci mette grinta, l'unica cosa che gli è rimasta- titolare al centro, Kovacic entrato sullo 0-1 con la squadra che faceva una fatica immensa.
      Allora: le scelte del mercato sono sotto gli occhi di tutti, ieri sera in cinque minuti Schelotto ha sbagliato tre appoggi elementari da tre metri lasciando la palla agli avversari; Gargano che come al solito aveva sbagliato tutto ha potuto tirare l'unica punizione dal limite facendo ridere i polli, continuando poi a sbagliare tutto fino alla fine; la squadra non aveva centro campo, c'era un buco nel mezzo mostruoso; nessuno ragiona, tutti lanciano la palla a Palacio, unico punto di riferimento, per cui bastava ai felsinei di mettersi in due su Palacio e addio.
      E Stramaccioni che quando parla con Baresi si copre la bocca, forse per non far capire le stupidaggini che dice.
      Anche io l'ho difeso perché mi è simpatico, ma non ha più la squadra in mano e sbaglia tutto.
      Un cambiamento si impone e quest'anno forse arriveremo settimi, fuori da tutto, ma certa gente quando è che se ne va fuori dalle palle?

      Elimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore