domenica 3 marzo 2013

Che rimontona sul Catania!

Parliamoci chiaro, la formazione messa in campo da Stramaccioni nel primo tempo era più che comprensibile e, quasi, obbligata. In difesa non c'era nulla da fare, a centrocampo Kuzmanovic era d'obbligo visto il riposo nei turni precedenti e l'assenza in Europa League, stesso discorso per Schelotto e Rocchi, visto che non si può certo pensare di far giocare tutte le gare a Cassano e Palacio. Il problema nel primo tempo disastroso è stato l'approccio alla gara, sbagliatissimo, e gli errori individuali che ci sono costati il 2-0 a fine primo tempo. Prima Juan Jesus, poi un errore tattico su calcio piazzato nei primi venti minuti e la partita era già bella che finita. Per fortuna nella ripresa Stramaccioni ha saputo toccare le corde giuste nei giocatori e ha saputo effettuare i giusti cambi con Palacio e Stankovic per Rocchi e Kuzmanovic. Scelte azzeccatissime visto che, dopo un necessario miracolo di Handanovic su Bergessio, l'Inter ha preso in mano la partita e ha iniziato la sua super rimonta passando dal 2-0 e uno strepitoso 2-3 finale grazie alle reti di Alvarez e doppietta di Palacio, con quest'ultimo assoluto protagonista grazie anche all'assist per il primo gol nerazzurro. Anche l'ingresso di Cambiasso, preferito a un Kovacic già pronto a entrare da Stramaccioni, ha dato un'ulteriore svolta alla gara, visto che proprio l'argentino si è reso pericolossimo andando prima vicino al gol, per poi regalare l'assist vincente a Palacio per il 2-3 finale. Malissimo il primo tempo, benissimo la ripresa. Ma non si può continuare a concedere le prime frazioni di gara agli avversari. L'approccio alla gara è qualcosa su cui bisogna lavorare parecchio, perchè dopo le ultime gare contro Siena, Fiorentina, Milan e Catania, altri approcci così molli non saranno più ammessi. Intanto godiamoci questa rimontona sul Catania.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6,5: sue due gol del Catania non ha colpe, poi fa un miracolo negando il terzo gol agli avversari che avrebbe chiuso la gara.

ZANETTI 6: prima mezz'ora inguardabile, senza neanche una sola discesa sulla destra, poi sprazzi del Capitano che ha dato maggiore apporto alla manovra.

JUAN JESUS 5: giocare sul centro destra non è stato facile per lui che è mancino puro, ma per lui voglio vedere il bicchiere mezzo pieno. Ha fatto un erroraccio sul primo gol del Catania, ma nonostante la giovanissima età ha mostrato due palle cubiche nel giocare il resto della partita alla grande senza patire l'errore commesso. Grande carattere.

CHIVU 6: ha trascorso la partita a subire le gomitate di Bergessio senza che l'arbitro prendesse alcun provvedimento. Nonostante ciò, non ha demeritato.

PEREIRA 6,5: ottimo oggi, soprattutto nel secondo tempo dove è sceso in campo con tutt'altro piglio mettendo in mezzo cross che fino ad ora non avevamo mai visto da lui, compreso quello vincente per Palacio.

GARGANO 4,5: coi piedi è qualcosa di incommentabile e non capisco perchè la regista era affidata a lui e non a Kuzmanovic.

KUZMANOVIC 4: viste le energie accumulate negli ultimi turni passati a riposo, mi sarei aspettato molto di più da lui che oltre a un bel tiro non è riuscito a fare nel primo tempo.

SCHELOTTO 6,5: buonissima prova dell'ex Atalanta che ha mostrato tutte le sue doti, ovvero fisico, corsa e generosità. Per poco non andava un'altra volta a segno, mentre aveva regalato una palla deliziosa a Cambiasso.

GUARIN 6,5: nonostante il ruolo non lo valorizzi, riesce sempre a creare pericoli dal nulla, preziosissimo. Lo sarebbe ancora di più nel cuore del centrocampo.

ALVAREZ 5: un voto in più per il gol che ha dato il via alla strepitosa rimonta nerazzurra, ma per il resto della gara è stato inguardabile.

ROCCHI 4: da pensionato qual'è è già tanto che sia riuscito a arrivare sugli unici due palloni che gli sono arrivati in area. Pazienza se li ha clamorosamente ciccati entrambi.

PALACIO 8: man of the match per distacco. Entra e da la svolta alla partita regalando prima l'assist per il gol di Alvarez e poi mettendo a segno una grande doppietta per la vittoria finale. Sontuoso.

STANKOVIC 6: entra e da tempo e geometrie al gioco nerazzurro.

CAMBIASSO 7: entra lui e non Kovacic e la scelta è stata azzeccatissima. Sfiora prima il gol, poi impacchetta per Palacio l'assist del gol vittoria.

STRAMACCIONI 6,5: primo tempo inguardabile della squadra e la sua immobilità in panchina è stata abbastanza irritante. Ma nella ripresa mette le cose a posto azzeccando tutti i cambi, compresa l'intuizione che gli ha fatto preferire il decisivo Cambiasso all'ormai pronto a entrare Kovacic. Ma basta regalare i primi tempi agli avversari per favore!

2 commenti:

  1. Credo che sulla formazione iniziale abbiamo poco da recriminare. Con il reparto offensivo ridotto all'osso era lecito provare anche Rocchi (inguardabile...). Nella ripresa tutt'altra musica. Ma non sempre riusciremo nell'impresa di rimontare due gol...

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Mi sembri un po' troppo buono con certe pagelle.
    Stramaccioni evidentemente manca di esperienza, quella che gli permetterebbe di capire a fiuto i suoi uomini e mandarli in campo nel primo tempo più ben disposti verso la partita. Regalare un primo tempo sistematicamente agli avversari costa fatica, tanto più che non sempre finisce come a Catania, qualche volta come a Firenze.
    Non sarei così cattivo con Juan Jesus, poverino: messo a destra lui che è mancino, commette un errore di gioventù sul gol, si rimbocca le maniche e si batte come se niente fosse successo, dando tranquillità ai compagni. Ieri si è sentita chiaramente la mancanza di Ranocchia; c'è chi dice che sia lento, e non lo è, ma nessuno si è accorto del senso di posizione di Ranocchia: sta sempre dove deve passare la palla, se ci fosse stato ieri Juan Jesus non avrebbe fatto quell'errore, dico io. E poi lento per lento, ricordiamoci di un certo Blanc, che non si muoveva mai, ma la palla la prendeva sempre lui.
    Speriamo che questa gara così abilmente capovolta dia morale e coraggio ai nostri, per Londra e per il terzo posto. A proposito, troppo lontano il Napoli? Ma non dobbiamo andarci noi a giocare?
    Chissà.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore