venerdì 15 febbraio 2013

Torna presto Diego!!!

Senza parole. Non si può commentare la partita di ieri sera alla luce del gravissimo infortunio che ha colpito il Principe Diego Milito. Mi limiterò a fare le pagelle e ad augurare al nostro campione una perfetta guarigione. Noi lo aspetteremo con ansia, perchè l'Inter senza Diego Milito non è la stessa cosa. Forza Diego!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: praticamente inoperoso per novanta minuti se non sulla punizione a fine primo tempo dove ha fatto una paratona.

NAGATOMO 6: spinge tanto e con costanza, sebbene non risulti incisivo nelle sue incursioni.

SILVESTRE 4,5: inguardabile, è chiaramente sfiduciato e ha perso ogni sorta di autostima. Un campione saprebbe uscire da questa situazione, ma evidentemente lui non ha le qualità nè tecniche nè mentali per riuscirci.

RANOCCHIA 6,5: impeccabile ieri sera, non ha sbagliato nulla.

PEREIRA 5,5: per corsa e presenza fisica c'è sempre, ma tecnicamente ha sbagliato l'impossibile ieri.

CAMBIASSO 6: sempre prezioso con i suoi inserimenti senza palla, da esperienza e carisma al centrocampo.

KOVACIC 7: semplicemente fantastico il suo debutto. Primo tempo impeccabile, ha giocato in cabina di regia da vero maestro. A inizio ripresa ha perso qualche pallone di troppo ma poi ha regalato un assist favoloso per il secondo gol di Palacio. E ha solo 18 anni...

GARGANO 6,5: molto bene anche l'uruguaiano che nel ruolo di mezz'ala sembra aver trovato la sua dimensione ideale. Corre a perdifiato, recupera palloni e gioca anche ben il pallone.

GUARIN 5,5: mezzo voto in più per l'assist a Palacio nel primo tempo ma per il resto gioca una partita inguardabile.

MILITO S.V. la cosa più brutta della serata, il drammatico infortunio del Principe. Torna presto Diego!!!

CASSANO 6: qualche lampo di genio, ma anche tantissimi assist facili facili sbagliati per stanchezza o troppa leggerezza.

PALACIO 8: sontuosa partita di Rodrigo Palacio che, chiamato a sostituire Milito, ha risposto da vero fenomeno segnando due gol uno più bello dell'altro. Letteralmente fatale ieri sera.

ALVAREZ S.V entra e ci mette molto tempo prima di trovare il ritmo partita.

JONATHAN S.V.

STRAMACCIONI 6,5: Un 2-0 in casa che ci mette nelle condizioni di gestire alla grande il ritorno prima del derby. Con maggiore precisione in zona gol avremmo potuto chiudere in goleada, mentre in difesa non abbiamo sofferto nulla, nonostante lo stato imbarazzante di Silvestre.

5 commenti:

  1. Concordo su tutte le pagelle o quasi, io avrei dato un mezzo punto in più a Kovacic, anche se perde tre palloni nel secondo tempo, per la personalità dimostrata eccezionale per i suoi 18 anni e per il fatto che da una settimana sola sia allena con gli altri.
    Questione Milito.
    Solo una dirigenza fellona -hai letto bene- e masochista poteva iniziare un campionato puntando tutto su un uomo di 34 anni, mandando Longo a pascolare pecore e anche Livaja a Bergamo; nonché prendendo un ferro arrugginito come Rocchi che non serve a nulla. Adesso ormai mettiamoci il cuore in pace: con questo Milan non concorriamo per il terzo posto. Ripariamo la Europa Lega, cerchiamo di portare a casa qualcosa tra le due competizioni dove ancora possiamo giocarcela, ma non andiamo a raccontare in giro balle: abbiamo una squadretta non uno squadrone.
    Per il prossimo anno non so cosa voglia fare Moratti: se è vero che arriva Icardi, se si cercherà di prendere Verratti -l'ho letto da qualche parte- se si rinforzerà anche la difesa che pencola a destra, se si capirà che Zanetti è arrivato alla fibe della sua fantastica carriera. E se Moratti tirerà fuori il portafoglio oppure no.
    La vedo grigia, però.

    RispondiElimina
  2. Sul discorso mercato non posso che essere d'accordo con te. Con la partenza di Livaja mi sarei aspettato il rientro di Longo, invece la sfortuna ci ha giocato l'ennesimo scherzo di questa stagione e ci ha privato di Milito per tutto l'anno e ora dovremo puntare tutto su Rocchi... Anche io credo che ormai siamo fuori dalla lotta champions, almeno che tutta la squadra da ora in poi non dia il 200% per sopperire all'assenza del nostro attaccante principe.

    In attesa di una sorpresa dal mercato svincolati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo la squadra a Firenze ha dato il 20%, come temevo e l'allenatore anche meno.
      Aspetto il tuo post su Fiorentina-Inter, anche se me lo posso immaginare, per farti le mie osservazioni.
      Mala tempora currunt, amico mio.

      Elimina
  3. Carissimo, sinceramente non me la sento di scrivere alcunchè sulla partita di stasera.

    E' probabilmente la prima volta che abbandono una partita dell'Inter. Stasera è stata una cosa indecente.

    Mi vergogno di questa squadra....

    RispondiElimina
  4. Allora lo faccio io per te, che sei tanto più giovane di me. Io non farò classifiche altrimenti, tolto Handanovic, ci sarebbe da andarci a nascondere. Sono rimasto fino alla fine, perché io in certi casi, vedi Inter, sono un tantino masochista. Sentire poi Strama assumersi la responsabilità di tutto, come se dalle sue scelte di ieri sera sia dipeso il disastro, mi ha fatto venire la voglia di venire a Milano e prenderlo a calci nel culo.
    Dunque erano stanchi? E chi li osserva mentre si allenano, mia zia? E poi che cazzate sono queste: ci siamo dimenticati di come giocavano i torinisti contro di noi? E di come giocavano quelli del Siena, e quelli del Bologna? Giocano tutti più velocemente con e senza palla; una ragione ci sarà dico io se tutti, dico e ripeto TUTTI quelli che giocano contro di noi sembrano tanti Barcellona di Messi e Guardiola, no? Io dico che questa squadra:
    PRIMO - non ha uno straccio di gioco;
    SECONDO - non è allenata sufficientemente;
    TERZO - ha giocato bene fino a Tortino, poi improvvisamente il tecnico ha cambiato impostazione mentale, passando da squadra che aggredisce e tenta di fare la partita attaccando, a squadra che si difende e tende a spalmarsi sulle avversarie per contrarne il gioco e basta;
    QUARTO - il manico non ha alcuna esperienza e questo si paga.
    Ieri sera erano tutti partecipanti al gioco delle belle statuine, ma non solo ieri sera, ricordare tutti i gol presi finora, e deducetene qualcosa, anche prima quando c'era Samuel.
    Non si può mandare allo sbaraglio un ragazzino di 18 anni senza coprirlo e meno male che lo ha tolto nel secondo, perché si rischia di bruciare un talento internazionale.
    Non si può insistere su Zanetti, come se fossimo nel 2003 e non nel 2013: il giocatore è al caffè, anzi all'amaretto finale, e non per colpa sua.
    Quanti soldi è costato Schelotto? A cosa serve? A cosa serve Rocchi?
    Ma qui entriamo nella fantascienza.
    Purtroppo, e lo dico col pianto in gola, quest'anno non solo non vinceremo nulla, ma se arriveremo noni sarà già molto: Juve, Napoli, Milan, Lazio, Roma, Fiorentina, Udinese, Catania e forse uscirà ancora qualcuno, ci stanno davanti come intensità e rendimento.
    Se non saremo eliminati dal Cuj o come cavolo si chiama, andremo a sbattere su Balo e soci che ci spappoleranno il culo.
    È dura da digerire, ma soprattutto digerire una dirigenza che in soli due anni (nel 2011 eravamo sul tetto del mondo) ha smantellato uno squadrone, non ringiovanendolo, mandando via i suoi campioni e lasciando tutti i brocchi e comprandone di nuovi.
    Mala tempora currunt, amico mio. Bisogna coprirsi bene.
    Ciao.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore