domenica 10 febbraio 2013

Inter - Chievo 3-1, Cassano Ranocchia Milito!

Finalmente si torna alla vittoria con una prestazione anche soddisfacente, Inter batte Chievo 3-1 con un primo tempo giocato così così dove abbiamo lasciato il gioco ai veronesi facendo degli scivoloni difensivi che ci sono costati il pareggio. Nonostante ciò siamo riusciti a fare due gol prima con una grande intuizione di Cassano, che ha sorpreso Puggioni da una posizione imponderabile, poi con Ranocchia che su calcio d'angolo ha segnando con un colpo di testa degno del miglior Materazzi. Nella ripresa l'Inter è andata decisamente meglio, con più possesso del gioco, diverse occasioni da rete tra cui quella finalizzata da Milito per il 3-1 e molta meno sofferenza in difesa. Peccato non aver potuto vedere Kovacic, fermato da una contusione alla caviglia, ma Gargano (suo sostituto oggi) ha sorprendentemente giocato una signora partita andando vicino al gol in ben due occasioni, tra cui un palo clamoroso colpito su punizione. Il trio d'attacco si è mosso bene, anche se la squadra soprattutto nel primo tempo ha sofferto essendo parecchio sbilanciata. L'unico un pò sottotono è stato Kuzmanovic con troppi errori in fase di impostazione, ma la terza gara da titolare in pochi giorni avrà sicuramente inciso sulla lucidità del centrocampista serbo. Infine, nota lieta il ritorno in campo dopo sette mesi di Deki Stankovic, anche se spero comunque che Stramaccioni non pensi di poter costruire ora il centrocampo su di lui, che più di una buona riserva da fine partita non può più fare. Bene, quindi, con questi tre punti che ci riavvicinano al terzo posto, che ora dista solo un punto.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5,5: praticamente inoperoso per tutta la partita, subisce un gol sul quale poteva fare qualcosa in più.

ZANETTI 6,5: grande partita del Capitano che da terzino destro torna a dare il meglio di se con sgroppate infermabili per gli avversari.

RANOCCHIA 6,5: il suo gol è potenza pura. Un gran colpo di testa imprendibile per Puggioni. Grande attenzione difensiva per il resto.

JUAN JESUS 6: buona partita del brasiliano che nel primo tempo ha sofferto un pò, ma si è ripreso bene nella seconda frazione di gioco.

NAGATOMO 6,5: un motorino che non finisce mai la benzima. Un pò confusionario tatticamente, ma fa su e giù per la fascia un miliardo di volte.

KUZMANOVIC 5: visibilmente stanco, ha sbagliato molti palloni, non convincendo come nella prima apparizione.

CAMBIASSO 7: ottima gara del Chuchu, a dimostrazione del fatto che se usato opportunamente può dare ancora tanto. Suo l'assist prezioso per il gol del 3-1.

GARGANO 6,5: nell'azione del pareggio del Chievo è lui a perdersi Rigoni, ma per il resto della gara fa veramente cose egregie, recuperando tantissimi palloni, correndo a perdifiato e mostrando anche lampi di qualità come con quella punizione finita sul palo.

PALACIO 6: dei tre davanti è stato quello che ha convinto di meno ma ha corso talmente tanto che ha chiuso la gara in preda ai crampi.

MILITO 6,5: ben tornato Principe. Elemento imprescindibile per il nostro attacco, ha siglato anche il gol del 3-1.

CASSANO 7,5: il migliore in campo, oltre al gol nato da una sua vera invensione che ha sorpreso tutti, ogni azione pericolosa è passata dai suoi piedi. Geniale.

ALVAREZ 5,5: entra con tanta voglia di fare e dopo una bellissima giocata di tacco si è intestardito nel portare sempre palla finendo matematicamente per perderla.

STANKOVIC 6: torna in campo dopo sette mesi di assenza per infortunio, si mette in cabina di regia e fa girare bene palla.

SCHELOTTO S.V.

STRAMACCIONI 6,5: le sue scelte sono state ripagate oggi. Il tridente ha ben fatto, siamo tornati a segnare e creare occasioni da gol in un numero soddisfacente. Difensivamente c'è ancora qualcosa da registrare, ma il passaggio dalla difesa a tre a quella a due ha sicuramente influito.

3 commenti:

  1. Ogni volta speriamo che sia la gara della svolta, ci risolleviamo, poi...adesso ci aspettano quattro match belli tosti, Fiorentina e Milan con Cluj tra le due di campionato, ci sarà da lottare.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  2. Mi sarebbe piaciuto vedere Kovacic dal primo minuto, ma speriamo di vederlo presto. Per il resto calma con gli elogi, ormai la nostra amata squadra ci ha abituato ad alti e bassi incredibili. Quello visto ieri sera, per esempio, era un Gargano da nazionale, che non ha sbagliato quasi nulla solo dimenticato l'uomo sul gol del pareggio -la solita garganata-, poi addirittura preso un palo con una punizione miracolosa.
    Aspettiamo le altre quattro partite delle cinque durissime e poi tireremo i conti.
    Siamo a un punto dalla Lazio, ma non dimentichiamo che dopo Torino eravamo a un punto dalla Juve.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Le prossime due settimane ci diranno chi siamo e dove possiamo andare.
    Per il momento ci godiamo questi tre punti.

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore