domenica 24 febbraio 2013

Bene il pareggio. Inter - Milan 1-1.

Il derby è il derby, una partita impossibile da pronosticare che regala sempre grandi emozioni. Strafavorissimo il Milan, arrivato a questa sfida dopo una rimonta pazzesca e una vittoria contro il Barcellona in Champions (pazienza se gli spagnoli sono stati i peggiori degli ultimi cinque anni) mentre noi stiamo attraversando un periodaccio a livello di risultati, gioco e infortuni. Ma a partire bene siamo stati noi, giocando con intensità i primi venti minuti per poi venire uccellati dal solito contropiede che becchiamo ormai a ogni partita. Da quel momento fino alla fine del primo tempo Milan assoluto padrone del gioco che solo grazie a un Handanovic supremo non è riuscito a chiuderla in goleada. Inter vittima delle scelte tattiche assolutamente bocciate di Stramaccioni, che ha schierato un centrocampo con Guarin ala destra e Gargano Cambiasso centrali, quando ha tanto decantato il mercato fatto per rinforzare il centrocampo, per poi lasciare Kovacic e Kuzmanovic entrambi in panchina. Nagatomo e Guarin sulla destra inguardabili, soprattutto il giapponese che dimenticandosi di giocare terzino si è messo a fare l'ala destra avanti a Guarin lasciando delle praterie dove El Sharaawi e De Sciglio l'hanno fatta da padroni. Nella ripresa i cambi di Stramaccioni hanno rimesso l'Inter in carreggiata con Zanetti e Nagatomo finalmente scambiati di fascia, con Schelotto sulla destra e Guarin al centro del campo. Un'Inter ben più quadrata e molte meno occasioni per gli avversari, fino al pareggio nato da un cross del peggiore in campo fino a quel momento, Nagatomo, per il colpo di testa vincente di nientedimeno Schelotto, al suo primo gol nerazzurro e finito in lacrime dall'emozione. Finale giocato a ritmi blandi da entrambi le squadre con un pareggio che va benissimo a noi che restiamo incollati al Milan, sperando di sfruttare questa rimonta per tornare a guadagnare punti su punti in classifica. E scusatemi se è poco se il Milan sono quattro volte che non riesce a spuntarla contro di noi con tre sconfitte consecutive e un pareggio, quello di stasera. Anche in periodo sfortunati, Milano resta sempre nerazzurra!

PAGELLE:

HANDANOVIC 8: se nel primo tempo non abbiamo subito una clamorosa imbarcata è senza dubbi merito suo, che con parate straordinarie ha salvato la partita tenendo in gioco la squadra fino al pareggio finale. Sontuoso.

NAGATOMO 5: mezzo voto in più per l'assist vincente a Schelotto, ma nel primo tempo ha giocato una partita pietosa, facendo soffrire tutta la squadra con le praterie lasciate dalla sua parte, mentre nella ripresa sulla sinistra è leggermente migliorato.

RANOCCHIA 6: indescrivibile stasera, sceso in campo con un ginocchio malandato e pronto, nonostante ciò, a lottare su ogni pallone per difendere la porta nerazzurra.

JUAN JESUS 6: duro e rapido, gioca una partita attenta con delle buone chiusure.

ZANETTI 6: nel primo tempo sulla sinistra non si passa mentre nella ripresa mette le pezze dove Nagatomo aveva fatto solo danni.

GARGANO 5,5: corre tantissimo, ma quando il pallone gli passa tra i piedi è un colpo al cuore ogni volta. Nel centrocampo a due è improponibile, a meno che non venga affiancati da gente che sappia impostare l'azione.

CAMBIASSO 5,5: in mezzo al campo è dove abbiamo sofferto molto la superiorità del Milan, è il passo cadenzato del Chuchu non ha di certo aiutato.

GUARIN 6,5: primo tempo giocato molto male, soprattutto perchè messo in un ruolo non suo. Non appena è stato messo in mezzo al campo ha mostrato tutte le sue qualità e l'importanza che ha per questa squadra. Ha dei colpi da grande campione, ma deve giocare nel suo ruolo naturale, non si può sprecare a fare il terzinaccio sulla fascia.

ALVAREZ 6: partita positiva di Alvarez che ha affrontato il derby senza timori. In crescita.

PALACIO 5,5: non bene anche lui che ha avuto due palle importante nel corso della gara ma non è riuscito a finalizzarle.

CASSANO 6: l'unico a inventare sempre qualcosa quando gli arriva palla tra i piedi, anche se il gol del Milan nasce da una palla persa da lui a metà campo.

SCHELOTTO 7: entra e fa un gol bellissimo di testa pareggiando i conti. Grande impatto sul derby.

KUZMANOVIC 6: entra e da fisico e geometria a centrocampo, quello che ci sarebbe servito dall'inizio.

CHIVU S.V.

STRAMACCIONI 5,5: il primo tempo è stato uno scempio tattico, da quattro in pagella. Nella ripresa ha indovinato il cambio Schelotto e gli spostamenti tattici mettendo la partita su un piano più equilibrato. Nel complesso non raggiunge però la sufficienza.

Image Hosted by ImageShack.us

giovedì 21 febbraio 2013

Passeggiata in Romania... in attesa del derby

L'Inter dopo la vergognosa partita giocata a Firenze è tornata alla vittoria in trasferta contro il Cluji, dopo il 2-0 dell'andata. Il risultato finale è stato abbastanza ampio, un bel 0-3, anche se i romeni avrebbero meritato almeno un gol ma si sono trovati davanti un portierone come Handanovic. in vista del derby e considerando il doppio vantaggio dell'andata, mi sarei aspettato un bel turn over da parte di Stramaccioni, nonostante l'infinita lista di infortunati che ormai ci accompagna da tre anni a questa parte. Invece no, dentro tutti i titolari che già contro la Fiorentina era spompati. Speriamo che questa mossa, vittoriosa per stasera, non risulti un'arma a doppio taglio in ottica derby, perchè già come stiamo messi ora partiamo assolutamente svantaggiati, se ci arriviamo pure con sfiancati allora è meglio che non ci presentiamo proprio. Stramaccioni ha fatto le sue scelte, spero di non dovermi ritrovare domenica sera qui a dover criticare le scelte del mister. Intanto con i gol di Guarin (doppietta) e Benassi (al primo gol in nerazzurro e in Europa), l'Inter ha superato l'ostacolo Cluji qualificandosi per il prossimo turno dove affronteremo il Tottenham di Gareth Bale. Non sarà certo una passeggiata, ma sicuramente sarà bello tornare a giocare una sfida dal sapore di Champions. Intanto pensiamo al derby, sperando che Ranocchia sia della partita...

PAGELLE:

HANDANOVIC 7: grande partita di Handanovic che ha salvato la porta nerazzurra in diverse occasioni con grandissime parate.

ZANETTI 6: si limita a fare il compitino, nulla più.

RANOCCHIA 6,5: buona gara di Ranocchia che a fine partita ha dovuto lasciare il campo per un infortunio. Speriamo ci sia nel derby.

JUAN JESUS 6: qualche sbavatura tattica, ma tutto sommato disputa una buona gara.

PEREIRA 6: corre e lotta, ma tecnicamente è veramente discutibile. Altro che undici milioni.

GUARIN 7: man of the match con una doppietta facile facile, ma ha la bravura di trovarsi sempre al posto giusto al momento giusto.

KOVACIC 6: primo tempo opaco, ripresa decisamente meglio.

CAMBIASSO 6: rispetto a Firenze almeno se non la corsa ci mette l'intelligenza tattica e la visione di gioco.

ALVAREZ 6: una giocata sontuosa in occasione del primo gol nerazzurro, ma tanta buona volontà, ma molto fumoso.

CASSANO 6: regala un gioiello sui piedi di Benassi, per il resto corricchia senza sprecare troppe risorse.

PALACIO 6: sempre pronto a dare profondità alla squadra, è proprio con un gran movimento che da il via libera al vantaggio nerazzurro, servendo un generoso assist a Guarin.

BENASSI 6,5: entra, da corsa e dinamicità al centrocampo e segna il suo primo gol in nerazzurro. Merita decisamente più considerazione da parte di Stramaccioni.

PASA 6: altro giovane della primavera che mi ha ben impressionato nelle sue rare uscite in prima squadra.

MBAYE S.V.

STRAMACCIONI 5,5: abbiamo giocato con tutti i titolari mettendo seriamente a rischio il derby, e abbiamo vinto senza però far vedere chissà quale bella trama di gioco rischiando tra l'altro diverse cose in fase difensiva. Non sufficiente.

Image Hosted by ImageShack.us

venerdì 15 febbraio 2013

Torna presto Diego!!!

Senza parole. Non si può commentare la partita di ieri sera alla luce del gravissimo infortunio che ha colpito il Principe Diego Milito. Mi limiterò a fare le pagelle e ad augurare al nostro campione una perfetta guarigione. Noi lo aspetteremo con ansia, perchè l'Inter senza Diego Milito non è la stessa cosa. Forza Diego!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: praticamente inoperoso per novanta minuti se non sulla punizione a fine primo tempo dove ha fatto una paratona.

NAGATOMO 6: spinge tanto e con costanza, sebbene non risulti incisivo nelle sue incursioni.

SILVESTRE 4,5: inguardabile, è chiaramente sfiduciato e ha perso ogni sorta di autostima. Un campione saprebbe uscire da questa situazione, ma evidentemente lui non ha le qualità nè tecniche nè mentali per riuscirci.

RANOCCHIA 6,5: impeccabile ieri sera, non ha sbagliato nulla.

PEREIRA 5,5: per corsa e presenza fisica c'è sempre, ma tecnicamente ha sbagliato l'impossibile ieri.

CAMBIASSO 6: sempre prezioso con i suoi inserimenti senza palla, da esperienza e carisma al centrocampo.

KOVACIC 7: semplicemente fantastico il suo debutto. Primo tempo impeccabile, ha giocato in cabina di regia da vero maestro. A inizio ripresa ha perso qualche pallone di troppo ma poi ha regalato un assist favoloso per il secondo gol di Palacio. E ha solo 18 anni...

GARGANO 6,5: molto bene anche l'uruguaiano che nel ruolo di mezz'ala sembra aver trovato la sua dimensione ideale. Corre a perdifiato, recupera palloni e gioca anche ben il pallone.

GUARIN 5,5: mezzo voto in più per l'assist a Palacio nel primo tempo ma per il resto gioca una partita inguardabile.

MILITO S.V. la cosa più brutta della serata, il drammatico infortunio del Principe. Torna presto Diego!!!

CASSANO 6: qualche lampo di genio, ma anche tantissimi assist facili facili sbagliati per stanchezza o troppa leggerezza.

PALACIO 8: sontuosa partita di Rodrigo Palacio che, chiamato a sostituire Milito, ha risposto da vero fenomeno segnando due gol uno più bello dell'altro. Letteralmente fatale ieri sera.

ALVAREZ S.V entra e ci mette molto tempo prima di trovare il ritmo partita.

JONATHAN S.V.

STRAMACCIONI 6,5: Un 2-0 in casa che ci mette nelle condizioni di gestire alla grande il ritorno prima del derby. Con maggiore precisione in zona gol avremmo potuto chiudere in goleada, mentre in difesa non abbiamo sofferto nulla, nonostante lo stato imbarazzante di Silvestre.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 10 febbraio 2013

Inter - Chievo 3-1, Cassano Ranocchia Milito!

Finalmente si torna alla vittoria con una prestazione anche soddisfacente, Inter batte Chievo 3-1 con un primo tempo giocato così così dove abbiamo lasciato il gioco ai veronesi facendo degli scivoloni difensivi che ci sono costati il pareggio. Nonostante ciò siamo riusciti a fare due gol prima con una grande intuizione di Cassano, che ha sorpreso Puggioni da una posizione imponderabile, poi con Ranocchia che su calcio d'angolo ha segnando con un colpo di testa degno del miglior Materazzi. Nella ripresa l'Inter è andata decisamente meglio, con più possesso del gioco, diverse occasioni da rete tra cui quella finalizzata da Milito per il 3-1 e molta meno sofferenza in difesa. Peccato non aver potuto vedere Kovacic, fermato da una contusione alla caviglia, ma Gargano (suo sostituto oggi) ha sorprendentemente giocato una signora partita andando vicino al gol in ben due occasioni, tra cui un palo clamoroso colpito su punizione. Il trio d'attacco si è mosso bene, anche se la squadra soprattutto nel primo tempo ha sofferto essendo parecchio sbilanciata. L'unico un pò sottotono è stato Kuzmanovic con troppi errori in fase di impostazione, ma la terza gara da titolare in pochi giorni avrà sicuramente inciso sulla lucidità del centrocampista serbo. Infine, nota lieta il ritorno in campo dopo sette mesi di Deki Stankovic, anche se spero comunque che Stramaccioni non pensi di poter costruire ora il centrocampo su di lui, che più di una buona riserva da fine partita non può più fare. Bene, quindi, con questi tre punti che ci riavvicinano al terzo posto, che ora dista solo un punto.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5,5: praticamente inoperoso per tutta la partita, subisce un gol sul quale poteva fare qualcosa in più.

ZANETTI 6,5: grande partita del Capitano che da terzino destro torna a dare il meglio di se con sgroppate infermabili per gli avversari.

RANOCCHIA 6,5: il suo gol è potenza pura. Un gran colpo di testa imprendibile per Puggioni. Grande attenzione difensiva per il resto.

JUAN JESUS 6: buona partita del brasiliano che nel primo tempo ha sofferto un pò, ma si è ripreso bene nella seconda frazione di gioco.

NAGATOMO 6,5: un motorino che non finisce mai la benzima. Un pò confusionario tatticamente, ma fa su e giù per la fascia un miliardo di volte.

KUZMANOVIC 5: visibilmente stanco, ha sbagliato molti palloni, non convincendo come nella prima apparizione.

CAMBIASSO 7: ottima gara del Chuchu, a dimostrazione del fatto che se usato opportunamente può dare ancora tanto. Suo l'assist prezioso per il gol del 3-1.

GARGANO 6,5: nell'azione del pareggio del Chievo è lui a perdersi Rigoni, ma per il resto della gara fa veramente cose egregie, recuperando tantissimi palloni, correndo a perdifiato e mostrando anche lampi di qualità come con quella punizione finita sul palo.

PALACIO 6: dei tre davanti è stato quello che ha convinto di meno ma ha corso talmente tanto che ha chiuso la gara in preda ai crampi.

MILITO 6,5: ben tornato Principe. Elemento imprescindibile per il nostro attacco, ha siglato anche il gol del 3-1.

CASSANO 7,5: il migliore in campo, oltre al gol nato da una sua vera invensione che ha sorpreso tutti, ogni azione pericolosa è passata dai suoi piedi. Geniale.

ALVAREZ 5,5: entra con tanta voglia di fare e dopo una bellissima giocata di tacco si è intestardito nel portare sempre palla finendo matematicamente per perderla.

STANKOVIC 6: torna in campo dopo sette mesi di assenza per infortunio, si mette in cabina di regia e fa girare bene palla.

SCHELOTTO S.V.

STRAMACCIONI 6,5: le sue scelte sono state ripagate oggi. Il tridente ha ben fatto, siamo tornati a segnare e creare occasioni da gol in un numero soddisfacente. Difensivamente c'è ancora qualcosa da registrare, ma il passaggio dalla difesa a tre a quella a due ha sicuramente influito.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 3 febbraio 2013

Che schifo di Inter...

Che partita di merda, abbiamo fatto sembrare il Siena una bella squadra facendo passare giocatorini come Sestu e Rosina dei veri fenomeni. Mi scoccio pure di commentare una gara dove abbiamo fatto letteralmente schifo dal primo all'ultimo minuto. Tra i tre nuovi acquisti malissimi Schelotto, bene invece Kuzmanovic e Kovacic, con quest'ultimo che ha mostrato di che pasta è fatto. Portiamo a casa un pesante 3-1 contro l'ultima in classifica che allontana ancora di più la nostra ILLUSIONE di raggiungere il terzo posto. Cerchiamo almeno di evitare i preliminari di Europa League se è possibile.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5: tre gol subiti e una sola grande parata. Bottino magrissimo per un portiere come lui.

RANOCCHIA 5: male come tutta la difesa, costretto a piegarsi in quello che è il suo punto debole, ovvero l'uno contro uno in campo aperto.

CHIVU 4: per Stramaccioni è un regista difensivo, ma ogni pallone che tocca è matematicamente perso. Continuo a ripetere che non ha le qualità neanche per dirigere la difesa a tre da centrale (il ruolo più delicato) quindi cosa ci fa ancora in campo? Per fortuna l'espulsione lo terrà fuori per la prossima partita.

JUAN JESUS 6: l'unico a rincorrere tutti gli avversari vincendo spesso i duelli sul pallone.

SCHELOTTO 4,5: debutto pessimo dell'ex Atalanta che difende malissimo e attacca peggio.

ZANETTI 4,5: inguardabile la partita del Capitano. A centrocampo non pressa, non imposta e non difende, cosa ci faceva in campo?

KUZMANOVIC 6: buon debutto per il centrocampista ex Stoccarda che in cabina di regia ha mostrato personalità, forza fisica e piede per disimpegnarsi bene il quel ruolo che ha ben ricoperto anche in Germania. Tutt'altra roba rispetto a Gargano.

GUARIN 5: l'unica cosa bella della sua partita è stato quel tiro nel primo tempo da quaranta metri. Per il resto buio pesto.

NAGATOMO 5,5: primo tempo da dimenticare, ripresa leggermente meglio sebbene le sue continue sovrapposizioni non sia mai state concluse con la giusta qualità.

CASSANO 5: il gol (abbastanza casuale) non maschera una prestazione altamente insufficiente.

PALACIO 4,5: se possibile, ha fatto anche peggio del compagno di reparto restando sempre ai margini del gioco senza mai entrare in partita. Malissimo.

KOVACIC 6: buon debutto del giovanissimo talento nerazzurro, che ha fatto vedere le sue qualità. Nonostante la giovane età ha mostrato grande qualità nel giro palla e nella visione di gioco.

ROCCHI 5,5: come si può commentare? Livaja saluta da Bergamo.

GARGANO S.V.

STRAMACCIONI 4: la squadra ha giocato veramente malissimo. Il Siena in ogni contropiede rischiava di farci gol e non ha saputo prendere le giuste contromisure. I continui cambiamenti di modulo inoltre non aiutano di certo la squadra a trovare una propria identità. Se si vuole continuare con la difesa a tre bisogna lavorare molto meglio sul lavoro degli esterni, se si vuole tornare a quattro bisogna ridisegnare il centrocampo. E basta con Guarin trequartista...

Image Hosted by ImageShack.us

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore