giovedì 4 ottobre 2012

Coutinho illumina l'Europa League!

Alla vigilia del derby di Milano di domenica prossima, l'Inter è volata in Azerbaijan per giocare la seconda partita del girone di Europa League contro il Nefchti Baku. Vista la trasferta molto lontana e scomoda, sono rimasti a casa tanti big, come Samuel, Zanetti, Milito e Cassano. In campo è scesa una squadra formata da seconde linee, giocatori rientrati dai rispettivi infortuni e giovani talenti alla ribalta. Si è rivisto in difesa Silvestre, schierato sul centrodestra, dove non ha certo brillato. Al centro è stato schierato Cambiasso in un ruolo inedito per lui, con Juan Jesus a completare il trio difensivo. Centrocampo di corsa e muscoli con Guarin (strepitoso oggi), Mudingayi e il rientrante Obi, con Jonathan e Pereira sugli esterni. Davanti, la qualità e la fantasia di un irresistibile Coutinho dietro all'altro gioiello di casa Inter Livaja. Un primo tempo strepitoso dei ragazzi di Stramaccioni ha messo la partita sulla retta via visto il tre a zero che ha chiuso il primo tempo. Primo gol di Coutinho che, servito da Guarin, ha messo dentro di tacco facendo un gesto tecnico di assoluto livello. Raddoppio dell'altro giovanissimo Obi, con assist ancora di Guarin. Terzo gol di Livaja, che ha sfruttato un rimpallo su tiro ancora del colombiano Guarin, sempre nel vivo della manovra nerazzurra. Nel secondo tempo, la squadra ha chiaramente tirato i remi in barca con il pensiero a domenica prossima, abbassando un pò troppo il baricentro e lasciando il pallino del gioco alla squadra di casa, che è riuscita a trovare il gol della bandiera. Ma la cosa su cui voglio soffermarmi è stata la prestazione sontuosa di Coutinho. Non ho mai visto fare al brasiliano le accelerazioni palla al piede che ha fatto stasera. Ha letteralmente scioccato tutta la difesa avversaria con i suoi dribling e le sue giocate. Una vera delizia per gli occhi. Senza contare il gol di classe assoluta, roba che solo i grandi campioni sono in grado di fare. Con un trequartista così in rosa, avremo davvero di che divertirci. L'importante è non emarginarlo troppo all'ombra di gente dal nome più pesante come Sneijder e Cassano, perchè Cou ha i colpi per trascinare l'Inter e diventare una pedina imprescindibile per il nostro gioco. Per il momento, ci regala prestazioni di classe cristallina che ci lascia ben sperare. Anche grazie a lui, la strada per la qualificazione è adesso più in discesa.

HANDANOVIC 6,5: vista la squadra che avevamo di fronte, ha dovuto effettuare fin troppi interventi nell'arco della partita, ma si è fatto sempre trovare pronto.

SILVESTRE 5: non mi è piaciuto proprio. La nota negativa della serata. Sarà che sta giocando col contagocce dopo la brutta partita contro la Roma, ma non mi sembra si stia guadagnando la fiducia di tecnico e tifosi.

CAMBIASSO 6,5: schierato al centro della difesa, ha diretto il reparto ottimamente nel primo tempo mentre nella ripresa è passato a centrocampo per far posto a Ranocchia.

JUAN JESUS 6,5: ancora una ottima partita del giovane brasiliano. Per caratteristiche, mi sembra un Samuel con la progressione di Lucio. Bel mix.

JONATHAN 6: esterno nel centrocampo a cinque fa meglio rispetto a quando gioca terzino nella difesa a quattro. Si propone con costanza sulla fascia anche se manca sempre l'appuntamento con il passaggio decisivo.

GUARIN 7,5: grandiosa partita del Guaro che, finalmente, torna a giocare ai suoi livelli. Con due assist e mezzo, mette lo zampino in tutte le reti nerazzurre. Speriamo si conferma a questi livelli anche del derby di domenica.

MUDINGAYI 6: lotta con grinta e aggressività, fa sentire i muscoli in mezzo al campo recuperando diversi palloni. E' questo quello che gli si chiede.

OBI 6,5: ben tornato Joel. Rientra con grande voglia di fare, con tanta corsa, qualità e un gol di bella fattura. Grande rientro per il nostro centrocampo.

PEREIRA 6: partita discreta dell'ex Porto che, a parte qualche sbavatura, ha fatto vedere qualche buona galoppata sulla fascia. Fino ad ora, però, non ha fatto vedere di valere i soldi investiti su di lui. Speriamo diventi più incisivo.

COUTINHO 8: il migliore in campo in assoluto. Un gol di tacco per sbloccare la partita, dribling asfissianti e progressioni impressionanti per mettere in ginocchio la retroguardia avversaria nei primi quarantacinque minuti di gioco. Nella ripresa cala di intensità come tutta la squadra, ma prima di uscire regala un'altra giocata da applausi. Che talento!

LIVAJA 6,5: seconda partita in Europa League, secondo gol. Ma non solo. Ha vestito alla perfezione il ruolo di punta di movimento che tanto piace a Stramaccioni. Si muove su tutto l'arco d'attacco, facendo gioco di sponda, smistando palloni per i compagni e rendendosi sempre pericoloso in area di rigore. Altro bel prospetto.

RANOCCHIA 6: normale amministrazione.

GARRITANO S.V.

GARGANO S.V.

STRAMACCIONI 7: nonostante in campo ci fosse un'Inter due, i meccanismi del nuovo schieramento tattico sembra migliorare sempre di più. Segno del grande lavoro dell'allenatore.

2 commenti:

  1. Sono daccordo, Coutinho è un campione su cui puntare. Bisogna dargli fiducia totale e farlo giocare di più.

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Io su Coutinho continuo ad avere dei dubbi, anche se sia contro la Fiorentina sia oggi ha brillato, certo che i nostri avversari di questa sera erano proprio scarsi.
    Un saluto.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore