venerdì 15 giugno 2012

Passo indietro

Non voglio nascondermi, per me l'Italia con la Croazia ha fatto un passo indietro rispetto a quanto visto contro la Spagna. Infatti, mentre nella prima gara dove affrontavamo un avversario di tutt'altro livello (sia rispetto a noi che alla Croazia) abbiamo disputato una partita sopra le righe, contro Modric e compagni abbiamo calato il tiro e, ancora una volta, dopo il vantaggio iniziale firmato da una magistrale punizione di Pirlo, ci siamo fatti pareggiare (stavolta per grave errore di Chiellini) per poi non riuscire a costruire più nulla, colpa anche dell'errore di valutazione di Prandelli che, proprio stavolta, non doveva secondo me sostituire Balotelli. Infatti, Mario è l'unico attaccante in rosa ad avere determinate caratteristiche fisiche che consentono alla squadra di rifitare e salire nei momenti di maggiore difficoltà. Con la sua uscita, non solo non abbiamo più fatto quasi un tiro in porta, ma siamo stati schiacciati nella nostra metà campo senza riuscire a rifitare un attimo. Di Natale ha segnato con la Spagna, Cassano dopo un pò ha bisogno della bombola dell'ossigeno e Giovinto con un colpo di vento vola fuori lo stadio. Come si poteva salire e tenere palla con quei tre pesi piuma? Balotelli secondo me ci avrebbe dato qualche chance in più nel finale. Comunque, dopo il secondo 1-1 la situazione non è certamente delle più rosee. Con l'Irlandese dovremo vincere assolutamente (se non battiamo neanche loro che siamo venuti a fare all'Europeo??) sperando che Spagna e Croazia se le diano di santa ragione con una delle due sconfitta. In caso di pareggio, ci sarebbe da fare tutto un ragionamento di conti e contro conti per vedere chi, tra le tre, riuscirebbe a passare il turno. Ma noi, l'Italia, è possibile che dobbiamo ridurci a questo?

PAGELLE:

BUFFON 6: due partite, due gol subiti, anche stavolta però è costato caro l'errore dei suoi compagni di difesa.

BONUCCI 5,5: non riesce proprio a ispirarmi fiducia.

DE ROSSI 6: sarà che la Croazia non è la Spagna, ma non ha dovuto compiere alcun intervento prodigioso come nella prima gara, però non ha neanche commesso errori particolari.

CHIELLINI 5: l'errore abbastanza grossolano che ha consentito il pareggio alla Croazia potrebbe pesare come un macigno sulle nostre ambizioni europee.

MAGGIO 5: sulla destra non riesce quasi mai ad affondare e si limita a giocare una partita tutto sommato anonima.

MARCHISIO 6: qualche buona incursione in area avversaria, ma è stato tra i migliori.

PIRLO 6,5: la punizione è una vera perla e quando ci è stato assegnato il fallo sapevo già che Pirlo poteva metterla dentro.

THIAGO MOTTA 5: noi Interisti sappiamo bene quanto Thiago Motta non riesca a giocare ad alto livello tante partite ravvicinate e, così, a pochi giorni dalla sfida contro la Spagna ha non illuminato.

GIACCHERINI 5: in affanno difensivamente, invisibile in fase propositiva. Così ci faccia titolare nell'Italia è ancora un mistero.

BALOTELLI 6: non è stato straripante, ma ha conquistato punizioni, ha concluso a rete, ha creato spazi per i compagni. Con la sua uscita l'Italia si è spenta.

CASSANO 5,5: come contro la Spagna, dopo un buon primo tempo è andato in difficoltà respiratoria e ha iniziato a giocare con il bombolone d'ossigeno...

DI NATALE 4,5: quanti palloni ha toccato?

MONTOLIVO 5: ingresso inutile, non ha incisivo minimamente.

GIOVINCO 4,5: vedi Di Natale.

PRANDELLI 4,5: l'Italia non ha espresso il gioco fatto vedere contro la Spagna e i cambi sono stati tutti praticamente sbagliati, a partire da quello di Balotelli, che ha girato la partita tutta a favore della Croazia. Adesso, ci sarà da sudare e da pregare...

Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore