lunedì 7 maggio 2012

Derby stravinto!!!

Il derby è sempre una partita a se che è vissuto sempre in un ambiente decontestualizzato. La corsa al terzo posto, la sfida scudetto, niente ha più un senso, tutto ruota intorno a Inter e Milan, a oltre cento anni di rivalità, ai giocatori, ai tecnici, ai dirigente e ai tifosi. Tutto il resto resta fuori da tale sfida, una delle più delle, avvincenti a affascinanti al mondo. Ieri l'Inter ha vinto sotto tutti gli aspetti. Stramaccioni ha tatticamente stracciati lo spocchioso di Allegri, disponendo la squadra in modo estremamente dinamico con un 4-4-1-1 in fase di non possesso e un 4-3-2-1 in fase di possesso, sfruttando per tale meccanismo la duttilità e disponibilità di Ricky Alvarez. Il Milan è stato letteralmente dominato nei primi 45 minuti, dove i nerazzurri hanno trovato il vantaggio dell'1-0 dopo pochi minuti e hanno mostrato davvero un bel gioco. Solo un arbitraggio inguardabile del solito Rizzoli ha consentito ai rossoneri di rientrare in partita con l'ennesima rigore totalmente inventato a favore dei rossoneri. A inizio secondo tempo, una magia di Ibrahimovic porta la squadra di Allegri in vantaggio, ma l'Inter non ci sta e con il bel gioco visto già nel primo tempo, il cuore e la maggiore voglia di vincere ha ribaltato il risultato con altri due gol di Milito dal dischetto (entrambi i rigori erano nettissimi, senza contarne un terzo su Samuel) per poi chiudere i conti con forse il gol più bello dell'anno di Maicon, che da fuori area ha tolto le ragnatele dall'incrocio dei pali con un fantastico bolide di esterno destro. Quest'anno abbiamo vinto entrambi i derby e, con quest'ultimo, abbiamo definitivamente abolito i sogni scudetto del Milan e questo mi ha dato particolare soddisfazione. Un derby è sempre un derby e vincerlo non ha prezzo. Grazie ragazzi.

PS: un pensiero particolare per questo derby vinto va a Ivan Ramiro Cordoba, che ieri sera ha dato l'addio a San Siro, in quanto a fine stagione lascerà il calcio giocato per trovare posto in società. Un campione, un vice Capitano che ha onorato i nostri colori per dodici lunghi anni, nei quali ha collezionato numerosi trofei, fino alla grandiosa tripletta del 2010. Grazie per la tua fedeltà Ivan!

PAGELLE:

JULIO CESAR 6: nella gara di ieri non ha dovuto compiere particolari miracoli, ma si è sempre fatto trovare pronto. In una occasione aveva fatto un grande intervento ma un imbarazzante arbitro l'ha convertito in calcio di rigore.

MAICON 7: il gol del 4-2 è stata una perla di rara bellezza. Calcio di mezzo esterno dalla distanza che si insacca sotto il sette. Raramente si vedono reti così belle.

LUCIO 6: dopo la gara di Parma, ha mostrato molta più attenzione e diligenza tattica in campo, senza rischiare mai nulla.

SAMUEL 6,5: nove derby giocati, nove vittorie. Quando c'è lui in campo, per gli attaccanti milanisti c'è poco da fare.

NAGATOMO 6,5: sulla fascia sinistra ha disputato una ottima gara, fatto di spinta, sovrapposizione continue e attenzione difensiva.

ZANETTI 6,5: 38 anni di gioventù, una macchina, un uomo bionico. Non ci sono più aggettivi per descrivere la grandezza del nostro Capitano.

CAMBIASSO 6: davanti la difesa garantisce posizionamento e protezione alla difesa e, se non fosse stato per l'arbitro, avrebbe anche trovato il gol.

GUARIN 6,5: il colombiano ha giocato un grande primo tempo, nel quale ha mostrato grande carattere, tecnica e forza fisica. Nella ripresa è calato un pò fino a uscire stremato.

ALVAREZ 6: l'argentino ha disputato una buonissima partita dando protezione sulla sinistra in fase difensiva e non lasciando mai soli i due d'attacco.

SNEIJDER 6,5: qualità e fantasia al servizio della squadra. Se quel tiro pazzesco da centrocampo fosse entrato sarebbe caduto giù San Siro.

MILITO 8: una tripletta nel derby non è cosa da tutti i giorni ma il Principe riesce anche in questa impresa raggiungendo quota 23 gol in campionato. Tutto ciò senza lesinare movimenti, pressing e gioco di squadra. Fantastico.

OBI 5,5: entra un pò timido e ci mette qualche minuto per entrare in partita.

PAZZINI 6: contro ogni aspettativa, Stramaccioni lo manda in campo e lui al primo affondo trova il rigore concretizzato da Milito.

CORDOBA 6: ci lascia dopo 12 anni di Inter, passati tra grandi successi vissuti da vice capitano. Resterà in società, e su questo non c'erano dubbi. Grande Ivan!

STRAMACCIONI 9: il derby è stato preparato in modo fantastico. Nel primo tempo l'Inter ha letteralmente dominato la scena e se non fosse stato per l'arbitraggio scandaloso, il Milan non sarebbe mai riuscito a rientrare in carreggiare. Nella ripresa, dopo lo svantaggio la squadra reagisce ribaltando lo svantaggio e vincendo la gara per 4-2. Moratti l'ha ufficialmente confermato.

5 commenti:

  1. www.pianetasamp.blogspot.com

    Bella Inter e vittoria meritata, non hai menzionato il probabile gol di Cambiasso:-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao andrea, il gol di Cambiasso l'ho menzionato nel pagellone :D

    RispondiElimina
  3. Grandissima Inter. Siamo stati straordinari. Più forti del Milan (e le loro motivazioni erano più grandi delle nostre), più forti dell'arbitraggio di Rizzoli. Più forti di tutto e tutti. Grandi.
    Strama merita la riconferma, ora più che mai.

    RispondiElimina
  4. E' stata una vera goduria, aver vinto così contro Rizzoli...ops contro il Milan...scherzi a parte, quasi una gara da rammarico per l'annata buttata.
    Grandissimi!!!
    Io non ho visto male neppure Obi, potevi dare una sufficienza anche a lui...
    Un saluto.

    RispondiElimina
  5. siamo stati grandi!!! Si riparte da qui per la prossima stagione.

    Vincenzo, nel mio blog ho messo una notizia molto spiacevole accaduto al mio Inter club.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore