mercoledì 25 aprile 2012

Grande Inter per il terzo posto

Dico la verità, oggi non mi sarei aspettato nulla di buono dalla sfida contro l'Udinese e, invece, ora mi trovo per fortuna a fare mea culpa, visto che la squadra ha stravinto il confronto con i friulani con un 1-3 senza discussioni. Stramaccioni ha cambiato l'Inter pur mantenendo una identità di gioco offensiva, con due trequartisti (Alvarez e Sneijder) alle spalle dell'unica punta (Milito). Questa mossa si è rivelata azzeccatissima e infatti i tre gol nerazzurri sono arrivati tutti da loro con Milito in versione assist man, Sneijder cecchino infallibile con la sua prima doppietta stagionale e Alvarez a chiudere il contro con una bella giocata in dribbling. Tutto questo dopo l'iniziale vantaggio dei padroni di casa con Danilo, che ha segnato il gol della vita. Tatticamente la squadra si è mossa molto bene, non concedendo molti spazi all'Udinese, facendo girare molto bene la palla e colpendo gli avversari al momento giusto. Dietro si è rivisto un Ranocchia a ottimi livelli, mentre a centrocampo abbiamo potuto apprezzare un ottimo Stankovic e uno straripante Guarin che, nonostante la condizione fisica non ancora ottimale, ha fatto vedere una potenza fisica e atletica davvero mostruosa. L'Udinese nella ripresa ha cercato di rimettersi in partita con qualche bella azione e con qualche tuffo di troppo, con l'intento di ingannare l'arbitro Banti che, invece, si è comportato benissimo non cadendo nel tranello. Adesso la squadra di Stramaccioni (alla prima vittoria fuori casa sotto la sua gestione) si trova a sole tre lunghezze dal terzo posto occupato da una Lazio che sta cadendo inesorabilmente a pezzi. La prossima giornata vede l'Inter affrontare in casa il Cesena ultimo in classifica, mentre le altre pretendenti al terzo posto si affronteranno tutte in scontri diretti. Quale migliore occasione per azzannare il terzo posto?

PAGELLE:

JULIO CESAR 6,5: raramente l'Udinese ha centrato la porta nerazzurra nelle sue avanzate e quando lo ha fatto Julione si è fatto trovare pronto. Sul vantaggio dei friulani non poteva fare nulla.

MAICON 6: non è stato eccezionale, però ha corso tanto, ha tenuto la posizione difensiva con diligenza e ha cercato qualche importante sovrapposizione.

LUCIO 6: nella sua gara possiamo trovare alcune sbavature, però nel complesso ha disputato una discreta gara.

RANOCCHIA 6,5: il gigante azzurro è tornato a giocare una partita ai suoi livelli. Dopo un inizio titubante, ha preso le misure sugli attaccanti bianconeri che dalla sua parte non sono più riusciti a passare.

NAGATOMO 6,5: buonissima partita del piccolo giapponese, che ha difeso molto bene sulla fascia sinistra cercando spesso la sovrapposizione in fase d'attacco.

GUARIN 6,5: considerando che attualmente non può essere che al 50% della condizione fisica, è stato straripante. Ha perso qualche palla di troppo, però ha mostrato una fisicità spaventosa e una aggresività notevole. Grinta e muscoli che sono fondamentali per il nostro centrocampo.

STANKOVIC 6,5: un turno di riposo gli ha sicuramente giovato. Oggi ha corso davvero tanto, ha impostato bene l'azione e tatticamente ha interpretato benissimo il ruolo di playmaker.

CAMBIASSO 5,5: il meno positivo della squadra, ha giocato affannosamente recuperando pochi palloni e ritrovandosi sempre a dover rincorrere gli avversari che sembravano avere un altro passo.

ALVAREZ 6: quella dell'argentino non è stata una partita particolarmente positiva, però ha messo a segno un bel gol per il'1-3 finale. Per il resto, possesso palla e gioco a bassi ritmi.

SNEIJDER 7,5: è tornato dal primo minuto dopo circa quaranta giorni e lo ha fatto alla grandissima. Con una bella doppietta trascina la squadra alla vittoria in una partita fondamentale per la corsa al terzo posto. Il secondo gol, in particolare, è un vero saggio di classe e tecnica sopraffina.

MILITO 6,5: se continua a giocare così per Giampaolo Pazzini il campo sarà sempre più un miraggio da qui a fine stagione. Se non segna, fa segnare e oggi Sneijder ringrazia l'argentino per ben due volte.

OBI 6: entra e dà subito maggiore vivacità e profondità alla squadra che stava un pò soffrendo fisicamente l'assalto dell'Udinese.

ZARATE S.V.

POLI S.V.

STRAMACCIONI 7,5: oggi contro l'Udinese era una partita fondamentale per la corsa al terzo posto e la squadra non ha sbagliato, ma anzi ha vinto convincendo su uno dei campi più difficili del campionato. L'alberto di natale con Alvarez e Sneijder alle spalle di Milito è stata una mossa intelligente e vincente e anche i cambi sono stati gestiti alla grande.

3 commenti:

  1. Mi piace la pagella di Milito, con Pazzini certe cose non si possono certo fare, non si propone come il Principe e non sa trattare nemmeno la palla, non è un caso che il Pazzo sia in panca.
    Finalmente abbiamo disputato una gara da Inter, tanto da far crescere il rammarico.
    Alla prossima, un saluto.

    RispondiElimina
  2. www.pianetasamp.blogspot.com

    Fino a 10 giorni fa non avrei scommesso un centesimo sul vostro reinserimento nella lotta Champions, ma là davanti sembra che stiano facendo di tutto per aspettarvi:-)
    Una personale considerazione generale: se dopo una stagione del genere riuscirete davvero ad agguantare il terzo posto significa che il livello del calcio italiano sta davvero scadendo, sia chiaro che non è un'accusa all'Inter ma, mi ripeto, una considerazione generale...ciao!

    RispondiElimina
  3. Ciao Andrea, rispetto alla tua frase conclusiva non posso che essere d'accordo. Ormai il calcio italiano è diventato a un livello bassissimo. Non a caso nel ranking uefa stiamo ai livelli di francia e portogallo...

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore