mercoledì 1 febbraio 2012

Mercato deludente!

L'anno scorso di questi tempi ci trovavamo in una situazione di classifica decisamente peggiore e il mercato di gennaio fu davvero ottimo con gli innesti di Ranocchia, Pazzini, Nagatomo e Kharja che ci portarono a sfiorare l'impresa scudetto. Quest'anno la situazione di classifica è decisamente migliori, sebbene sia ancora lontana da quella che dovrebbe essere e il mercato di gennaio è stato uno dei più deludenti degli ultimi anni. L'immobilità della nostra dirigenza al cospetto di una squadra che necessita palesemente di rinforzi forti e giovani mi ha lasciato davvero perplesso. In questa sessione di mercato invernale avremmo dovuto rinforzarci per cercare di agguantare chi ora sta facendo decisamente meglio di noi e che, nonostante questo, continua a rinforzarsi a oltranza, a conferma ulteriore che sto benedetto FPF lo segue solo quel fesso di Moratti. 31 giorni di mercato senza alcuna operazione, se non disturbi strategici che hanno portato Tevez lontano dal Milan (almeno per ora) e questa può essere considerata anche una buona mossa, se non fosse per il fatto che noi in attacco siamo rimasti inalterati, con i soli Milito e Pazzini arruolabili, uno Zarate che si è rivelato un clamoroso flop, un Forlan che è rotto da settembre e un Castaignos troppo giovane per prendere il posto dei senatori. I rinforzi sono arrivati tutti nelle ultimissime ore di mercato, alla ricerca ovviamente delle occasioni low cost. Innanzitutto abbiamo pensato bene di indebolirci vendendo per circa 11 milioni Thiago Motta al PSG. Il giocatore, spesso soggetto a infortuni, andava per i trenta anni ed entrava nell'ultimo anno di contratto e per questo la cifra incassata non ce l'avrebbe più offerta nessuno. Da questo punto di vista l'opearazione può essere ritenuta anche logica da parte della società, se non fosse che Thiago era un giocatore indispensabile per il nostro centrocampo e che lo stesso Ranieri ne aveva espressamente chiesta la permanenza. Al suo posto è però arrivato un colosso del Porto di Villas Boas che ha vinto tutto in Portogallo e in Europa, Guarin. Centrocampista giovane (26 anni) dotato di forza fisica, tecnica, colpo di testa e gran tiro dalla distanza. E' sicuramente questo un investimento importante che mi lascia ben sperare per il centrocampo. Poi è arrivato il giovane Juan Jesus a riempire la seconda casella libera per gli extracomunitari, ma difficilmente potrà dare un contributo significativo nell'immediato. Infine, dopo le cessioni di Coutinho in prestito all'Espanyol e Muntari al Milan (complimenti al ghanese per la riconoscenza!) è arrivato Angelo Palombo a rinforzare ulteriormente il centrocampo. Ma è davvero un rinforzo o solo un nome in più per riempire la casella degli acquisti e quindi illudere noi tifosi? E' andato in B con la Sampdoria, ha 31 anni passati e toglierà ulteriore spazio a giovani come Obi e Poli, che in futuro potranno dare davvero qualcosa all'Inter. Etichetto questo come un acquisto inutile, soprattutto perchè scommetto quello che volete che a fine anno non verrà riscattato, come è già successo l'anno scorso con Kharja. Che senso avrebbe riscattare un 32 anni che non vale neanche metà Thiago Motta? Questo è stato il mercato dell'Inter. Secondo voi ci siamo rinforzati? Io ho i miei dubbi.

4 commenti:

  1. poi ve la prendete con quel poveraccio di Ranieri... Una cosa aveva chiesto alla società, "non vendete Motta" e quelli manco lo hanno sentito

    RispondiElimina
  2. La mia impressione è che ci siamo indeboliti, serviva una punta e non è arrivata, un centrocampista forte e non è arrivato, anzi è partito Thiago Motta, giusta la tua analisi, però era uno dei pochi a saper giocare a calcio.
    Mi sembra che ci stiamo attorniando di troppa mediocrità.
    Obbiettivo minimo il terzo posto...
    Un saluto.

    RispondiElimina
  3. Guarin può essere il centrocampista forte che sostituisce Motta. Bisogna solo vedere come si adatta al calcio italiano.

    Fatto sta che le indicazioni di Ranieri non sono state minimamente prese in considerazione.

    RispondiElimina
  4. Benvenuto nella nostra infermeria... No comment.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore