mercoledì 22 febbraio 2012

Marsiglia - Inter 1-0

Altra sconfitta per l'Inter di Ranieri, che ormai non sa più cosa significhi vincere una gara, tantomeno cosa significhi fare un solo misero gol a partita. In una serata beffarda, i nerazzurri hanno ottenuto la sconfitta in casa del Marsiglia, che ha trovato il gol su calcio d'angolo a pochi secondi dal fischio finale. Una squadra, quella francese, per nulla irresistibile che ha mostrato prevalentemente una grande forza fisica, mentre l'Inter ha giochicchiato sciupando le poche occasioni da rete collezionate in tutti i novanta minuti. Anche stasera, poi, abbiamo avuto l'ennesimo saggio di bravura del nostro pseudo allenatore. Innanzitutto, ci dovrebbe spiegare come mai ha deciso di rilanciare l'ormai dimenticato Zarate proprio in una sfida ad eliminazione diretta di Champions. L'argentino non giocava da mesi, aveva completamente perso la fiducia dell'ambiente e non avrebbe certo avuto la possibilità di incidere in una gara del genere. E così è stato, ma non me la prendo con lui, ma con quel pazzoide che l'ha messo in campo così all'improvviso. In secondo luogo, ci deve spiegare perchè resta fuori Nagatomo, uno che corre come un matto per tutta la partita facendo benissimo sia la fase offensiva che quella difensiva, a differenza di Chivu che, ormai, non si sa più cosa faccia in campo. In terzo luogo, ci deve spiegare come si fa a presentarsi in una sfida di Champions League con un centrocampo vecchissimo come quello di stasera. Zanetti, Cambiasso e Stankovic tutti in campo, con i giovani corridori come Poli e Obi a scaldare la panchina. Non a caso il nigeriano ha fatto ottime cose quando è entrato nella ripresa. A tal propositivo, Ranieri deve anche spiegarci con che criterio ha tolto Zarate per inserire Obi, lasciando così il seppur propositivo Forlan sempre più isolato davanti. Spero di non avervi annoiati con questa mia disamina sugli orrori di mister Ranieri, che ormai non si riescono più a tenere in conto. Stasera abbiamo incassato un 1-0 che brucia, in quanto al ritorno dovremo fare due gol senza subirne per passare il turno. Per me non ce la faremo. Chissà, forse sarà anche meglio così. Un incentivo in più per Moratti a svegliarsi...

PAGELLE:

JULIO CESAR 6:
il gol a tempo scaduto non è colpa sua, per il resto si fa trovare al posto giusto quando il Marsiglia si è presentato al tiro.

MAICON 5:
il terzino brasiliano ormai è irriconoscibile. Non combina più nulla di pericoloso.

LUCIO 6:
insieme a Samuel fa buona guardia.

SAMUEL 6:
la sua presenza è indispensabile per l'equilibrio del reparto difensivo. Con lui difficilmente si prendono goleade.

CHIVU 4
la dormita con cui a tempo scaduto lascia andare a rete l'attaccante del Marsiglia è fatale e imperdonabile. Nel resto della partita non fa granchè.

ZANETTI 5,5:
ci mette grinta e generosità, ma non incide.

STANKOVIC 4,5:
assolutamente fuori condizione, gioca una partita penosa e ancora mi sto chiedendo come mai sia rimasto in campo per tutta la gara.

CAMBIASSO 6,5
il mediano argentino ha giocato secondo me una buonissima gara, interprendando ottimamente il ruolo di mezz'ala sinistra.

SNEIJDER 4,5:
da uno come lui, con il numero 10 sulle spalle, ci si aspetta molto ma molto di più. Che fine ha fatto Wesley?

ZARATE 5:
per me è davvero difficile dare un giudizio all'argentino, che è stato buttato nella mischia nel peggior momento possibile.

FORLAN 6:
dopo un inizio impacciato, dimostra grande voglia di fare e fa ottimi movimenti in profondità, ma i compagni non sempre riescono a servire a dovere.

NAGATOMO 6:
entra e fa il doppio di quanto ha fatto Maicon.

OBI 6,5
ottimo ingresso del giovane nigeriano che mostra personalità, corsa e tecnica. Perchè sta sempre in panchina?

RANIERI 4:
per i motivi scritti nell'articolo.

6 commenti:

  1. Ieri ho visto una squadra in campo stanca, cotta, senza alcuno schema di gioco. Ranieri pessimo con le scelte in campo. E poi ci sono giocatori come Stankovic e Zarate che dovrebbero solo ammettere di essere uno finito (nonostante i gloriosi anni da calciatore) e l'altro mai iniziato. saluti laziali in crisi nera

    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Non c'è più nulla da dire... Solo tanto sconforto! Il massimo è stato vedere dal pupazzo che abbiamo in panchina, togliere una punta per mettere dentro Obi. Ranieri puntava al pareggio... No comment.

    P.S.: cortesemente se togli il codice captcha fai un gran piacere a tutta la comunità. Il nuovo sistema è davvero ridicolo. Passa la voglia di lasciare i commenti sui Blog con la verifica della parala attiva.

    RispondiElimina
  3. Ormai Ranieri è completamente allo sbaraglio e con lui squadra e società. Siamo in alto mare e la costa è ancora molto molto lontana...

    PS: Lenny ho tolto i captcha :D

    RispondiElimina
  4. www.pianetasamp.blogspot.com

    Ranieri, contro una difesa forte fisicamente ma lenta ha puntato sulla velocità che Zarate poteva garantirgli, una chiave di lettura tattica che ci poteva stare visto anche che Milito era reduce da una settimana d'influenza...
    Ora, Ranieri forse non sarà il miglior allenatore del mondo ma non credo neanche che sia così rimbecillito come lo si vuol far passare e comunque in sostanza cambia poco, anche con lo 0-0 avreste dovuto vincere per passare il turno...ciao!

    RispondiElimina
  5. Una sconfitta che fa doppiamente rabbia. Sarebbe bastato giocare una partita decente per portare a casa risultato e mezza qualificazione.

    www.calciorum.blogspot.com

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore