domenica 11 settembre 2011

Partenza rocambolesca!

Il campionato dell'Inter è iniziato nel modo più rocambolesco e folle possibile, con una sconfitta in casa del Palermo nata in seguito a una serie inenarrabile di rovesciamenti di fronte. Il Palermo a inizio partita è partito fortissimo mettendo sotto pesantemente l'Inter per poi subire il vantaggio di Milito. Immediato il pareggio dei rosanero con Miccoli. Ancora una volta è Milito dal dischetto a riportarci in vantaggio. In particolare nell'azione del rigore fischiato ai nerazzurri, c'era un altro rigore pochi secondi prima grande come una casa e che richiedeva l'espulsione di Migliaccio, che ha praticamente parato un tiro a botta sicuro del Principe. Ma, inspiegabilmente, l'arbitro ha fatto finta di non vedere nulla. Poco dopo è arrivato il 2-2 firmato Hernandez. Entrati a metà ripresa Alvarez e Obi per Cambiasso e Nagatomo, la squadra di Gasperini ha dominato letteralmente l'avversario e sembrava che il gol dovesse arrivare da un momento all'altro. E invece nel momento migliore, una punizione di Miccoli e un tiro di Pinilla sorprendono un imbarazzante Julio Cesar per il temporaneo 4-2. Nel finale una invenzione di Sneijder mette Forlan davanti al portiere per il 4-3 finale. Una partita rocambolesca, incredibile, dove la fortuna non ha certo girato dalla nostra parte. Siamo ancora un cantiere aperto e la difesa a tre deve essere ancora registrata a dovere. Ma a tratti si è vista, soprattutto nel secondo tempo sul 2-2, una bella Inter che ha avuto l'unico difetto di non realizzare quanto creato. Poi Julio Cesar si è addormentato ed è nata la vittoria del Palermo, viziata comunque da delle sviste colossali dell'arbitro che ha negato due rigori ai nerazzurri. Ma a questo ci siamo ampiamente abituati ormai. E' solo la prima giornata quindi niente allarmismi, c'è ancora da lavorare e molto, speriamo solo di trovare la giusta quadratura il prima possibile.

PAGELLE:

JULIO CESAR 4:
quattro come i gol presi che hanno causato la sconfitta. Sebbene sia stato provvidenziale in un paio d'occasione, si è letteralmente addormentato nel momento migliore dei suoi subendo due gol a dir poco evitabili.

LUCIO 6,5:
roccioso e grintoso come al solito, fornisce una prestazione di tutto rispetto mettendo in mostra anche alcune delle sue proverbiali scorribande.

SAMUEL 5,5:
ancora in ritardo di preparazione, ha commesso diversi falli che potevano costargli anche il rosso. E' sembrato stasera l'anello debole della difesa.

ZANETTI 7:
schierato nei tre di difesa, è risultato il migliore dei difensori contrastare sempre gli attaccanti rosanero e salvando diverse situazioni molto pericolose.

JONATHAN 6,5:
bella sorpresa del terzino brasiliano, che ha messo in mostra grandi doti di spinta condite da buona presenza difensiva e ottima tecnica di base.

STANKOVIC 6,5:
il vantaggio nerazzurro è nato da un suo missile che è finito sui piedi di Milito, ma nel complesso il Dragone nerazzurro ha festeggiato il suo compleanno con una buona prestazione.

CAMBIASSO 5:
prestazione insufficiente per il Chuchu che non è riuscito a dare il suo solito contributo. Poco filtro a centrocampo, pochi palloni recuperati e anche in fase di impostazione non ha eccelso.

NAGATOMO 5:
sulla sinistra spinge raramente e quando lo fa non crea alcun pericolo. A metà secondo tempo è stato sostituito da Joel Obi e la differenza è stata abissale.

FORLAN 6:
modesto debutto del Cacha Forlan che ha mostrato più qualità di sacrificio che di bomber di razza, nonostante il gol segnato nel recupero. La tecnica comunque è notevole.

MILITO 7:
per il Principe una bella doppietta ma non solo. Tanti movimenti, ottimi spunti personali e la visione del gioco dei tempi migliori. Per nostra fortuna sta tornato al top.

ZARATE 4,5:
per il funambolico argentino solo mezz'ora di gioco in cui ha fatto tutto male facendosi sostituire con Sneijder. Grande spirito di sacrificio, ma spesso troppo lezioso e inconsistente. Il debutto in maglia nerazzurra è da dimenticare.

SNEIJDER 7:
è assolutamente indispensabile per il nostro gioco offensivo, ogni palla che tocca diventa un pericolo per gli avversari. Delizioso nel tocco di palla e geniale nel servire assist d'oro ai compagni. Forlan ringrazia.

JOEL OBI 6:
il giovane nigeriano ha fatto sulla sinistra delle buonissime cose, sicuramente meglio di quante avesse fatto in precedenza Nagatomo. Ha lottato, ha saltato l'uomo e ha anche creato un paio di situazioni realmente pericolose.

ALVAREZ 6:
altra sorpresa della serata. Dopo un inizio timido al centrocampo del campo, ha preso la squadra in mano e ha mostrato una classe e una freddezza da veterano. In mezzo al campo ha mostrato ottime qualità, chissà che non possa essere un valore aggiunto proprio lì in mezzo e non sull'esterno.

GASPERINI 5,5:
sinceramente la sconfitta credo sia gran parte colpa di Julio Cesar che si è letteralmente addormentato nel finale e questa non può certo essere colpa del Mister che, anzi, aveva azzeccato tutti cambi prima con Sneijder subito al posto di un impalpabile Zarate e poi con Obi e Alvarez per Nagatomo e Cambiasso che hanno dato tutt'altra sostanza al gioco nerazzurro. Sembrava potessimo vincere la partita, alla fine l'abbiamo persa. Il Gasp deve ancora lavorare molto, ma ha tutta la mia fiducia.

14 commenti:

  1. Sei stato fin troppo generoso, anch'io sono oppure ero fiducioso di Gasperini, adesso però che si adegui un po' in fretta.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  2. Tra commento alla partita e voti mi sa che hai visto un'altra partita.
    Ti leggo da tempo e ti consiglio di riprenderti perché certe cose non si possono scrivere. Gasperini merita subito di lasciare Milano a pedate nel culo. È tutta l'estate che ci straccia le cosiddette con il suo modulo e le sue presunzioni.

    Ciao.

    P.S.: ascolta il consiglio!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Gianni, sinceramente non credo che mandare via un allenatore alla prima giornata di campionato sia una cosa intelligente. Diamo tempo al tempo e facciamo lavorare Gasperini.

    RispondiElimina
  4. Zarate non meritava voto. Non ho visto tutto il match ma quel poco mi è bastato per vedere il mio talento spaesato, disattento. Insomma un disastro d'inizio per lui.
    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    saluti laziali

    RispondiElimina
  5. Rocambolesca è un modo elegante per dire "di merda"? :D

    RispondiElimina
  6. Probabilmente si, rocambolesca = di merda! :)

    Con Gaspaperino il presuntuoso non andiamo da nessuna parte. E mi fermo qui, l'incazzatura è ancora altissima.

    Ciao. :)


    P.S. voti alti, altissimi, praticamente falsi. Impossibile dare sufficienze dopo quanto visto ieri sera.

    RispondiElimina
  7. Rocambolesca non sta di merda, sta a significare rocambolesca, nient'altro. Come ho detto nel post, nella ripresa sul 2-2 dopo gli ingressi di Alvarez e Obi stavamo DOMINANDO e il Palermo non era in grado di uscire dalla sua metà campo. Poi c'è stata la punizione di Miccoli, la dormita di Julio Cesar e abbiamo perso. Per questo è stata rocambolesca.

    RispondiElimina
  8. Suggerisco a tutti di mettere mano al dizionario italiano x cercare la parola "rocambolesca"... :)

    Ieri l'inter ha perso soltanto xkè julio cesar aveva deciso di spararsi qualcosa nelle vene negli spogliatoi...
    inoltre a fine partita il portierone (o ex portierone da un po'di tempo) ha ammesso le sue colpe...

    più chiaro di così...

    cmq pensiamo alla champions e a distruggere Totti e amici domenica prox...

    RispondiElimina
  9. Bravo Gianluca, la sconfitta in gran parte è colpa di Julione.

    RispondiElimina
  10. Caro amico Vincenzo...penso che non critico il tecnico solo per criticare ma é a vista che abbiamo gravi problemi con la difesa a tre.Non abbiamo gli uomini per giocare con questo modulo.Una squadra come l'Inter non puó fare una partita del genere ( 1 tiro in porta nel primo tempo ) e sudare sempre quando gli avversari ci attaccano 8 comtro 1 in contropiede.Se poi JC ci mette anche del suo va bene ,l'allenatore non ha colpe..ma a tutto c'é un limite.Spero solo di non fare la fine dell'anno scorso dove nei primi 4 mesi abbiamo buttato via il campionato e qust'anno non c'é solo il bilan....e si rischia seriamente di non entrare in zona champion !

    RispondiElimina
  11. Vedremo, però sosteniamo Gasperini, non facciamo (fate) come con Benitez che veniva smerdato a ogni partita e poi è stato cacciato.

    RispondiElimina
  12. Vincenzo, mi pare che con Leonardo l'anno scorso hai fatto più o meno la stessa cosa :D

    RispondiElimina
  13. Vincenzo, scusami ma non sono un "buonista" come te e non posso sostenere quel fantallenatore di Gaspaperino. Mi spiace. Leviamocelo dalle palle alla svelta ed iniziamo anche noi a giocare il nostro campionato. Con questi tuoi discorsi, mi sembra di rivivere i momenti con il Pupazzo Benitez e poi sai come è finita ed alla fine hai dovuto ricrederti. :)

    Ci si legge. Bye.

    LeNny.


    P.S.: volutamente non ho scritto alcun articolo, dopo una prima del genere avrei dovuto usare solo brutte parole per il presuntuoso in panchina.

    RispondiElimina
  14. Antonio a me Leonardo non piaceva ma l'ho sempre sostenuto sulla panchina dell'Inter. Non gli ho mai dato addosso incondizionatamente come è stato fatto prima con Benitez e ora con Gasperini.

    Lenny, ma quale allenatore vorresti all'Inter? Mourinho se ne è andato oltre un anno fa e non credo tornerà a breve quindi guardiamo avanti e sosteniamo l'attuale allenatore dell'Inter.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore