domenica 25 settembre 2011

Boccata d'ossigeno

Finalmente una boccata d'ossigeno, una boccata di Inter. Ieri sera la squadra del neo tecnico Ranieri ha affrontato il Bologna di Bisoli portando a casa una bella vittoria per 1-3. Ranieri ha disposto la squadra con un classico 4-4-2 con Coutinho e Obi esterni di centrocampo e rilanciando Pazzini al centro dell'attacco. Nei primi 45 minuti si è vista un'Inter compatta, grintosa che ha mostrato grande autorità in campo. Il vantaggio è arrivato con una grande azione iniziata da Forlan con una bellissima giocata a centrocampo e terminata con Pazzini che da limite dell'area ha battuta Gillet. Nella ripresa, il Bologna ha preso campo e l'Inter sembrava avere paura di vincere. Un grandissimo Julio Cesar ha impedito con tutte le sue forze al Bologna di pareggiare finchè non è intervenuto l'arbitro ad assegnare un rigore quantomeno generoso e discutibile ai padroni di casa. Julio Cesar non ha potuto nulla in questa occasione. Però, proprio quando si iniziava a pensare che l'Inter avrebbe perso il controllo, al contrario con l'ingresso di Milito per Forlan, la squadra di Ranieri ha mostrato grande carattere ed è andata a conquistare una grande vittoria prima riportandosi in vantaggio con Milito su rigore conquistato dallo stesso argentino, poi chiudendo il contro con Lucio servito da Muntari su calcio piazzato. L'inizio della nuova Inter è stato davvero positivo, ora speriamo di continuare così e risalire presto in classifica verso le posizioni che ci competono.

PAGELLE:

JULIO CESAR 7:
ieri sera si è visto il vero Acchiappasogni. Nel momento di maggiore difficoltà, il portierone nerazzurro si è opposto agli attacchi del Bologna facendo delle parate strepitose.

NAGATOMO 6,5:
ottima prestazione per il giapponese, che mi è sembrato motivato al massimo. Nel primo tempo è stato addirittura tra i migliori, con una ottima fase difensiva.

LUCIO 6,5:
100 partite in nerazzurro festeggiate con un gol. Tutto questo in una partita giocata bene, senza errori e senza inutili sgroppate in avanti.

SAMUEL 5:
ieri è stato il peggiore per l'Inter, sia per l'ingenuità che ha portato al rigore del Bologna (comunque moooolto generoso), sia per numerosi palloni persi in fase di impostazione e per il gol clamorosamente mangiato davanti a Gillet.

CHIVU 6:
partita nella norma per Chivu che ha dovuto affrontare per tutta la gara Diamanti, un giocatore estroso e molto fantasioso. E' riuscito a fermarlo, tranne in un paio d'occasioni dove è ricorso al fallo.

COUTINHO 6:
dopo molto tempo torna in campo dall'inizio anche il baby brasiliano nerazzurro che ha mostrato più fisicità, grande generosità e qualche bel lampo che lo ha portato a conquistare importanti punizioni e ad andare vicino al gol.

ZANETTI 6:
il suo compito ieri era quello di dare solidità al centrocampo e di proteggere la difesa, missione compiuta. Un nota particolare merita la discesa fatta nel finale che lo ha portato a seminare in velocità diversi ragazzini del Bologna prima di essere fermato con un fallo. Strepitoso.

CAMBIASSO 6:
come Zanetti, anche il Chuchu a centrocampo ha fatto il suo lavoro, dirigendo la squadra e guidando i giovani compagni di reparto.

OBI 6,5:
sulla fascia è una furia e credo che quello sia il suo ruolo naturale. In velocità è imprendibile, ha una ottima tecnica di base e ha personalità. L'unica cosa in cui deve migliorare sono i cross e la finalizzazione. Ieri comunque è stato tra i migliori.

FORLAN 6,5:
primo tempo da migliore in campo, secondo tempo opaco che lo ha portato alla sostituzione. Ha giocato su tutto il fronte offensivo, colpendo un gran palo dalla distanza e dando il là al vantaggio nerazzurro con una bellissima giocata a centrocampo. Mudingayi sta ancora cercando la palla.

PAZZINI 7:
insieme a Julio Cesar, il Pazzo è stato il migliore in campo dei nerazzurri. Sappiamo benissimo che non è un attacco di movimento come Forlan o Milito, ma quando gli arriva la palla giusta stai certo che la butta dentro. Nella ripresa, sull'1-1 ha la geniale intuizione che porta al rigore su Milito. Più di così....

JONATHAN 5,5:
mezzo voto in più perchè ha giocato poco ed è entrato nel momento di difficoltà della squadra, ma il suo contributo è stato quantomeno modesto, se non impercettibile.

MUNTARI 6:
al suo ingresso mi sono disperato, però il ghanese ha messo grinta e voglia in campo, recuperando palloni, andando vicino al gol e fornendo l'assist per il terzo gol nerazzurro.

MILITO 6,5:
entra, conquista un rigore e riporta l'Inter in vantaggio. Prezioso.

RANIERI 6,5:
arriva e in pochi giorni organizza un'Inter compatta, grintosa con tanta voglia di riscatto. Nel momento di difficoltà con il pareggio subito, la squadra ha reagito con grande carattere e il cambio Forlan - Milito ha pagato particolarmente, così come la fiducia riposta nei ragazzini Coutinho e Obi. Ottimo inizio.

2 commenti:

  1. Voti perfetti, speriamo che ritornino a giocare presto come sanno.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  2. Ranieri è l'uomo giusto? ancora non si può dare una risposta ma certamente una vittoria in europa farebbe salire l'entusiamo e l'energia. saluti laziali

    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore