venerdì 3 giugno 2011

Sanchez primo obiettivo

La stagione si è conclusa e in fin dei conti possiamo ringraziare i nostri ragazzi perchè, nonostante le infinite difficoltà che ci hanno accompagnato per tutto l'anno, abbiamo comunque portato a casa tre trofei, siamo arrivati secondi in campionato solo per colpa di qualche mese giocato con la primavera e le riserve in campo e abbiamo giocato (anche se in modo imbarazzante) i quarti di Champions League. L'anno prossimo l'allenatore sarà ancora Leonardo, questo è il volere del Presidente Moratti, con il quale non mi trovo però d'accordo. Il tecnico brasiliano ha dalla sua i numeri, ma spesso nel calcio non contano solo quelli. In casa la sua Inter si è dimostrata imbattibile mentre in trasferta ha spesso lasciare molto a desiderare, ha vinto la Coppa Italia ma più grazie ai grandi campioni che abbiamo in rosa che per meriti suoi. Una squadra senza equilibrio, una difesa colabrodo con media gol subiti da bassa classifica sono solo alcuni dei grandi deficit dimostrati da Leonardo in questi sei mesi nerazzurri. Ma Moratti vuole concedergli una chance da inizio anno per vedere come si comporterà nel programmare una intera stagione, situazione sicuramente più facile rispetto al prendere una squadra allo sfascio in corsa. Poi c'è il mercato e senza dubbio l'Inter sarà attiva quest'anno per riconquistare ciò che merita, ovvero il titolo di Campioni d'Italia. Tra tutti i nomi usciti in queste settimane, l'unico realmente in orbita Inter è Alexis Sanchez e alla fine penso che riusciremo a portarlo a Milano. Il cileno darebbe alla manovra nerazzurra maggiore fantasia, agilità e imprevedibilità grazie al suo estro che molto probabilmente verrà inserito in un 4-2-3-1 dove El nino maraviglia occuperarà il ruolo di esterno destro insieme a Sneijder e Eto'o dietro l'unica punta Milito o Pazzini. Un attacco di tutto rispetto che potrebbe far davvero divertire noi tifosi, anche se bisogna sempre vedere come Sanchez si adatterà a un ambiente ben più stressante e esigente rispetto a una piazza modesta come quella di Udine. Sicuramente poi ci sarà qualche innesto a centrocampo per ringiovanire il reparto. Si è parlato molto di Montolivo ma Moratti ha chiuso a un suo eventuale arrivo, si parla molto anche di Ever Banega, regista argentino dalla grande tecnica individuale. Un suo acquisto sarebbe a me gradito. In uscita sicuramente lasceranno la Pinetina Mariga che a mio avviso finirà all'Udinese nell'operazione Sanchez, Muntari che verrà piazzato in qualche altra squadra e forse anche Thiago Motta e Pandev che potrebbe portare un pò di soldi nelle casse nerazzurre. Il mercato è iniziato, non ci resta che aspettare e sognare che Moratti ci regali il grande colpo di mercato per recuperare al grave immobilismo dell'estate scorsa. Sperando che i big restino tutti quanti.

5 commenti:

  1. www.pianetasamp.blogspot.com

    La mia impressione è che l'Inter potrebbe prima cedere un paio di quei big che ormai hanno dato il meglio di loro stessi ( penso a Maicon e Milito ) e poi buttarsi sul mercato, non è tempo di spese folli e anche Moratti, giustamente, si sta adeguando...
    Sanchez è il nuovo fenomeno del calcio mondiale e per lui una follia la si potrebbe fare...ciao!

    RispondiElimina
  2. Io sono dell'idea che nessun big dovrebbe partire. Uno come Maicon non lo trovi da nessuna parte in Europa però bisogna vedere anche la volontà del giocatore.

    Per quanto riguarda Milito, l'anno prossimo tornerà ai suoi livelli quindi guai a venderlo.

    Per Sanchez sacrificheremo diversi giovani sicuramente. Speriamo ne varrà la pena XD

    RispondiElimina
  3. Chissà perchè non mi convince... costa troppo.

    RispondiElimina
  4. bellissimo blog complimenti Forza INTER

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore