domenica 8 maggio 2011

Secondo posto vicinissimo e Coutinho...

L'Inter oggi pomeriggio ha dato una grande dimostrazione di forza riuscendo a battere 3-1 la Fiorentina nonostante le tante assenze importanti. Per Leonardo molto turn over anche e soprattutto in vista del ritorno di semifinale di Coppa Italia. Materazzi e Chivu tornano titolari in difesa al posto di Lucio e Nagatomo, a centrocampo spazio a Kharja e al giovane Coutinho che dopo tanto tempo è tornato in campo sfornando una ottima prestazione condita col primo gol in nerazzurro. Un primo tempo molto ben giocato dall'Inter che, dopo un paio di rischi, ha preso la gara in mano portando in soli 45 minuti sul due a zero. Prima Pazzini, poi Cambiasso (per entrambi assist di Eto'o) hanno timbrato il tabellino dei marcatori. Nella ripresa la Fiorentina dopo aver incontrato un muro in Julio Cesar è riuscita a accorciare le distanze con Gilardino. A chiudere la partita è intervenuto però l'ottimo Coutinho che con una bellissima punizione ha segnato il suo primo gol in nerazzurro. Un talento, quello brasiliano, da non sprecare e da utilizzare con maggiore frequenza. I grandi club non hanno mai mandato i propri grandi talenti in prestito, ma li hanno fatti giocare piano piano fino a farli diventare titolari inamovibili. Messi, Rooney e Cristiano Ronaldo sono solo tre esempi di grandi fenomeni che hanno iniziano da bambini nei propri club fino a diventare grandi. Questo è lo stesso percorso che deve fare Coutinho, senza nè prestiti nè stupide comproprietà con altre società. Teniamocelo stretto questo talento! Tornando alla partita, grazie alla contemporanea sconfitta del Napoli in quel di Lecce, il secondo posto è sempre più vicino. La qualificazione diretta alla Champions ormai è in cassaforte, ma il secondo posto sarebbe comunque un grande risultato a fronte di una stagione sfortunatissima per noi nerazzurri. Esseri lì, in alto in classifica dopo le tantissime difficoltà di inizio stagione rende alla grande l'idea della nostra forza. Non siamo assolutamente da rifondare, dobbiamo solo rinforzarci nei reparti giusti. Ora concentriamoci sulla Coppa Italia cercando di vincerla.

PAGELLE:

JULIO CESAR 8:
sontuosa partita del portierone brasiliano che ha parato quasi tutti i palloni diretti verso la propria porta. La vittoria dell'Inter è in grande parte merito suo.

MAICON 6,5:
sempre propositivo in avanti e bravissimo nell'annullare Vargas sulla sua corsia.

RANOCCHIA 6:
qualche difficoltà dovuta alla scarsa intesa con Materazzi, ma nel complesso si è disimpegnato bene.

MATERAZZI 6:
stesso discorso fatto per Ranocchia, con l'ulteriore considerazione che per Matrix non era facile scendere in campo dopo mesi e mesi di panchina, ma grazie al suo carattere e alla sua esperienza è riuscito a dare un contributo positivo alla squadra.

CHIVU 6,5:
grande gara del difensore rumeno che è tornato titolare dopo diverse settimane.

ZANETTI 6,5:
prima mediano, poi terzino sinistro, il Capitano ha dato alla squadra grande solidità.

CAMBIASSO 7:
il Chuchu ha battuto il suo record personale di gol in un solo campionato con un grande colpo di testa. Non solo il gol nella sua partita, ma anche geometrie, saggezza tattica e visione di gioco. Preziosissimo.

KHARJA 5:
non all'altezza la partita di Kharja che dietro le punte non riesce mai a rendere al meglio. Migliora leggermente quando viene schierato al fianco di Cambiasso nel finale di partita, ma nel complesso non raggiunge al sufficienza.

COUTINHO 7:
finalmente primo gol in nerazzurro per Coutinho. Una punizione deliziosa a chiusura di una ottima prestazione fatta di spunti interessanti in attacco e corse e recuperi in difesa.

ETO'O 7:
uomo a tutto campo, fornisce nel primo tempo due assist vincente per Pazzini e Cambiasso. Gli è mancato solo il gol.

PAZZINI 7:
rapace come pochi in area di rigore, segna l'ennesimo gol in nerazzurro. Da punta centrale gioca decisamente meglio proponendosi sempre come sponda per i compagni, lottando su ogni pallone e facendosi trovare sempre pronto in area di rigore.

PANDEV LUCIO 5,5

OBI 6

LEONARDO 7:
questa volta mi è piaciuto. Il 4-2-3-1 si è rivelato equilibrato e efficace, con un gioco molto convincente soprattutto nel primo tempo. Un 3-1 non facile con tanti assenti contro un avversario in forma come la Fiorentina. Ottima anche la gestione degli uomini in vista della Coppa Italia.

7 commenti:

  1. Sono daccordo su Coutinho. E' un giocatore da valorizzare e sfruttare e non da mandare in prestito qua e là.

    RispondiElimina
  2. Giocando al piccolo trotto l'Inter é di sicuro superiore a questa Fiorentina.
    Dilemma Coutinho...difficile...va bene tenerlo ma se gioca 3 partite all'anno.....forse meglio farlo maturare...e abituarsi al campionato italiano

    RispondiElimina
  3. A mio avviso Coutinho deve restare per essere la prima alternativa ai titolari, in questo modo non giocherebbe solo tre partite all'anno e avrebbe la possibilità di crescere in modo esponenziale.

    RispondiElimina
  4. Buona Inter! bene così...saluti laziali
    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Da quando é arrivato Leo ---Coutinho non ha piú quasi giocato preferendo sempre giocatori morti o quasi infortunati a lui.è giovane si deve abituare al campionato italiano e deve giocare regolarmente per crescere esponenzialmente come dici tu.
    Cosa mi fa pensare che l'anno prossimo sará differente ?

    RispondiElimina
  6. Per l'anno prossimo spero ci sia un altro allenatore e non Leonardo.

    Detto questo, Leonardo non si è affidato ai giovani (Coutinho, Obi e Mariga su tutti) perchè da gennaio ad oggi non si poteva sbagliare neanche una partita (cosa successa anche coi titolarissimi...).

    L'anno prossimo quindi anche con Leonardo i giovani troveranno più spazio, almeno spero.

    RispondiElimina
  7. Purtoppo me la sono persa e a quanto pare è stata una bella partita e una nostra bella vittoria, mi resta il rammarico di un mancato turnover (non massiccio ma di un elemento alla volta) da utilizzare di più durante il corso della stagione.
    Speriamo nella Coppa Italia.
    Un saluto.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore