sabato 23 aprile 2011

Cuore e carattere per l'Inter!

Non c'era Natalino, non c'era Cordoba, non c'era Muntari e non c'era Biabiany. Oggi in campo contro la Lazio è scesa la vera Inter, quella coi titolari e non quella che nel girone di andata è stata fin troppo facilmente battuta all'Olimpico. Inter e Lazio si giocavano oggi il terzo posto e l'ha spuntata alla grande la squadra di Leonardo, nonostante la Lazio abbia confermato quanto sia una buonissima squadra. Proprio per la Lazio la partita è stata subito in discesa con un rigore provocato per fallo di Julio Cesar su Zarate che, sottolineo, non era da ultimo uomo e quindi non c'era minimamente l'espulsione diretta del portiere brasiliano. Ma quel geniaccio di Morganti (che con l'Inter ha sempre arbitrato male) ha concesso il rigore (sacrosanto) espellendo anche il portiere (ingiustamente). Sullo 0-1 per la Lazio sembrava tutto facile ma stavolta nel momento di difficoltà davanti agli uomini di Reja non c'erano bambini come Natalino, non c'erano vecchietti come Cordoba, non c'erano scarpari come Muntari e Biabiany, ma c'erano dei campioni con le palle cubiche che hanno risalito la china e hanno ribaltato il risultato prima con Sneijder che ha segnato con una bellissima punizione e poi con Eto'o che, sfruttando uno scivolone di Biava su un campo indecente, ha superato Muslera e insaccato in rete. Poi l'Inter ha controllato la partita rischiando comunque qualcosina in mischie d'aria di rigore, cercando di chiudere il discorso in contropiede. Nagatomo è stato un motorino instancabile, il migliore in campo senza dubbio. La sua resistenza, la tua disponibilità e la sua corsa si sono rivelate l'arma in più per l'Inter. Dall'altra parte Maicon ha giocato anche una grandissima gara, Sneijder e Eto'o eccezionali dal punto di vista tecnico e di spirito di sacrificio. In definitiva c'è solo da fare gli applausi ai nostri ragazzi che hanno conquistato una vittoria col cuore, senza mollare mai un pallone. Lo scudetto ormai è del Milan, ma il secondo posto lo abbiamo riconquistato e lo vogliamo tenere fino alla fine. Allora, con questo spirito, portiamo a termine la stagione pensando a una partita alla volta. Forza Inter sempre e grazie ragazzi!

PAGELLE:

JULIO CESAR S.V.
per Julione pochi minuti di partita senza grandi affanni fino all'episodio del calcio di rigore dove è stato ingiustamente espulso.

MAICON 7:
con questa voglia diventa devastante, avrà fatto su e giù per la fascia una ventina di volte ed è sempre stato pericoloso.

LUCIO 5,5:
sia lui che Ranocchia meriterebbero a risultato acquisito la sufficienza, ma sono troppe le volte in cui prima l'uno e poi l'altro prendono delle imbarcate assurde che ci fanno prendere grandi rischi.

RANOCCHIA 5,5:
vedi Lucio.

NAGATOMO 8:
assoluto protagonista della partita, il giapponese sfodera una prestazione superlativa con continue sovrapposizioni sulla fascia, con grinta e cuore per tutta la partita recuperando palloni, conquistando falli e dando sempre appoggio ai compagni. Strepitoso.

ZANETTI 6,5:
solido e grintoso, sulla fascia destra gioca una buonissima partita.

CAMBIASSO 6,5:
davanti la difesa da il meglio di se con grande intelligenza tattica, grande tempismo nei contrasti e visione di gioco nel distribuire al meglio il gioco per i compagni.

STANKOVIC 5,5:
non eccelso rispetto alle precedenti uscite, poi ha dovuto lasciare il gioco per infortunio.

SNEIJDER 7,5:
subito dopo Nagatomo, il migliore in campo è Wesley Sneijder che nel primo tempo ha letteralmente trascinato i suoi alla rimonta. Con una punizione deliziosa ha regalato il pareggio alla squadra rendendos poi sempre pericolosissimo sulla trequarti avversaria. Nella ripresa encomiabile il suo spirito di sacrificio nel giocare da esterno sinistro in copertura.

ETO'O 7:
è tornato al gol dopo tanto tempo ma soprattutto è tornato a giocare ai suoi livelli. Classe cristallina e mentalità da fenomeno, con queste credenziali ha tenuto da solo in mano l'attacco nerazzurro segnando poi il gol vittoria.

MILITO S.V.:
con l'espulsione di Julio Cesar è stato lui a dover lasciare il campo dopo un inizio di partita positivo.

CASTELLAZZI 6:
a parte il gol a freddo subito su calcio di rigore, Castellazzi non ha dovuto fare grandi parate per tutto il resto della partita ma la sufficienza la merita per la voglia e il coraggio dimostrato nel restare in campo nonostante una brutta botta presa da Zarate.

MARIGA 6,5:
subentrato a Stankovic, la Diga Mariga ha mostrato quelle che sono le sue caratteristiche. Lottatore e distruttore del gioco avversario, ha recuperato tantissimo palloni in mediana. Meriterebbe maggiore considerazione.

Obi 6:
anche oggi negli ultimi minuti ha dimostrato di avere le qualità per giocarsi un posto nell'Inter.

LEONARDO 6,5:
stavolta il tecnico brasiliano merita un voto positivo in quanto, dopo l'espulsione, è riuscito a ridisegnare intelligentemente la squadra mettendola in campo in modo tale da chiudere gli spazi senza rinunciare ad attaccare. Una rimonta tutta cuore e testa.

8 commenti:

  1. Grandissima partita da parte dei ragazzi. Sono stati straordinari, semplicemente monumentali.
    FORZA INTER !!!

    PS: Colgo l'occasione per farti i miei auguri di Buona Pasqua. Ciao

    RispondiElimina
  2. Grandi ragazzi, il nostro cuore ha avuto la meglio; concordo anche con le valutazioni.
    Un saluto e Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  3. Pagelle tutto sommato accettabile anche se secondo me Lucio e Ranocchia meritavano di piú !
    BUONA PASQUA !!!

    RispondiElimina
  4. Ottimo risultato per il morale della squadra.

    Buona Pasqua Vincenzino. :)

    LeNny.

    RispondiElimina
  5. Buona Pasqua anche a tutti voi!

    Forza Inter!

    RispondiElimina
  6. Una vittoria molto importante, finalmente carattere e cuore ;D
    Tanti Auguri Vincenzo e auguri a tuttiiiii!!!
    FORZA INTER!!!
    Sergio
    IoInterista

    RispondiElimina
  7. Ve dico solo BUONA PASQUAAAA!!!!

    RispondiElimina
  8. www.pianetasamp.blogspot.com

    Che reazione da grande squadra!
    Davvero esagerata l'espulsione di Julio Cesar...ciao e buona Pasqua a tutti!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore