giovedì 10 marzo 2011

TANTI AUGURI RE LEONE!

Benedetto sia il 10 Marzo 1981, giorno che vide la nascita di un piccolo bambino camerunense che nella vita sarebbe poi diventato uno degli attaccanti più forte della storia del calcio. Samuel Eto'o, il Re Leone nerazzurro, compie oggi trenta anni. Con lui Moratti ha fatto l'affare del secolo prendendolo dal Barcellona con un pacchetto regalo da 50 milioni di euro in cambio di quel pippone di Ibrahimovic. E' bastato un anno a Eto'o per dare il suo enorme contributo alla causa nerazzurra nel conquistare la storica e leggendaria cinquina. Campionato, Coppa Italia, Champions League, Supercoppa Italiana e Mondiale per Club. In queste competizioni ha fatto di tutto, l'attaccante, l'ala, il terzino, il mediano, il trequartista praticamente quasi tutti i ruolo d'attacco e sempre con la massima umiltà e disponibilità nei confronti del gruppo. Quest'anno, a diversi mesi dalla fine della stagione, è arrivato già a quota trenta gol stagionali, un'enormità scioccante dato che gli mancano appena sei reti per raggiunge e poi battere il recordo di una leggenda nerazzurra come Angelillo, fermo a quota 36 reti in un anno. Samuel Eto'o è questo, un uomo prima di un campione che bacia la maglia solo dopo aver conquistato la fiducia e l'affetto della tifoseria, un fenomeno con l'umiltà di mettersi a disposizione del gruppo e della squadra, un leader capace di guidare i suoi compagni senza timore su ogni campo d'Italia, d'Europa e del Mondo. Un fuoriclasse che in carriera ha vinto ben quattro Champions League di cui tre da protagonista. Un nero che corre per vivere come un bianco (cit.). Semplicemente Samuel Eto'o. AUGURI!

5 commenti:

  1. Un post magnifico per un giocatore straordinario ;D
    Il suo arrivo è stato un affare economico, ma il suo contributo in campo è stato ancora più strepitoso e determinante.
    Molto probabilmente, se fosse rimasto Ibra, non avremmo vinto altro oltre allo scudetto.
    Lo svedese non avrebbe fatto 1/4 di quello che ha fatto Eto'o, non ha l'1% della capacità di sacrificio che ha permesso ad Eto'o di essere indispensabile.
    Quest'anno sta sopperendo all'assenza di Milito, realizando goal in gran quantità, molti veramente spettacolari.
    Con Eto'o l'Inter è divenuta padrona del mondo, a lui i miei più senitti auguri, nella speranza di proseguire insieme ancora per qualche anno! Grazie Samuel!

    RispondiElimina
  2. www.pianetasamp.blogspot.com

    Che giocatore fantastico!
    Hai proprio ragione avete fatto l'affare del secolo, viene da chiedersi coosa sia passato per la testa dei dirigenti azulgrana nello sbarazzarsi di un attaccante simile, misteri...ciao!

    RispondiElimina
  3. Andrea bisognerebbe chiederlo a quello che viene ritenuto un genio, Guardiola...

    RispondiElimina
  4. Un affare secondo me troppo poco enfatizzato, quello operato con lo scambio Ibra-Eto'o più 50 milioni. Probabilmente è stato l'affare del decennio, ma sembra quasi che sia stato uno scambio ordinario, come se ne vedono tanti insomma.

    Eto'o è uno dei centravanti più forti di sempre, un'autentica macchina da gol dotata di un'intelligenza tattica incredibile. Ha vinto 3 Champions, sempre da protagonista, facendo due triplette di fila.

    E Ibra? Giocatore spettacolare, senza dubbio. Però per il settimo anno di fila stecca in Champions, scomparendo letteralmente dal campo: certo, è semplice prendere in giro le difese di Lecce e Brescia segnando gol mostruosi, è molto più dura quando devi scardinare difese toste ed essere decisivo per l'obiettivo di squadra.

    Guarda caso, quando Guardiola si è reso conto dell'errore, ha preso uno come Villa che come caratteristiche è molto più simile al camerunese che allo svedese. Ed il Barça è tornato illegale.

    Comunque sia, auguri leone!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore