domenica 6 marzo 2011

Genoa affondato!

L'Inter di Leonardo mantiene la scia del Milan battendo con un sonoro 5-2 il Genoa che è venuto a Milano senza gli squalificati Criscito, Veloso e Floro Flores. La gara doveva essere agevole per i nerazzurri ma si è rivelata più difficile del previsto. Nel primo tempo infatti l'Inter ha giocato a ritmi molto bassi, era scollegata nei reparti e subiva molto i contrattacchi del Genoa, che si è portata in vantaggio con Palacio che ha sfruttato la cattiva disposizione difensiva dei nerazzurri. Il problema principale a mio modo di vedere è stato tattico. Pazzini nel rombo è praticamente inutile dato che non ha i movimenti, l'intelligenza tattica e il gioco di squadra di un certo Diego Milito. Lui è una prima punta pura che è bravissimo a sfruttare al massimo i palloni messi in area dalle fasce e con il rombo tutto ciò non si vede quasi mai. Nella ripresa si è passati al più consono 4-2-3-1 con l'ingresso di Pandev per un inguardabile Stankovic. L'effetto del cambio di modulo si è subito notato e nell'arco di una decina di minuti l'Inter si è ritrovata addirittura sul 3-1, grazie al gol di Pazzini che ha sfruttato un cross basso di Maicon e la doppietta di uno strepitoso Eto'o che quando parte da sinistra è devastante. Uno dei migliori è stato a sorpresa proprio quel Goran Pandev che negli ultimi mesi era ormai finito del dimenticatoio per le sue scarse prestazioni. Infatti il macedone è entrato in campo e non solo ha dato maggiore peso e tasso tecnico all'attacco, ma è riuscito a procurare il primo gol di Eto'o con un gran sinistro dal limite e a trovare il gol personale su gentile assist di Sneijder. Il quinto gol è arrivato da un altro nuovo entrato, Yuto Nagatomo. Io nanetto giapponese ha raccolto in area l'assist di Kharja e ha infilato con un gran sinistro sotto la traversa Eduardo. A tempo ormai scaduto il Genoa ha trovato infine il secondo gol con Boselli, al debutto in maglia rossoblu. L'Inter riesce quindi a portare a casa una vittoria per nulla facile mantenendo così le distanze dal Milan che è riuscito a battere la deprimente Juventus di Del Neri. Il duello scudetto continua ma l'Inter, bisogna ammetterlo, deve lavorare ancora molto per ritrovare la migliore forma atletica e poter affrontare alla grande tutte le gare dal primo al novantesimo minuto. Blackout come quello di oggi nel primo tempo non sono più ammessi, se davvero si vuole puntare a vincere lo scudetto. Comunque l'Inter c'è.

PAGELLE:

JULIO CESAR 6:
sui due gol subiti ha ben poche responsabilità, per il resto della gara è stato impegnato poco o nulla dai genoani.

MAICON 6,5:
la sua spinta sulla destra è fondamentale per il nostro gioco e proprio da una sua bella cavalcata nasce il gol del pareggio che ha dato il via alla rimonta.

LUCIO 6:
qualche sbavatura difensiva nel primo tempo, ha poi trascinato il reparto difensivo nella ripresa.

RANOCCHIA 6:
buona partita per il centrale azzurro che non ha potuto nulla contro la velocità di Palacio nell'occasione del vantaggio rossoblù.

CHIVU 5,5:
in entrambi i gol subiti si può trovare un suo errore. Nel primo si trova completamente fuori posizione anche se la squadra è stata presa in contropiede, nel secondo gol a tempo ormai scaduto si fa saltare con estrema facilità facendo arrivare l'avversario sul fondo.

THIAGO MOTTA 5,5:
davanti la difesa rende sicuramente meno di quanto potrebbe dare qualche metro più avanti. Speriamo che Leonardo lo riporti nel suo ruolo naturale.

ZANETTI 6:
tatticamente accorto e sempre prezioso nel coprire le avanzate di Maicon.

STANKOVIC 4,5:
quarantacinque minuti di gioco inguardabili. Lento, in ritardo nei contrasti, impreciso nei passaggi e confuso tatticamente. La sua uscita è stata un toccasana per la squadra.

SNEIJDER 6,5:
sempre prezioso là davanti con la sua agilità e la sua precisione nei passaggi. Generoso nell'assist a Pandev e sempre pericoloso su calcio piazzato.

ETO'O 8:
assolutamente imprendibile. Con una doppietta di rapina e tante ottime giocate si conquista per l'ennesima volta in questa stagione la palma di migliore in campo. Manca ancora tanto a fine stagione e conta già trenta reti all'attivo. Strepitoso.

PAZZINI 6:
il suo gol è pesantissimo perchè rimette in partita l'Inter ma in tutto la gara è quasi sempre invisibile. Meglio come punta nel 4-2-3-1 che nel rombo.

PANDEV 7:
il suo ingresso cambia la partita. E' sembrato rinato, veloce di gamba e di pensiero, bravo nel fraseggiare coi compagni e nel calciare in porta. Ha ritrovato anche il gol dopo quello di Dicembre contro la Lazio.

NAGATOMO 6,5:
trova il suo primo gol in nerazzurro e che gol, da attaccante navigato.

KHARJA 6:
merita la sufficienza anche solo per l'assist fornito a Nagatomo per il 5-1.

LEONARDO 6,5:
primo tempo brutto della squadra, nella ripresa cambia tutto con i cambi che finalmente vengono fatti con il giusto tempismo. Ottima lettura della gara.

5 commenti:

  1. www.pianetasamp.blogspot.com

    Il Napoli ha ormai mollato quindi sarà un testa a testa tra voi e il Milan, presumo che sarà decisivo il derby del 3 aprile...ciao!

    RispondiElimina
  2. Gran bella vittoria e felice per il giapponesino. :) Dobbiamo, però, risolvere ancora gli svarioni in difesa; sembra una costante ormai prendere il solito gol prima di svegliarci e tirare fuori gli attributi.

    Per quanto riguarda i voti sono abbastanza d'accordo anche se darei la sufficienza a Chivu.

    Ciao.

    :)

    RispondiElimina
  3. Abbiamo regalato il prim tempo, dormendo beati e tranquilli.
    Nella ripresa la musica è cambiata ed il Genoa non ha potuto nulla, dieci minuti e la partita è finita.
    Raggiungere il milan sarà comunque difficile, ma la matematica dice che è ancora possibile! Proviamoci! ciao Vincenzo ;)

    RispondiElimina
  4. Pienamente d'accordo con voi.

    Innanzitutto bisogna registrare la fase difensiva perchè prendiamo troppi gol. Inoltre dobbiamo e possiamo crederci fino alla fine!

    RispondiElimina
  5. Non possiamo dare 45 minuti agli avversari come ormai succede spesso e volentieri.Non sempre si riesce a recuperare cosí come successo a torino.Per la rincorsa val bilan vedremo.....la speranza é l'ultima a morire ma quando vince con gol di gattuso e papera di buffon......

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore