giovedì 10 febbraio 2011

Dobbiamo e possiamo vincere.

Domenica sera all'Olimpico di Torino sarà Juventus - Inter che si affrontano nuovamente dopo lo zero a zero dell'andata. Con la solita intelligenza da capre, molti personaggi dell'ambiente juventino hanno iniziato a caricare il match con le solite e a questo punto noiose polemiche su calciopoli, ma gli Interisti si sono chiamati fuori e vogliono pensare solo al calcio giocato e alla rimonta sul Milan, lasciando certi discorsi ai "giovin signori" di casa gobba. Spero che, dopo aver perso nuovamente per infortunio Milito e dopo aver preso due infarti con Cambiasso e Eto'o durante le partite delle Nazionali, l'Inter possa schierare contro i bianconeri la stessa formazione che ha battuto con ben cinque reti la Roma: Julio Cesar Maicon Ranocchia Cordoba Zanetti Thiago Motta Kharja Cambiasso Sneijder Eto'o Pazzini. Se poi dovesse recuperare Lucio, dentro al posto di Cordoba. Dovremo giocare come stiamo facendo da tempo, con rapidità, inventiva, con un gioco d'attacco ma dobbiamo nettamente migliorare la fase difensiva, dati i tanti gol che stiamo prendendo nelle ultime gare. Della Juventus dobbiamo temere la rabbia agonistica, l'atmosfera dello stadio che spesso ha condizionato l'arbitraggio (come dimentare la vergognosa direzione dell'anno scorso) e le simulazioni dei suoi vari tuffatori, Krasic su tutti. I gobbi puntano spesso come soluzione risolutrice le punizioni di Del Piero (ormai gli è rimasto solo questo) e i vari Krasic, Toni e compagni faranno di tutto per conquistare punizioni importanti dal limite dell'area. Spero quindi che l'arbitro possa avere le palle di fischiare eventuali simulazioni e di punirle con il cartellino giallo, cosa non fatta ad esempio con Krasic nell'ultima partita contro il Cagliari. Calciopoli la lasciamo a loro, noi abbiamo la coscienza a posto e pensiamo a giocare a calcio, cosa che negli ultimi anni ci ha portato a tantissime soddisfazioni e tantissimi trofei in bacheca. Loro sono rimasti ancora lì, a quando sono stati smascherati agli occhi del mondo mentre noi siamo diventati campioni del mondo. Dobbiamo e possiamo vincere. Forza Inter!

3 commenti:

  1. Grande match! in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  2. Mi girano sempre le balle quando perdiamo...figuriamoci con la rubentus !!!
    A torino per vincere !

    RispondiElimina
  3. Certe partite si giocano "alla morte" non molli come se fosse una partita qualunque! Eto'o si è divorato un goal che avrebbe fatto anche mia nonna! Si fa dura adesso! ciao Vincenzo!
    Sergio

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore