lunedì 28 febbraio 2011

Ci siamo!

Dopo una partita difficilissima, l'Inter di Leonardo ha conquistato i tre punti sul campo della Sampdoria, battuta per due reti a zero, e così in attesa della gara di stasera tra Milan e Napoli ha la certezza di aver recuperato punti su una delle due o, magari, su entrambe. Nell'Inter mancavano Maicon, Cambiasso e Thiago Motta, mentre Ranocchia ha fatto un recupero lampo scendendo in campo e risultando addirittura il migliore del match. I padroni di casa hanno impostato una partita catenacciara schierando un 3-6-1 che lasciava poche interpretazioni. Con questa disposizione degli avversari, i nerazzurri hanno trovato difficoltà nel trovare spazi e hanno sofferto diverse volte sui contropiedi doriani andati vicinissimi al gol con Poli (palo) e Maccarone (miracolo di Julio Cesar). Serviva una magia per sbloccare una partita giocata su di un campo che da anni non è minimamente all'altezza della serie A, dissestato in ogni zona, pieno di buche, zolle, sabbia e quant'altro. E la magia è arrivata dal piede d'Oro di Wesley Sneijder che da una trentina di metri ha disegnato un fendente che ha trafitto il povero Curci che ogni volta che incontra Sneijder si ritrova battuto da calcio piazzato. E ancora l'olandese è andato vicino al raddoppio sempre su punizione colpendo stavolta il palo. Nel finale la Sampdoria ha cercato il pareggio alla disperata lasciando molti spazi e in queste situazioni l'Inter riesce a trovare sempre la giocata giusta e dopo ben tre tentativi Samuel Eto'o è riuscito a tornare sul tabellino dei marcatori siglando il gol che ha definitivamente chiuso il match. Tre punti d'oro per l'Inter che si avvicina alla vetta nonostante un gioco non spumeggiante. Ma abbiamo il forte alibi di aver giocato più di tutti senza sosta ogni tre giorni in questo mese e mezzo di 2011 e quasi sempre con gli stessi uomini un pò per gli infortuni un pò per la scarsa capacità di Leonardo di far girare i giocatori e gestire al meglio le forze. L'importante è esserci in ogni caso e stasera potremo sederci tranquillamente sul divano a vedere come finirà Milan - Napoli. Noi ci siamo, ora tocca a loro.

PAGELLE:

JULIO CESAR 6,5:
importante e preciso nelle parate, fondamentale su Maccarone lanciato a rete.

NAGATOMO 6:
a destra mi è sembrato più a suo agio, corre meglio con la palla, va più spesso al cross e ritorna sempre rapidamente e con attenzione tattica in difesa.

LUCIO 6:
la prestazione sontuosa di Ranocchia oscura profondamente la gara del gigante brasiliano che comunque si comporta egregiamente.

RANOCCHIA 7,5:
mastodontico! Ennesima partita strepitosa del giovane centrale italiano che si conferma essere il migliore difensore italiano in circolazione.

CHIVU 6:
tatticamente accorto, sbaglia poco e tiene bene la posizione. In avanti si propone poco ma attaccare non è nelle sue corde.

STANKOVIC 6,5:
più quantità che qualità nella partita del serbo che davanti la difesa trova difficoltà nell'impostazione per la marcatura a uomo di Guberti ma riesce con grande temperamento a imporsi nella metà campo.

ZANETTI 5,5:
poco lucido il Capitano che non da un contributo tangibile alla squadra.

KHARJA 5,5:
buoni movimenti e grande capicità tattica, ma non riesce a incidere nelle giocate.

SNEIJDER 7:
ci voleva una magia, una giocata per sbloccare la partita e dai suoi piedi nasce una punizione spettacolare. Sempre su punizione colpisce anche un palo. Evidentemente Curci è il suo bersaglio preferito.

PAZZINI 5:
penso che la prestazione opaca del Pazzo non sia colpa sua perchè per un giocatore con le sue caratteristiche diventa difficile incidere se non arrivano cross dagli esterni e stasera di cross se ne sono visti pochissimi.

ETO'O 5:
sembra davvero fuori fase, non riesce a saltare l'uomo, non riesce a essere lucido sotto porta, è evidentemente stanco. Il gol ritrovato nel finale è una magra consolazione ma nel complesso la prestazione è stato insufficiente.

PANDEV 5,5:
non un impatto devastante sulla gara, ma tatticamente è stato prezioso nell'allargare la difesa blucerchiata.

MARIGA S.V.

LEONARDO 5:
senza dubbio la stanchezza influisce, ma questa Inter non sta giocando bene e trova molta difficoltà nel tenere ritmi troppo elevati. I ricambi ci sono ma non vengono utilizzati a dovere se non a fine partite. Questo non aiuta i giocatori che sentono sempre di più la fatica. Per fortuna ora abbiamo una settimana senza gare...

7 commenti:

  1. Sinceramente, ho sempre reputato Chiellini un grande sopravvalutato, e Bonucci un difensore di mezza tacca. Eppure mi dicevano o che ero uno che non capiva nulla, o al massimo che "in fondo è il meglio che c'è in circolazione".

    Bè, Ranocchia ieri ha dimostrato senza dubbio di saper essere PERFETTO. La farà anche lui qualche cazzata prima o poi, è successo anche a Nesta, ma se continua così questo è uno che lascerà il segno.

    Sulla partita, che dire: è andata bene, e adesso stiamo a vedere cosa esce fuori da San Siro. In una settimana, può cambiare tutto o nulla.

    RispondiElimina
  2. Antonio hai ragione, Ranocchia è mille volte più forte di Bonucci e di Chiellini. Abbiamo preso un vero fenomeno!

    RispondiElimina
  3. Se si deve soffrire così per conquistare sempre i 3 punti ben venga la sofferenza. :P

    Milan sei stato avvistato! :D

    Ciao ragazzi.

    :)

    RispondiElimina
  4. Dopo la sconfitta in europa era importante ripartire. ciaooo

    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. Piu o meno siamo in sintonia con le pagelle Sneijder a parte......ma va bene cosí.....abbiamo vinto e stasera vediamo cosa succede !!!

    RispondiElimina
  6. Voti perfetti, non è il mezzo voto che scandalizza, vittoria sofferta ma proprio per questo ancora più importante.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  7. http://intercalciosport.blogspot.com/2011/03/esposizione-coppa-champions-league.html ciao qui ce il mio post all'esposizione della Coppa.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore