giovedì 24 febbraio 2011

Beffa finale...

Il debutto europeo di Leonardo sulla panchina dell'Inter non è stato dei migliori e non è stato certo fortunato. Una partita molto aperta tra Inter e Bayern Monaco vinta dai tedeschi per un gol beffa al novantesimo minuto per l'unico errore della difesa e del portiere della serata nerazzurra. L'albero di natale proposto da Leonardo ha ingarbugliato per bene il gioco dei tedeschi che vivono, come nove mesi fa, solo delle accelerazioni di Robben. In attacco invece Eto'o è sembrato troppo solo anche se ha spesso e volentieri messo in crisi l'intera difesa di Van Gaal. Tantissime sono state le occasioni da rete da una parte e dall'altra con due legni colpiti dal Bayern, un rigore non concesso per chiaro fallo su Eto'o e tanti errori sotto porta per l'Inter, soprattutto con Cambiasso che da una possibile doppietta e rimasto a zero gol e due clamorosi errori a tu per tu col portiere. Una serata poco fortunata che si è chiusa con il vantaggio beffa del Bayern proprio nel momento in cui i nerazzurri stavano attaccando alla ricerca del gol vittoria. Beffa perchè arriva da un errore della difesa che lascia tirare liberamente uno come Robben e di Julio Cesar che respinge la palla sui piedi di Gomez e non lateralmente. Uno 0-1 che va di lusso al Bayern ma che non ci preclude nulla perchè abbiamo dimostrato che possiamo farli male quando e come vogliamo. La speranza è di recuperare Milito per la gara di ritorno, con lui e Eto'o i difensore del Bayern vedranno i sorci verdi. Speriamo poi che l'infortunio di Ranocchia non sia nulla di troppo grave perchè la sua assenza sarebbe pesantissima e sfortunata dato che abbiamo appena recuperato Lucio. In tutta la stagione non abbiamo mai potuto schierare per più partite la stessa coppia di centrali, ecco spiegato il perchè dei tanti gol subiti. Comunque guardiamo avanti perchè abbiamo tutte le possibilità di passare il turno.

PAGELLE:

JULIO CESAR 5,5:
non è stato impegnato tantissime volte ma ha sempre mostrato sicurezza nelle uscite e nelle parate. Un solo errore nel finale complice però la difesa che non lo ha coperta sulla sua respinta corta.

MAICON 7:
uno dei migliori dell'Inter, Ribery con lui non risulta mai pericoloso e in fase offensiva quando spinge crea sempre grandi pericoli.

LUCIO 6,5:
stasera ha dimostrato quanto è importante per la nostra difesa.

RANOCCHIA 6,5:
grande debutto europeo per Andrea che nel secondo tempo è stato costretto a lasciare il campo per infortunio. Speriamo non sia nulla di troppo grave, sarebbe una tegola pesantissima per noi.

CHIVU 6:
contiene a dovere Robben e non viene quasi mai saltato.

ZANETTI 5,5:
sottotono la gara del Capitano che non riesce a pressare e aggredire con la solita tenacia. In fase di impostazione è assente.

THIAGO MOTTA 5:
lento, macchinoso o arrugginito fate voi. L'italo-brasiliano gioca decisamente sottotono non riuscendo a prendere in mano le redini del gioco.

CAMBIASSO 5:
per lui vale lo stesso discorso degli altri centrocampisti, troppo molle nel pressing anche se è bravo nel raddoppiare sempre su Robben. Due clamorose palle gol, entrambe sciupate.

STANKOVIC 5:
confuso e spesso lento nel pensare, non riesce a rendersi quasi mai pericoloso nel ruolo di mezza punta.

SNEIJDER 5,5:
è l'unico davanti che cerca di duettare con Eto'o ma risulta troppo nervoso guadagnandosi un giallo.

ETO'O 7:
insieme a Maicon, il migliore dell'Inter. Nel primo tempo crea una marea di occasioni da rete praticamente da solo e si conquista anche un rigore che l'arbitro non vede. Nella ripresa cala non supportato dai compagni, poi nel finale si riprende la scena e mette i brividi alla difesa avversaria.

KHARJA 6:
impatto coraggioso alla gara, crea una situazioni pericolosa.

LEONARDO 5:
la squadra non ha demeritato e ha subito il gol solo all'ultimo minuto. La squadra iniziale era la più logica ma nei cambi Leo dimostra di non saperci proprio fare. Lettura della partita insufficiente, ha fatto un cambio solo per l'infortunio di Ranocchia quando stavamo evidentemente subendo la fisicità dei tedeschi. Sveglia!

9 commenti:

  1. Abbastanza d'accordo sui voti in linea generale....anche se non concordo al 100% con alcuni voti tipo Sneijder o Cambiasso per esempio.Inoltre per me Leonardo ha sbagliato in pieno la formazione iniziale.Doveva giocare Naga visto la sua velocitá e doveva mettere dall'inizio due punte.Con la formazione che ha messo in campo ha costretto i due centrali ad andare sempre a chiudere su una delle due fasce e i centrocampisti a recuare in difesa per coprire i buchi lasciati in mezzo alla difesa.Risultato di tutto cio´non avevamo uomini pronti e in mezzo al campo per le ripartenze ed Eto'o da solo faceva molta fatica a tenere palla nella metá campo avversaria.

    RispondiElimina
  2. Credo che la partita di ieri abbia dimostrato che l'Inter di Leonardo è nata per attaccare, e che non appena trova una squadra di livello mostra qualche incertezza di troppo. Tenere la squadra in 60 metri di campo, facendoci sguazzare dentro gli avversari, alla fine risulta pericoloso...

    RispondiElimina
  3. Alberto, benvenuto nel mio blog innanzitutto.

    E' vero che Leonardo vuole un gioco d'attacco ma proprio ieri abbiamo badato a difendere e partire di rimessa. La missione è stata compiuta a metà perchè non abbiamo concretizzato le tante palle gol create e abbiamo lasciato qualche spazio di troppo dietro. E loro ci hanno punito.

    Ma per il ritorno sono fiduciosissimo.

    RispondiElimina
  4. Se avessimo giocato in attacco con la difesa ridicola che hanno sarebbe stata tutt'altra solfa, peccato, comunque il nostro centrocampo sembrava composto da cadaveri.
    L'unico voto che non condivido è Chivu secondo me mai in anticipo e la palla comunque con Robben non l'ha mai vista; vedremo al ritorno che succederà.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  5. www.pianetasamp.blogspot.com

    Ho visto solo il secondo tempo, ben giocato da ambo le parti, è un peccato che una delle due debba uscire...sarà dura al ritorno, comunque la sconfitta cambia poco dovrete andare in Germania e cercare a tutti i costi il golletto...ciao!

    RispondiElimina
  6. E' stata una partita spettacolare dove potevamo anche vincere. E invece alla fine abbiamo perso.
    Ribaltare il risultato a Monaco non è impossibile ma, come ho scritto dappertutto, ci servirà quel pizzico di fortuna che ci è mancato ieri sera.

    RispondiElimina
  7. Non abbiamo giocato niente. Le opportunità che abbiamo avuto abbiamo perso ridicolmente. Purtroppo quasi abbiamo buttato via una classificazione quasi certa, ma chissà...è stato difficile? Sì. Impossibile? No. E' ancora assolutamente possibile. Abbiamo più squadra che il Bayern ma dobbiamo giocare molto meglio se vogliamo classificare. Il peggio è perdere per una squadra con un allenatore mediocre, uno arrogante che ha parlato molta porcheria. Questo non può accadere mai. L'Inter ha l'obbligo di andare a Monaco e chiudere la bocca di questo stronzo. Beh, ho grande fiducia nella nostra vittoria, ed ci si classificheremo! Io credo fino allo fine! FORZA INTER!

    Filardi - Milano

    RispondiElimina
  8. Fiducia? Questa Inter sta dimostrando settimana dopo settimana che un gol lo prende praticamente SEMPRE. Poi possiamo discutere della sfiga, ma non dimentichiamoci che loro hanno preso due pali e che hanno avuto le loro belle occasioni.

    E adesso l'obiettivo è andare a casa loro, segnare due gol e non prenderne piu' di uno. La difesa del Bayern autorizza a crederci, ma se guardiamo in casa non c'è granchè da stare allegri..le amnesie di cui continua a soffrire questa squadra sono terrificanti.

    Possibilità? 30%, al massimo.

    RispondiElimina
  9. Io sono piu fiducioso e credo che abbiamo piu del 30% di possibilità di passare il turno.

    Ovviamente dipende dagli infortuni, dopo ranocchia si è fermato anke cambiasso...

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore