mercoledì 19 gennaio 2011

La rimonta non si ferma

La rimonta non si ferma e l'Inter di Leonardo arriva a meno sei punti dalla vetta con ancora una partita da recuperare battendo per 3-2 il Cesena in una partita molto sofferta. Turn over per i nerazzurri con Cordoba e Thiago Motta a riposo sostituiti da Materazzi in difesa a causa della non arruolabilità di Ranocchia che aveva già giocato la sedicesima giornata con il Genoa e da Pandev, schierato dietro le punte con Stankovic al posto di Motta. I nerazzurri partono a razzo e nell'arco di venti minuti segnano già due gol, firmati da Eto'o e Milito. Alla mezz'ora Diego Milito però è costretto a uscire dal campo per un indurimento muscolare. Al suo posto Biabiany e la differenza si avverte mostruosamente. L'Inter perde profondità, perde peso in attacco e il Cesena approfitta di un momento di rilassamento dei nerazzurri conquistando il pareggio con le reti di Bogdani e Giaccherini. Preso il doppio schiaffo però la squadra di Leonardo si riprende e su cross di Maicon Chivu insacca siglando un bellissimo gol. Sul 3-2 la ripresa vede l'Inter che si preoccupa di gestire la partita cercando di affondare con Eto'o che colpisce anche una traversa, mentre il Cesena nei minuti finali resta in dieci per una fiscale espulsione di Giaccherini. Nonostante l'inferiorità numerica il Cesena mette in crisi l'Inter che alla fine riesce comunque a portare a casa tre punti importantissimi. Ora siamo a meno sei dal Milan con ancora una gara da recuperare. I rossoneri sentono il nostro fiato sul collo e iniziano a farsela sotto e fanno bene. La vera Inter è tornata!

PAGELLE:

CASTELLAZZI 5,5:
due gol subiti non sono un bel bottino per un portiere, soprattutto quando fino ai minuti finali non era stato quasi mai chiamato in causa. Nel finale qualche sua uscita avrebbe potuto evitare qualche sofferenza.

MAICON 6,5:
non costante nell'arco dei novanta minuti, ma ogni volta che affonda sulla fascia crea un pericolo. Ancora un assist pesantissimo per il gol di Chivu che ci ha regalato la vittoria. Qualche sbavatura difensiva da rivedere.

LUCIO 6,5:
baluardo difensivo in diverse situazioni di gioco.

MATERAZZI 5:
l'anello debole della linea difensiva. Dopo un giallo preso da dilettante, in diverse occasioni non è stato reattivo nel contrastare gli avversari e spesso ha buttato via palloni con lanci lunghi che hanno anche fatto arrabbiare l'allenatore e non solo...

CHIVU 7:
il migliore della difesa, non solo per quanto fatto in fase di contenimento dove Jimenez dalla sua parte non si è visto mai ma anche in fase offensiva dove ha spinto spesso con pericolosità andando anche a segno con un bellissimo inserimento in area di rigore.

CAMBIASSO 7:
grandissima gara del Chuchu. Ogni palla che passa a meno di due metri da lui diventa automaticamente di possesso interista. Solido come nei momenti migliori, risulta uno dei migliori in campo.

ZANETTI 7:
anche il Capitano ha festeggiato la sua 520esima partita in A con la maglia nerazzurra con una prestazione superlativa. Corre e lotta come un ragazzino nonostante i 37 anni. Fantastico.

STANKOVIC 6,5:
quantità e qualità a disposizione della squadra.

PANDEV 5,5:
nei primi minuti di gara ha giocato benissimo dietro le punte regalando anche un ottimo assist a Milito. Poi col passare del tempo è diventato sempre più avulso dal gioco e la sua prestazione è nell'insieme negativa.

MILITO 6,5:
solo venti minuti di partita nei quali costruisce con Eto'o il gol del vantaggio, sigla il raddoppio e da alla squadra sponde e profondità. La sua uscita per infortunio è pesata tantissimo sull'attacco nerazzurro.

ETO'O 8:
giocatore semplicemente straordinario! Palla al piede è imprendibile, insedia il panico nella difesa avversaria, inventa dribling e giocate sia in spazi strettissimi che in spazi larghi in contropiede. Un gol bellissimo, una giocata geniale per il raddoppio e una traversa per una prestazione stupefacente.

BIABIANY 5:
il suo ingresso ha tolto tantissimo all'Inter, non è risucito a dare lo stesso contributo dato da Milito, ha perso tanti palloni e non è riuscito a fare giocate importanti. Sostituito nella ripresa.

OBI 6,5:
ottimo impatto in gara del nigeriano che con una grandissima giocata stava per far segnare Pandev.

CORDOBA S.V.

LEONARDO 5,5:
la quasi sufficienza è per la vittoria conquistata nonostante la grande sofferenza finale. Materazzi non ha soddisfatto mentre l'infortunio di Milito poteva essere gestito in ben altro modo che inserire Biabiany. Con un uomo in più si doveva controllare e gestire decisamente meglio i minuti finali.

7 commenti:

  1. Tre punti fondamentali per la rincorsa... Matrix non è più all'altezza di giocare.

    Ciao Vincenzino. :)

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con LeNny, mi piange il cuore, ma Matrix ormai è giunto al punto di appendere le scarpe al chiodo.
    E' stata un'Inter dai due volti, nei primi quindici minuti il Cesena è stato investito, mentre attraversava sulle strisce :)
    Fiscale l'espulsione di Giaccherini, l'arbitro Russo non ha usato la testa, per fortuna non ha commesso l'errore
    di considerare volontario il tocco di mano di Chivu, sarebbe stata una decisione delirante!
    ciao
    Sergio
    IoInterista

    RispondiElimina
  3. Ora state proprio arrivando. Saluti laziali

    RispondiElimina
  4. L'espulsione di Giaccherini è stata davvero troppo severa, troppo fiscale l'arbitro che invece è stato bravissimo nel non punire il tocco di mano di Chivu perchè PALESEMENTE INVOLONTARIO.

    Yashal, ebbene si, stiamo arrivando!

    RispondiElimina
  5. io invece a Giaccherini l'avrei espulso già con la simulazione, Maicon gli ha tolto la palla e c'erano almeno un metro di distanza!!!
    Come ho scritto sul blog, vuol dire "presa in giro all'arbitro"! Il regolamento in questi casi deve essere più severo, io ricordo un Parma - Inter dove i giocatori emiliani erano sempre buttati a terra dentro la nostra area.

    RispondiElimina
  6. Sei stato troppo generoso...fortuna abbiamo fatto bottino pieno.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  7. Abbiamo portato a casa i tre punti. Per stavolta va bene così. Ma l'Inter di ieri sera non mi è piaciuta granchè.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore