domenica 9 gennaio 2011

Giornata da infarto!

L'Inter di Leonardo bissa e porta a casa la seconda vittoria su due partite in questo 2011 mentre l'Udinese ferma il Milan con un pareggio agguantato dai rossoneri all'ultimo minuto di recupero, segno che proprio una corazzata (come noi l'anno scorso) non lo sono. Avversario di turno il Catania di Giampaolo che, dopo l'immeritata e rubata sconfitta in quel di Roma e dopo una panolada a inizio match, ci ha messo in seria difficoltà. La partita nel primo tempo è stata molto noiosa, giocata a ritmi bassi e senza grandi occasioni nè da una parte nè dall'altra. Samuel Eto'o non è riuscito a far sentire il proprio ritorno in squadra dopo tre turni di squalifica mentre gli altri sono scesi in campo troppo lenti e statici. Il Catania invece si è organizzata benissimo con un 4-1-4-1 che gli consentiva di barricarsi ermeticamente in fase difensiva e di contrattare con tanta velocità. Nella ripresa la partita si accende dopo il gol del Catania giunto su calcio d'angolo e viziato da una posizione di fuorigioco di Maxi Lopez. A questo punto i nerazzurri reagiscono e tornano a giocare sui propri livelli. Il cambio azzeccatissimo di Leonardo Pandev per Chivu e lo spostamento di Cambiasso dietro le punte ha dato la giusta scossa alla squadra che è riuscita a ribaltare il risultato con una doppietta di Cambiasso. Due gol molto belli, il primo segnato di destro dal Chuchu servito da un tocco geniale di Stankovic e il secondo segnato di testa su un bellissimo cross d'esterno di Maicon, che ha disputato una grande gara. Nel finale l'apporto di Mariga e lo spirito di sacrificio della squadra ci ha permesso di portare a casa la vittoria senza ulteriori rischi. Sull'altro campo invece il Milan è stato fermato da un ottimo Udinese sul 4-4, risultato maturato solo all'ultimo minuto di recupero con il gol del definitivo pareggio di Ibrahimovic. I nerazzurri dopo sole due giornate hanno già recuperato due punti sui cuginastri che dopo la partitaccia di Cagliari e i quattro gol presi dall'Udinese dimostrato di non essere invincibili. La rimonta è possibile e noi ci crediamo ancor di più dopo questa giornata da infarto!

PAGELLE:

CASTELLAZZI 8:
prestazione prodigiosa di Castellazzi che salva l'Inter in diverse occasioni del secondo tempo. Dopo tante critiche una bella rivincita per Luca, speriamo continui così!

MAICON 7:
grande partita di puro stampo Maicon. Il Colosso attacca sempre sulla destra e spesso si trova a giocare sulla linea dei trequartisti. Nel finale regala un assist a Cambiasso che è una vera perla! Ritrovato!

LUCIO 6,5:
sempre importante il suo apporto in difesa, così come le sue proverbiali sgroppate offensive che ci consentono spesso di partire in prepotenti contropiedi.

CORDOBA 6:
buona partita anche per il colombiano che è stato confermato da Leonardo al fianco di Lucio. In velocità riesce a bloccare un paio di iniziative dei siciliani. I piedi da fabbro sono il suo punto debole.

CHIVU 5,5:
il rumeno non è riuscito a ripetere la grande prestazione di giovedì e spesso è andato in difficoltà contro la rapidità dei nanetti del Catania.

CAMBIASSO 8:
per gran parte della gara non si è visto un grande Chuchu, spesso colpevole di passaggi sbagliati. Nel finale però spostato da Leonardo dietro le punte si è ritrovato e con una magistrale doppietta ha regalato la vittoria ai nerazzurri!

ZANETTI 5,5:
sottotono anche il Capitano che non è riuscito a dare il solito grande contributo di quantità alla squadra.

THIAGO MOTTA 6:
in difficoltà Thiagone in mezzo a tutti quei centrocampisti del Catania, però con la sua tecnica e le sue geometrie è riuscito comunque a rendersi preziosi in diverse fasi di gioco.

STANKOVIC 6,5:
solito grande cuore quello di Deki che ha giocato prima trequartista e poi mediano in una giornata molto difficile. Geniale l'assist che ha consentito a Cambiasso di siglare il pareggio.

MILITO 5:
nell'arco dei novanta minuto non è riuscito a incidere perchè lasciato troppo solo nel pieno della difesa catanese. Nel finale è risultato invece prezioso nel tenere palla e far salire la squadra facendo a sportellate con gli avversari.

ETO'O 5,5:
schierato da attaccante al fianco di Milito, spesso si è defilato quasi naturalmente sulla sinistra dove ha potuto provare l'uno contro uno (molte volte l'uno contro due) senza riuscire però a trovare la giocata vincente.

PANDEV 6,5:
il suo ingresso è stato preziosissimo. Ha avuto un ottimo impatto alla gara, saltando spesso il diretto avversario e ha costretto i difensori del Catania a lasciare maggiore spazio per le sgroppate di Maicon.

MARIGA 6:
entra per rompere il gioco avversario e ci riesce bene.

RANOCCHIA S.V.:
debutto in nerazzurro per Ranocchia che però (e per fortuna) non si trova a dover compiere alcun intervento degno di nota.

LEONARDO 6,5:
non è stata una grande Inter bloccata soprattutto da un Catania che ha vinto spesso il duello sia sulle fasce che al centro grazie allo schema adottato da Giampaolo. Sotto i un gol però Leonardo azzecca tutte le mosse inserendo il terzo attaccante (Pandev per Chivu) e schierando Cambiasso dietro le punte. Gli inserimenti del Chuchu sono stati determinanti.

7 commenti:

  1. Buona rimonta. Considerando poi le partite da recuperare. saluti laziali sconfitti

    RispondiElimina
  2. Vittoria molto importante per noi per tentare di recuperare sui cugini. Però non so se gioire per la nostra vittoria od essere scoglionato per il pareggio al '94 dei rossoneri. Azz... :P

    Ciao Vincenzino. :)

    LeNny

    ;)

    RispondiElimina
  3. Come ho già scritto un pò dappertutto mi è piaciuta la reazione dopo lo svantaggio ma per 70 minuti è stata un'Inter pessima.
    L'importante era vincere e abbiamo vinto.

    RispondiElimina
  4. È andata bene...ma d'altronde due partite in 3 giorni erano troppe per vecchietti e gente che é stata ferma molto tempo per infortuni.
    L'importante é dare continuitá ai risultati per ritrovare la convinzione giusta e per far spaventare un po gli avversari....per il resto .una giornata alla volta !

    RispondiElimina
  5. Abbiamo giocato male, fortuna il risultato ci sorride, decisivi grinta, cuore e sicuramente classe.
    Avanti tutta!

    Un saluto.

    RispondiElimina
  6. Come ha detto Leonardo, la cosa più importante della partita è che l'Inter è riuscita a portare a casa la vittoria nonostante non stesse giocando bene.

    RispondiElimina
  7. Come ho detto da 4EverInter stavolta ne ho ascoltato spizzichi radiofonici. Mi fido delle vostre pagelle... :D

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore