giovedì 6 gennaio 2011

Buona la prima, Napoli battuto!

Sei mesi di non Inter ha fatto galvanizzare diverse squadre che adesso si trovano a navigare in una zona di classifica ben più alta delle aspettative. Una di queste squadre è il Napoli, che stasera ha preso tre schiaffi dall'Inter campione del mondo che ha da poco cambiato guida tecnica. Via Benitez e il suo possesso palla, dentro il giovane Leonardo che ha riproposto il gioco Mouriniano che ci ha portato pochi mesi fa sul tetto d'Italia e d'Europa. Nonostante le pesanti assenze di Julio Cesar, Sneijder e Eto'o, i nerazzurri sono scesi in campo con il 4-3-1-2, un modulo mai preso in considerazione da Benitez se non in quella vergognosa serata del derby. Il Napoli, che sta senza dubbio disputando una stagione superlativa, non si aspettava di trovarsi davanti la vera Inter, quella che fino alla settimana scorsa non aveva mai partecipato all'attuale campionato. E allora un 3-1 indiscutibile con doppietta di Thiago Motta e gol di Cambiasso manda a casa il Napoli di Mazzarri che non è riuscito a mettere quasi mai in grande difficoltà la difesa nerazzurra. Il gol azzurro di Pazienza è stato per metà un gentile regalo di Castellazzi che è stato tutt'altro che impeccabile nella parata. Allora benissimo il debutto di Leonardo che ha saputo ridare entusiasmo e morale alla squadra, ha avuto l'intelligenza di capire che questa squadra doveva tornare a giocare come giocava l'anno scorso dove ha lasciato la polvere agli avversari italiani e europei. Bene tutta la squadra che è tornata a correre, a sacrificarsi, ad attaccare gli spazi con cattiveria e quella giusta voglia di portare a casa la vittoria. Il recupero di Thiago Motta poi è di importanza vitale per il nostro centrocampo, dato che ci garantisce tecnica, geometrie, forza fisica e carattere. Un vero top player del ruolo. Da qui parte la rimonta nerazzurra che sfrutta la sonora sconfitta della Juventus e il pareggio della Lazio. Poi Roma e Milan non potranno avere favori arbitrali per tutta la stagione, quindi noi ci crediamo. La vera Inter sta tornando, tremate!

PAGELLE:

CASTELLAZZI 5,5:
mezzo voto in meno per Castellazzi per il gol subito, dove ha delle colpe nella poca reattività e nel cercare di parare con le mani rivolte dentro la porta. Un errore che non è gravato alla fine per fortuna.

MAICON 6,5:
finalmente dopo tanto tempo abbiamo visto un Maicon da Maicon! A mio avviso con Leonardo può rinascere dato che lui ama attaccare e sgroppare sulla fascia. Leonardo cerca proprio questo dai terzini. Colosso.

LUCIO 7:
un difensore maestoso, atleticamente strepitoso, come una piovra cattura tutti i palloni che passano ad almeno un metro dai suoi piedi.

CORDOBA 6:
un primo tempo non alla grande, con diverse sbavature che non mi sono piaciute. Nella ripresa è migliorato conquistandosi la sufficienza.

CHIVU 7:
una gara del genere di Chivu non si vedeva da mesi. Insuperabile sulla sua fascia, ha giocato con una tranquillità inaspettata spingendo anche con cattiveria e la giusta precisione. Promosso!

CAMBIASSO 7:
davanti la difesa garantisce protezione e acume tattico a cui aggiunge una capacità di inserimento senza palla fuori dal comune grazie al quale riesce a trovare anche il gol.

ZANETTI 7:
il Capitano trascina la rinascita della sua Inter con la grinta e la determinazione di un ragazzino, ruba milioni di palloni e quando può semina gli avversari con una progressione imbarazzante per i giovincelli napoletani. El Tractor!

THIAGO MOTTA 8:
motivare il voto solo con la doppietta sarebbe riduttivo. Thiagone mette sul campo una tecnica da primo della classe accompagnata da un fisico roccioso che gli consente di dominare con estrema facilità il centrocampo. Superlativo!

STANKOVIC 6,5:
ottima partita anche del Dragone che ha corso tantissimo tenendo bene le distanze sulla trequarti dando il solito generoso contributo sia in fase offensiva che in fase difensiva. Prezioso.

PANDEV 6,5:
partita molto positiva del macedone che nel suo ruolo naturale da il meglio. Gioca bene molti palloni, ne perde pochissimi e dimostra una fiducia ritrovata.

MILITO 6:
ancora qualche errore ma pian piano sta tornando. Ha lottato su tutto il fronte d'attacco facendo salire benissimo la squadra, lanciando i compagni, frasseggiando coi centrocampisti e difendendo anche con grande spirito di sacrificio.

BIABIANY MARIGA MUNTARI 6:
buono l'impatto alla gara dei sostituti.

LEONARDO 7:
un inizio col botto per il tecnico brasiliano. Il voto alto sta soprattutto nel fatto di aver ridato morale alla squadra e di aver riportato all'Inter il gioco Mouriniano dell'anno scorso che ci ha fatto arrivare sul tetto d'Europa e d'Italia. Intelligente.

9 commenti:

  1. x me cordoba è da 7 anche lui... per il resto grande partita da parte dei nostri ragazzi...
    FORZA INTER...

    RispondiElimina
  2. Era ora!!! Via il Pupazzo ed è tornato il sorriso, il gruppo è molto unito e lo si è visto fin da subito. Leonardo è intelligente ed ha capito che con questi uomini deve continuare quello che ha lasciato lo SpecialOne. Non a caso ha chiamato lui e non Benciccio Pupazzo per chiedere informazioni e questo la dice lunga. Tutto l'ambiente ha fiducia in Leonardo e questo è solo il primo passo per tentare di recuperare sui cugini e concludere un campionato in modo dignitoso, da Campioni d'Europa e del Mondo. Come dicevo da un altro amico blogger, Castellazzi non è in grado di sostituire Julio Cesar e quindi si deve trovare una valida alternativa entro fine gennaio.

    Forza Beneamata e avanti così!

    LeNny

    ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Lenny, la questione ormai era palese, la squadra non era con Benitez che evidentemente ha cercato troppo di cancellare quanto fatto da Mourinho e questo non è andato giù a società e giocatori. Ora voltiamo pagina!

    Su Castellazzi sono d'accordo, non mi da sicurezza tra i pali. Però non penso interverremo sul mercato in questa direzione, perchè quando tornerà Julione un Viviano o un Sirigu accetterà la panchina? Difficile.

    RispondiElimina
  4. Buon inizio di anno...I giocatori hanno dimostrato anche con le dichiarazioni che remavano contro Benitez...Adesso si gira pagina e vediamo.Io sono sempre convinto comunque che il miglior modulo per l'Inter é il 4-4-2 che da piú garanzie di copertura a centrocampo creando spazi per gli inserimenti dei nostri centrocampisti che sono micidiali !

    RispondiElimina
  5. Il rombo è senza dubbio lo schema che può far rendere al massimo i nostri giocatori e potremmo far giocare sia Eto'o che Milito vicini alla porta.

    RispondiElimina
  6. Condivisibili, anche se come ha detto il mio omonimo Nicola pure io darei di più al nostro vecchio meraviglioso guerriero Cordoba...
    Ciao!

    RispondiElimina
  7. Ciao Vincenzo, ottimi voti, salvo...Cordoba, considerata l'età, considerato Cavani, mi è sembrato un gigante, ma va bene così.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  8. www.pianetasamp.blogspot.com

    Evidentemente Leonardo deve essere un gran simpaticone, 10 giorni e già gli si corre incontro ad un gol, ci ho trovato tanta, tanta ipocrisia in questi gesti, allora quelle voci che sostenevano che la squadra fosse contro Benitez non erano poi così infondate anzi...
    Venendo all'aspetto tecnico mi par di capire che la vostra vittoria sia stata inequivocabile quindi complimenti, la rimonta secondo me è tutt'altro che impossibile...ciao!

    RispondiElimina
  9. La grande Inter è tornata. Ieri sera abbiamo visto sprazzi di quella grande squadra apprezzata la scorsa primavera.
    Ma piano con gli entusiasmi. Ancora abbiamo solo vinto una partita.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore