domenica 19 dicembre 2010

Sul tetto del Mondo!

L'Inter è Campione del Mondo! Dopo aver conquistato in questo memorabile 2010 il tetto d'Italia prima e d'Europa poi, i nerazzurri hanno raggiunto anche la vetta del Mondo sconfiggendo la sorpresa del mondiale, il Mazembe, con un secco 3-0, stesso risultato con cui sono stati battuti in semifinale i coreani del Seongnam. Stavolta però si è visto tutt'altro gioco, infatti a me l'Inter è piaciuta moltissimo. Benitez ha impostato la partita alla grande, ha fatto si che il pressing asfissiante degli africani venisse letteralmente vanificato dalla tecnica dei nostri centrocampisti, mentre ha messo in totale crisi la loro retroguardia sfruttando i movimenti senza palla di Pandev e Milito tra i due centrali e la strapotenza fisica e tecnica di Eto'o sulla sinistra. Un quadro perfetto che ha consentito a Zanetti e gli altri di portare a casa il quinto trofeo di una annata storica, come nessuno mai in Italia e come pochissimi prima in tutta Europa. Pandev, Eto'o, Biabiany sono stati i giustizieri del Mazembe, tre gol molto belli costruiti sfruttando la tecnica sopraffina dei nostri attaccanti come nel primo gol, la furia e l'aggressione come nel secondo e la rapidità come nel terzo. Milito Eto'o e Pandev hanno confezionato una bellissima azione che ha portato il macedone a sbloccale la partita con un preciso sinistro a tu per tu col portiere. La seconda marcatura è nata da un pallone recuperato dai nostri con un pressing alto e rabbioso e servito sul piede magico di Eto'o, che con una saetta di destro ha trafitto per la seconda volta il portiere congolese. La terza rete è arrivata verso la fine del match con Biabiany che in contropiede ha beffato la difesa bianconera servito da un delizioso assist di Stankovic, ha superato il portiere e ha siglato il suo primo gol in maglia nerazzurra. E' stata festa grande allora per l'Inter e per Benitez, che in appena sei mesi in nerazzurro è riuscito a conquistare già due trofeo, record nella storia nerazzurra. Bellissime le immagini della premiazione con il Capitano Zanetti che alza al cielo la coppia, il tutto contornato da una miriade di bellissimi fuochi d'artificio. L'Inter è sul tetto del mondo, per la terza volta nella sua storia, a chiusura di un anno stratosferico e forse irripetibile. I nerazzurri dovranno ripartire da qui, da questa altra Coppa in bacheca, per disputare una seconda parte di stagione all'altezza, con la squadra al completo e magari con qualche volto nuovo. L'Inter c'è, sul tetto del Mondo!

PAGELLE:

JULIO CESAR 6,5:
la sua presenza offre a tutta la retroguardia una sicurezza fuori dal comune e nel finale salva la porta con un paio di ottimi interventi.

MAICON 6:
rientrato dopo un lunghissimo infortunio, non poteva certo essere al top e si è di fatti limitato a difendere senza sbavature.

LUCIO 6,5:
grande lottatore e leader difensivo, difende strenuamente l'area nerazzurra e trascina con le sue galoppate l'Inter alla vittoria.

CORDOBA 6,5:
partita di spessore del colombiano che nel secondo tempo fa un intervento strepitoso su tiro a botta sicura del Mazembe.

CHIVU 6:
come Maicon, anche lui non poteva essere al top, ma disputa una egregia gara, anche se spesso va in difficoltà contro il biondo esterno africano.

ZANETTI 7:
altra grande gara del Capitano che lotta come un leone a tutto campo, difende e attacca con la solita tenacia trascinando l'Inter a vincere il 5° strepitoso trofeo di questo 2010.

CAMBIASSO 6,5:
il mediano argentino ha svolto un ottimo lavoro sia di copertura che di costruzione insieme a Thiago Motta.

THIAGO MOTTA 7:
mi è piaciuto tantissimo, ogni suo passaggio è sempre preciso, veloce e intelligente. Difficilmente perde palla e a questo si aggiunge una grande fisicità che gli consente di contrastare con grinta i colossi congolesi.

ETO'O 7,5:
il migliore in campo, nonchè Miglior giocatore della competizione. Un assist sontuoso e un gol ancor più bello a coronamento di una prestazione superlativa.

PANDEV 7:
nella posizione di seconda punta sembra rinato. Rapido, lucido e intelligente nelle giocate, sblocca la partita con grande freddezza e disputa una gara (soprattutto il primo tempo) di grande livello.

MILITO 6:
gli do la sufficienza per il lavoro e il sacrificio che ha messo per la squadra, anche se ha sbagliato due clamorose palle gol.

STANKOVIC 6,5:
doveva e poteva partire dall'inizio, ma a partita in corsa è riuscito a lasciare la sua impronta sul match con la perla che ha concesso a Biabiany di chiudere i conti.

BIABIANY 6,5:
nel momento di maggiore pressione del Mazembe, entra con il compito di colpire in contropiede gli africani. Missione compiuta con tanto di primo gol in nerazzurro.

MARIGA S.V.

BENITEZ 7,5:
l'assenza iniziale di Stankovic ha lasciato abbastanza perplessi, ma alla fine ha indovinato tutte le mosse. Cambiasso Motta si è rivelata una diga strepitosa a centrocampo, Zanetti ha giocato benissimo a destra, Eto'o strepitoso come al solito a sinistra, mentre Pandev è stato valorizzato al massimo giocando da attaccante. I cambi sono stati fatti nel momento giusto e nel modo giusto. Le dichiarazioni nel post partita meritano mezzo voto in più. Bravo Rafa!

4 commenti:

  1. Bellissima serata. Siamo Campioni del Mondo, siamo nella storia, anzi nella leggenda.
    FORZA INTER!!!

    RispondiElimina
  2. CAMPIONI DEL MONDO!!! IL RESTO È NOIA. :)

    Ciao Vincenzo.

    :)

    RispondiElimina
  3. Stagione irripetibile: forse ancora non riusciamo a renderci conto di quanto abbiamo fatto in questo storico e leggendario 2010, indimenticabile.
    Dimenticavo, condivido in tutto e per tutto i tuoi voti.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  4. E siamo Campioni del Mondo per la terza volta!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore