sabato 25 dicembre 2010

Leonardo nuovo allenatore

Il dopo Benitez è già iniziato ieri alla vigilia di Natale quando il sito dell'Inter ha confermato quanto ormai era già dato per scontato. Leonardo, ex bandiera rossonera, è il nuovo tecnico nerazzurro con contratto fino al 2012. Quindi alla fine tra tutti i papabili è arrivato il più inesperto. Io fino all'ultimo ho sperato nell'ingaggio di Walter Zenga che aveva proprio nelle ultime ore lasciato l'Al Nassr, ma alla fine è arrivato lui, Leo. Grande calciatore nel Milan, grande dirigente nel Milan, allenatore improvvisato nel Milan. Questo è il curriculum con cui si presenta il tecnico brasiliano che nella sua carriera da allenatore conta una sola stagione (la scorsa) alla guida del Milan per un capriccio di Berlusconi e non tanto perchè lui volesse seguire quella carriera. Bisogna ammettere che i risultati ottenuti sono stati ottimi data anche la rosa che aveva a disposizione e senza che la società gli avesse fatto un mercato d'eccellenza come quello fatto per Allegri (che certo un fenomeno non è). E' riuscito a far ritrovare un Ronaldinho più che decisivo con una quantità di assist impressionante, è riuscito a valorizzare un attaccante fino ad allora ancora inesploso come Borriello ed è riuscito a insegnare al giovane Pato il gioco sulla fascia. Il terzo posto in campionato è stato senza dubbio un buon risultato anche se sicuramente c'è stato molto aiuto dello staff rossonero (vedi Tassotti) e spesso e volentieri l'ho preso in giro quando vedendo il Milan in completa crisi Leonardo stava in panchina con le braccia conserte e lo sguardo nel vuoto. Moratti ha quindi optato per questa scelta orientata evidentemente ad aprire un nuovo ciclo fondato appunto sui giovani. Dopo aver rinunciato a fare un mercato di un certo livello puntando a comprare solo tanti talenti sia per la primavera che per la prima squadra, anche per quanto concerne la guida tecnica il Presidente ha virato sulla gioventù di Leonardo. Non mi nascondo le mie enormi perplessità per il fatto che Leonardo non ha una grande esperienza da allenatore, non sembra avere quel carisma da sergente alla Mou o alla Capello (quindi tanto diverso da Benitez non è) e inoltre è Milanista dentro. Certo, si parla di professionisti, c'è da dire che Berlusconi lo ha preso a pesci in faccia dopo i più che positivi risultati ottenuti alla sua prima stagione sulla panchina rossonera quindi il passare sull'altra sponda di Milano (quella vera e unica!) è una scelta più che plausibile da parte di Leonardo. Dal punto di vista dell'uomo, ha tutta la mia stima perchè si è sempre dimostrato un signore e non è mai uscito fuori dagli schemi, dimostrandosi in fin dei conti all'opposto del classico stile zozzonero. Poi se riuscirà a portarci anche Kakà tanto meglio (operazione impossibile). Per il bene dell'Inter allora speriamo che Leonardo possa fare bene e possa dimostrare di essere un allenatore di talento. I miei dubbi però restano...

7 commenti:

  1. Vincenzo, i dubbi su Leonardo sono legittimi. Non dimentichiamo però che siamo di fronte a una persona che con umiltà è cresciuta professionalmente nell'anno passato al Milan in panchina, e che ha trascorso buona parte degli ultimi mesi ad aggiornarsi, studiare altri tecnici, cercando di diventare un allenatore migliore.

    Non so cosa potrà fare all'Inter, ma gli darei tempo. In fondo per adesso ha una esperienza alle spalle, e in mezzo ai suoi errori ha fatto comunque cose buone che anche Allegri si sta ritrovando (vedi Abate e Antonini terzini). E' una persona dalla spiccata intelligenza, e se riuscirà a fare quello che non ha fatto Benitez, ovvero entrare nel cuore del gruppo, potrà togliersi delle soddisfazioni.

    Aspettiamo, nel frattempo faccio i miei auguri di buon Natale a te e famiglia..alla prossima!

    RispondiElimina
  2. Tra sei mesi avremo un allenatore nuovo.

    RispondiElimina
  3. www.pianetasamp.blogspot.com

    Peccato per Benitez, mi sarebbe piaciuto vederlo lavorare con l'organico al completo...
    Decisamente singolare la scelta di Leonardo, sono proprio curioso di vedere come si comporterà...ciao!

    RispondiElimina
  4. Leo mi ispira fiducia ed ottimismo, vediamo che succede, l'importante è non fare l'errore di non sostenerlo al 100%!
    ciao Viancenzo ;)
    FORZA INTER!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Sergio, sostanzialmente non bisogna fare l'errore che la società ha fatto con Benitez. E Leonardo non è Benitez...

    La conferenza di oggi non mi ha entusiasmato granchè, spero che Leonardo mi faccia cambiare idea col suo lavoro.

    RispondiElimina
  6. Meglio che entusiasma in campo e non in conferenza stampa...il contrario era peggio.Aspettiamo e vediamo....cosa succede prima di giudicare !

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore