sabato 13 novembre 2010

Un derby da vincere

Ed eccoci arrivati al derby, una partita diversa da tutte le altre, con un sapore unico che mette di fronte le due squadre di Milano, l'Inter e la primavera dell'Inter. No dai, scherzo, ovviamente sarà Inter - Milan con i rossoneri che per ora ci guardano dall'alto data la loro prima posizione in classifica, mentre noi inseguiamo a tre punti di distanza. Però finalmente noi stiamo recuperando delle pedine fondamentali che ci sono mancate nelle ultime partite, soprattutto a centrocampo, mentre il Milan ha perso proprio nell'ultimo match due giocatori importanti come Pato e Inzaghi. Diversi sono gli assenti di questa gara, tra cui anche Maicon e Samuel tra le nostre fila. Ciò però non limiterà, almeno spero, la spettacolarità di questa sfida, che sarei tanto voluto andare a vedere ma sfortunatamente non ho trovato dei biglietti a prezzi decenti. E allora la guarderò in tv, inaugurando in una delle partite più belle e sentite la mia nuova maglia di Diego Milito. Parlando della partita, dalla conferenza stampa di Benitez sembra che domani possa partire titolare Marco Materazzi per contrastare la fisicità di Ibrahimovic. Sinceramente, con tutto il rispetto per Matrix, sarebbe un azzardo troppo grande, dato che Marco non gioca una gara vera da millenni e non ha la velocità e la lucidità per disputare partite a questi livelli. Meglio confermare la coppia Lucio Cordoba. A centrocampo tornerà titolare Stankovic mentre Cambiasso dovrebbe partire dalla panchina. La porta tornerà probabilmente a essere difesa da Julio Cesar, mentre davanti sicuri del posto sono Sneijder, Eto'o e Milito. L'ultimo posto disponibile se lo giocano Coutinho, Pandev e Biabiany. A mio avviso Pandev può accomodarsi in panchina, Coutinho mi è sembrato un pò stanco però è il più talentuoso dei tre mentre Biabiany con la sua velocità potrebbe in teoria mettere in difficoltà Antonini, che proprio fenomeno non è. Ma dato che tra la teoria e la pratica c'è l'universo, io punterei tutto su Coutinho. Nel Milan dovrebbe tornare titolare Ronaldinho, soprattutto data l'assenza di Pato che reputo l'uomo più pericoloso dei rossoneri e che per fortuna mancherà per infortunio. La sfida di domani non è un crocevia della stagione, ma è una importante opportunità per risalire la china. Le premesse ci stanno tutte con il recupero di alcune importanti pedine da parte nostra e la perdita importante di uno come Pato per il Milan. Ora dalla teoria bisogna passare alla pratica, e domani sera in campo dovranno scendere undici leoni, spinti con passione da tutti i tifosi nerazzurri che saranno allo stadio. Forza ragazzi, facciamo vedere chi comanda a Milano, d'altronde i Campioni di Italia e d'Europa siamo noi!

3 commenti:

  1. La vedo dura, parecchio dura.
    Speriamo bene....

    RispondiElimina
  2. www.pianetasamp.blogspot.com

    Non perdete...ciao!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore