domenica 28 novembre 2010

Le fiammate del Drago inceneriscono il Parma!

Manca Eto'o? No problem, ci pensano i centrocampisti. Questo è il risultato della bellissima gara di oggi che ha visto di fronte l'Inter orfana di tutti i pezzi forti dell'attacco (Milito e Eto'o) e il Parma in cerca di punti salvezza. Come avevo previsto, col Twente Benitez aveva già provato la squadra che avrebbe affrontato le successive gare di campionato senza lo squalificato Eto'o e di fatto oggi è sceso in campo lo stesso undici di Mercoledì con Santon al posto di Eto'o. L'inizio non è stato certo incoraggiante col Parma che ha trovato subito il gol con l'ex Hernan Crespo, che ha sfruttato l'indecisione del duo Castellazzi-Materazzi per infilare in rete. Qui i nerazzurri potevano demoralizzarsi e perdere convinzione. Invece è successo l'esatto contrario con Benitez che ha indovinato una importante mossa tattica riportando subito Santon basso a destra, dato che nel ruolo di ala sinistra non stava combinando nulla, Cordoba a sinistra per contenere la velocità di Angelo e Zanetti in mediana a coprire gli inserimenti di Stankovic e Cambiasso negli spazi aperti da Pandev e Sneijder. Risultato? L'Inter ha clamorosamente ribaltato il risultato portandosi sul 3-1 con una bella doppietta di Stankovic che ha incenerito la porta di Mirante con due delle sue solite fiammate e Cambiasso che si è ripetuto dopo il gol già messo a segno col Twente. Ma ancora Crespo ha rimesso in partita il Parma sfruttando il secondo errore di Materazzi e battendo un incolpevole Castellazzi. Nella ripresa l'Inter ha portato a termine la missione andando in rete col neo entrato e finalmente recuperato Thiago Motta, che ha dimostrato ampiamente la sua importanza per il nostro gioco con le sue geometrie, la sua tecnica e la sua presenza fisica. Il sigillo finale alla partita, che si è conclusa 5-2 per i nerazzurri, l'ha messo ancora una volta il Dragone Stankovic, con un altra fiammata nell'angolino destro. Il Parma, che ha comunque disputato una signora partita creando diverse occasioni da rete, esce quindi incenerita dal confronto con l'Inter, che invece sfruttando i pareggi di Milan, Juventus e Lazio riconquista terreno, portandosi a meno sette dalla vetta. La vera Inter sta arrivando perché sarebbe troppo facile vincere un campionato con la principale candidata costretta a giocare con i ragazzini della primavera. Avanti tutta con Lazio e Werder, per poi concentrarsi sul Mondiale per Club.

LEGGI LE PAGELLE DI INTER - PARMA QUI!

13 commenti:

  1. C'è ancora molta strada da fare ma dopo un mese di sbandate abbiamo imboccato il bivio giusto.
    Recuperiamo tutti gli infortunati e poi vediamo se siamo finiti.

    RispondiElimina
  2. i 5 gol sono frutto di molta casualitá e il fatto di giocare senza punte pesanti non da piú valore ai gol.Anche l'anno scorso senza punte contro il genoa era finita in goleata !
    Piuttosto vedo Benitez molto passivo...se é vero che ha corretto la posizione di Santon...e´altrettanto vero che non ha fatto niente per limitare crespo...l'unico terminale offensivo degli emiliani .
    Se 2 gol e 2 pali e per lo meno altre tre occasioni fallite di un soffio non sono serviti per far smuovere Benitez.beh allora........

    RispondiElimina
  3. www.pianetasamp.blogspot.com

    Mi è parso di capire che sia stato un risultato più sofferto di quanto non dica il punteggio finale, comunque l'importante è aver recuperato terreno su chi vi precede...ciao!

    RispondiElimina
  4. Come poteva intervenire Benitez se non aveva ricambi? Già ha dovuto schierare Natalino perchè è andato out Santon durante l'intervallo, con chi volevi fermare Crespo, con Biraghi? Ma dai.

    Benitez ha fatto il massimo e anche di più nel preparare questa gara.

    E 5 gol non sono mai frutto di casualità.

    RispondiElimina
  5. 7 Gol nelle ultime 9 partite e 5 oggi ,non é casualitá ?mah...oltretutto con due autogol netti ?
    Il problema non era fermare crespo era tentare...cosa che in casa inter oggi non é stato neanche fatto .Materazzi fa schifo fuori.hai comunque cordoba !Possibile che Benitez sbaglia sempre formazuine iniziale e poi deve sempre correre ai ripari ?Col parma é andata bene.con il bilan meno.....

    RispondiElimina
  6. Quello che mi lascia sconvolto...e che comuqneu siamo la miglior difesa del campionato.....allucinante !

    RispondiElimina
  7. 4EverInter, mi lasci a bocca aperta....

    7 gol nelle ultime 9 partite, cioè quando siamo stati costretti a giocare con obi titolare?

    Adesso abbiamo finalmente recuperato un centrocampo decente con Deki e Chuchu e Biabiany sta crescendo facendo ottime prestazioni.

    Questa è la differenza, non la casualità.

    RispondiElimina
  8. Vincezo, la differenza te la racconto venerdì sera quando abbiamo giocato contro le aquile. :P

    RispondiElimina
  9. Ok, ma ricordati che è troppo facile parlare male nei momenti difficili e nascondersi nei momenti positivi.

    Io, che sono un sostenitore di Benitez, non ho esistato a criticarlo dopo lo scempio del derby. Voi non siete in grado di fare altrettanto.

    E sarebbe ancora più triste se speri in un passo falso con la Lazio per dare ancora addosso a Benitez.

    State vicino alla squadra, questo è importante. Il resto è fuffa.

    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Secondo te, mi nascondo nei momenti positivi?

    Per amicizia evito di risponderti e fare polemica con un amico Nerazzurro che conosco da diverso tempo. Travisi ciò che dico e mi metti in bocca parole che non ho mai detto. Regolati.

    Buona notte.

    :)

    RispondiElimina
  11. Non hai saputo o voluto riconoscere i meriti di Benitez di oggi, rispondendomi di aspettare la gara con la Lazio. Questo per me è nascordersi.

    Notte anche a te Lenny :D

    RispondiElimina
  12. A parte tutto, meraviglioso Deki!!
    E martellate sui coglioni a me, che nel fantacalcio l'ho fatto accomodare... in panchina!! :-(

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore