venerdì 5 novembre 2010

Emergenza centrocampo

Dimenticata la brutta sconfitta col Tottenham, figlia lo ripeto di una emergenza centrocampo spaventosa, torniamo a volgere lo sguardo al campionato, dove nonostante gli infortuni e i mille problemi di questo inizio di stagione, guidiamo la classifica delle grandi, sotto solo agli amici laziali. Prossimo avversario il Brescia, che verrà a Milano domani sera con la solita tattica da squadretta di provincia. Undici uomini dietro la palla e speriamo in qualche buon contropiede. Dal canto nostro ci presentiamo a questa gara con le gambe spezzate, soprattutto in mezzo al campo. La lista dei convocati è agghiacciante se leggiamo la lista dei centrocampisti disponibili: Sneijder, Coutinho, Obi, Nwakwno e niente di meno che Amantino Mancini. Una situazione di grande emergenza che col Tottenham può, come è successo martedì, crearci dei problemi, ma col Brescia no. Ovviamente non voglio sottovalutare le rondinelle, anche perchè sappiamo tutti come sia difficile in Italia affrontare certe gare, però il Brescia è in grande difficoltà e non è minimamente paragonabile al nostro livello. Quindi chiunque domani scenderà in campo dovrà dare il massimo per riuscire a portare a casa i tre punti. Se dovesse esserci anche il bel gioco, tanto meglio, ma ora come ora non è una prima necessità. Come risolverà il problema centrocampo Benitez? Ci sono diverse soluzioni, vagliate anche in sede di conferenza stampa. Si potrebbe arretrare Sneijder mettendo Coutinho sulla trequarti, oppure si potrebbe mantenere maggiore equilibrio affidandosi o a Chivu o ai giovani Obi e Nwakwo. Dovrebbe rientrare invece Milito che col Tottenham è sembrato davvero recuperato completamente. Ci sarà bisogno anche dei suoi goal, oltre a quelli dell'implacabile Eto'o, per abbattere il muro che ci aspetta domani sera. Importate sarà mantenere la squadra corta per evitare i contropedi degli avversari, che con la velocità di Diamanti e Eder possono creare delle difficoltà. Dobbiamo riscattarci in fretta della sconfitta europea e non c'è migliore occasioni di domani. L'importante sarà scendere in campo affamati di vittoria e convinti che, giocando come sappiamo, gleine facciamo cinque al Brescia. Forza ragazzi e forza Benitez!

3 commenti:

  1. Speriamo nelle magie del PRINCIPE apparentemente recuperato. Forza Nerazzurri. :)

    LeNny

    RispondiElimina
  2. www.pianetasamp.blogspot.com

    Bè Vincenzo, non vorrai mica pretendere che il Brescia e in generale le provinciali vengano a giocare a San Siro a viso aperto:-)
    Comunque sono d'accordo con te sul fatto che domani, a prescindere dal bel gioco siano d'olligo i tre punti...ciao!

    RispondiElimina
  3. Andrea, qui si apre un discorso ampio. Io credo che il campionato italiano sarebbe molto più spettacolare e competitivo a livello europeo proprio se tutte queste squadre (diciamo un buon 90% della serie A) imparassero a giocare a viso aperto certe partite anzichè pensare solo a come creare il miglior muro difensivo, che poi non ci vuole tanto mettendo tutti gli uomini dietro la palla e a 30 metri dalla porta.

    Ovviamente la mia è un utopia, ma è per questo che in europa le nostre squadre prendono certe batoste da squadrette estere (come anche il metalist ad esempio) che a livello generale non sono minimamente paragonabili alle nostre squadra.

    In Italia manca il coraggio e finchè sarà così il nostro resterà (come sta accadendo) il 4° campionato d'europa.

    CIao.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore