domenica 3 ottobre 2010

Pareggio che ci sta stretto

Inter - Juventus non è mai una partita come le altre e anche stavolta è stata preceduta da una settimana di polemiche. In campo però si è vista una bella partita, con occasioni da una parte e dall'altra anche se l'Inter ha decisamente condotto il gioco con i bianconeri che hanno fatto catenaccio giocando di rimessa dall'inizio alla fine. Benitez è stato costretto a confermare gli stessi undici che avevano surclassato il Werder in Champions League. Eto'o prima punta con Sneijder e i giovani Biabiany Coutinho sugli esterni. La Juventus si presenta invece con una formazione molto difensiva che prevedeva addirittura Marchisio esterno sinistro di centrocampo. I nerazzurri iniziano alla grande la gara con tanta intensità e mettono in crisi la retroguardia bianconera soprattutto con un monumentale Eto'o e Coutinho. La squadra di Del Neri invece si è resa pericolosa solo con il solito Krasic che con la sua velocità ha messo in grande difficoltà Chivu. Alla mezz'ora l'infortunio di Biabiany ha cambiato un pò l'andamento del match con l'ingresso di un impacciato Milito che ha rallentato molto la manovra. Dopo un goal annullato giustamente a Iaquinta, si registra un possibile rigore su Sneijder, che viene cravattato da Chiellini. L'arbitro da un metro lascia correre. Nella ripresa un altro infortunio colpisce la squadra di Benitez con Cordoba che ha dovuto lasciare il campo a Santon. I secondi quarantacinque minuti hanno visto ancor di più un'Inter padrona del gioco, che ha concesso solo qualche ripartenza ai bianconeri, pericolosi con Quagliarella. Due nitide occasioni di rete fallite per Milito e una per Maicon non hanno concesso ai nerazzurri di portare a casa una vittoria, che sarebbe stata meritata. La partita è stata comunque combattuta con la Juventus che è riuscita a difendersi strenuamente lasciando pochi spazi ai nerazzurri. L'Inter, che non si aspettava di trovare davanti una Juventus versione Cesena con undici uomini dietro la linea della palla, non è quindi riuscita a portare a casa i tre punti, lasciando quindi per ora la testa della classifica alla sorprendente Lazio. Adesso ci sarà la sosta per le nazionali e sarà una buona occasione per Benitez per recuperare i tanti infortunati e cercare soprattutto di ritrovare il Milito smarrito. Forza Inter sempre!!!

Leggi le pagelle QUI!

12 commenti:

  1. Non sono d'accordo con l'analisi.

    Formazione difensiva fino ad un certo punto, visto che era quasi un 4-3-3 (Krasic giocava molto alto nel primo tempo).

    Primo tempo alla pari, meglio voi nel primo quarto d'ora, poi venti minuti in cui abbiamo attaccato solo noi, e siete tornati pericolosi verso il finale. L'unica vera parata però è di Julio Cesar su Krasic.

    Secondo tempo in cui avete fatto tanto possesso e noi abbiamo difeso bene, a s.siro ci sta, 2 occasionissime per voi (anche qui, concedere qualcosa a s.siro all'inter non penso sia scandaloso) e occasione d'oro per la quaglia.
    Una parata super per parte nella ripresa.

    Nel complesso, se questa partita doveva misurare la distanza tra le due squadre, è meno di quanto pensassi, ma so bene che non è così.

    Non puoi dirmi che quello è rigore, Vincenzo;-)

    ps. Ma Benitez si accorge che Chivu non puoi schierarlo contro Sanchez, Menez e Krasic?

    RispondiElimina
  2. E aggiungo:partita a grande ritmo e molto piacevole, e mi è piaciuto l'arbitro che ha capito come in una partita del genere tenere il cartellino nel taschino a volte facilita di molto la direzione di gara.

    Splendide le cavalcate di Eto'o e Krasic, stasera sembravano di diverse categorie superiori rispetto agli altri, soprattutto il camerunense:-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Nicol,
    nel primo tempo avete attaccato in quei 10 minuti approfittando che avevamo praticamente due uomini in meno con lucio e biabiany che zoppicavano. Poi se non fosse entrato Milito e avremmo continuato con Eto'o prima punta avremmo visto un'altra partita.

    Quello su Sneijder non è certo un intervento regolare di Chiellini dato che gli mette tutte le braccia attorno al collo tirandolo giù...

    Per quanto riguarda Chivu, ora che sta tornando Santon e tornerà Zanetti penso che si farà tanta panchina.

    Comunque è stata una bella partita.

    RispondiElimina
  4. Anche io ,pur non essendo rubentino non sono molto d'accordo con la tua analisi.è vero che si poteva vincere ma molto di piú per una giocata del singolo che per un gioco di squadra dove ieri abbiamo latitato molto.La ruBe si é presentata a milano rinforzando il centrocampo e 10 uomini dietro la palla sperando di colpirci in un contropiede che potesse risolvere la partita.Noi al contrario giochiamo sempre con lo stesso modulo non preoccupandoci della condizione fisica dei ns giocatori.Se fossimo tutti al 100% ottimo giocare con il 4-3-3 per sfruttare le ns caratteristiche migliori ma quando non é cosí...Ieri sarebbe stato piú intelligente rinforzare il centrocampo ,giocare con una sola punta centrale con Sneijder alle sue spalle e permettere gli inserimenti dei centrocampisti Stankovic e Cambiasso a turno, maestri in questo tipo di gioco.Un po come abbiamo fatto a genova che senza punte o quasi abbiamo vinto 6-0 !

    RispondiElimina
  5. Benitez deve imparare come ha fatto Mourinho il primo anno che l'Italia non é l'Inghilterra e tatticamente é molto piú difficle.Tutte le squadre hanno caratteristiche diverse e Benitez deve essere bravo nel trovare i punti deboli delle avversarie e non pensare noi siamo l'Inter alla fine vinciamo.Abbiamo una panchina lunga sfruttiamola al massimo senza paura.....

    RispondiElimina
  6. Una bella partita anche senza gol. ciao
    http://mondobiancoceleste.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. Vincenzo mi spiace ma non sono d'accordo sul catenaccio della Juventus. Hanno giocato una partita dignitosa, senza rinunciare mai ad attaccare ed essendo a San Siro non è strano se in alcune fasi della gara si sono chiusi dietro.

    Sta di fatto che abbiamo fallito a Roma, e abbiamo in parte fallito ieri pur giocando una partita discreta ma non esplosiva come doveva essere. Non ci si può accontentare, e Benitez deve darsi una svegliata..

    RispondiElimina
  8. Sono totalmente d'accordo con Nicol, ottima analisi. Bravo e sportivo. :)

    Resto sempre molto malinconico a guardare Benitez... Mou era tre gradini sopra e nessuno me lo leva dalla testa.

    Un saluto a todos.

    LeNny.

    :)

    RispondiElimina
  9. www.pianetasamp.blogspot.com

    Vincenzo, ma eri lucido durante la visione della partita?:-)
    Per fortuna che l'ho vista e posso controbattere altrimenti a leggere il tuo post sembra che si sia giocato quasi a una porta...suvvia!:-)
    Match piacevole, godibile e corretto, secondo me ben arbitrato e che ha confermato la forza di entrambe, voi eravate privi di molte pedine importanti ma giù il cappello davanti a una Juve che appare in netta crescita...ciao!

    RispondiElimina
  10. Penso che sia insindacabile il fatto che noi abbiamo fatto la partita e la juventus abbia giocato di rimessa... questo ho detto.

    PS: lenny sappiamo tutti che Mourinho è il top, ma senza di lui meglio di Benitez non c'era.

    RispondiElimina
  11. Ciao Vincé, tutto bene? È un pò che non ti sento.

    :)

    Ciao.

    RispondiElimina
  12. Ciao Lenny,

    non sono molto presente in questi giorni perchè Venerdì ho un esame e quindi sono molto impegnato.

    Tornerò a scrivere presto! :D

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore