martedì 24 agosto 2010

Verso la Supercoppa Europea

Messa in bacheca la Supercoppa Italiana e in attesa di giocare la Supercoppa Europea, per l'Inter inizia una settimana a dir poco infuocata. Dal punto di vista del campo, i nerazzurri hanno già conquistato il 4° trofeo di questo fantastico 2010 battendo 3-1 (4-1 col gol regolare di Milito) l'eterna rivale e seconda, la Roma. La prossima tappa è a Montecarlo e si chiama Atletico Madrid, vincitore dell'ultima Europa League. L'avversario è davvero tosto e può contare su un attacco di grandissimo livello formato da Forlan (pallone d'oro mondiale) e Aguero, sostenuti da due ottimi esterni come Simao e Reyes. Il punto debole degli spagnoli dovrebbe essere la difesa ed è proprio lì che Eto'o e Milito dovranno colpire senza pietà serviti costantemente dalle perle di Wesley Sneijder. Il quinto trofeo stagionale è alle porte e abbiamo tutta la voglia di portarlo a casa. Probabilmente a Montecarlo arriveremo senza volti nuovi, ma il mercato nerazzurro non è finito e si aspetta ancora il colpo finale. Ceduto Quaresma (finalmente), regalato Balotelli per soli 28 milioni al City di Mancini e con i vari Burdisso, Suazo, Obinna, Mancini e Rivas in procinto di partire verso qualche altra meta di parcheggio, l'Inter aspetta il momento giusto per portare a casa quel giocatore che manca alla rosa di Benitez. Kuyt sembra essere il prescelto dopo che Moratti ha deciso (giustamente secondo me) di abbandonare la pista Mascherano, essendosi rivelata troppo costosa da portare a termine. L'ala olandese, pupillo di Benitez, potrebbe arrivare per una cifra vicina ai 10 milioni, per cui si rivelerebbe un affare low cost ma che porterebbe un notevole miglioramento alla rosa, soprattutto dopo la partenza di Mad Mario. Nelle scorse settimane ho avuto davvero momenti di profonda depressione nel leggere sui giornali che l'Inter stava per prendere Sculli prima e Antonelli poi. Ma come si fa?!?! Che facciamo la fine della ruben che prende bidoni solo perchè italiani? Sculli fa bene a restare a Genova col suo procuratore, mentre Antonelli è un emerito sconosciuto che è stato addirittura valutato 8 milioni dal Parma. Per fortuna entrambe le trattative sono state bloccate, spero in modo definitivo. In attesa quindi di vedere sul sito dell'Inter l'ufficializzazione dell'acquisto di Dirk Kuyt, attendiamo con ansia Venerdì sera, quando i nostri eroi scenderanno in campo per battere un'altra volta una squadra spagnola. Dopo il Barcellona di Messi, tocca all'Atletico di Forlan e Aguero. Per l'Inter nulla è impossibile, e questo indimenticabile 2010 ce lo sta dimostrando ancora...

3 commenti:

  1. speriamo di continuare ad avere fame (e di non vendere Maicon) perché la restaurazione gobbo-arbitrale e il ritorno dell'arroganza agnelli (che investe nella rube i soldi che noi-Stato gli diamo per la maledetta fiat) non lasciano presagire nulla di buono... siamo ancora di gran lunga i più forti, ma quest'anno qualche euro sullo scudetto della rube io ce lo piazzo, se non altro per gufare... :-))

    RispondiElimina
  2. Maicon dovrebbe restare come hanno confermato sia Moratti che l'odioso Caliendo.

    Per quanto riguarda lo scudetto, peggio dell'anno scorso a livello di torti arbitrali penso che non potremo subire. Vedremo...

    RispondiElimina
  3. www.pianetasamp.blogspot.com

    Bentornato Vincenzo:-)...se su Sculli posso condividere le tue perplessità su Antonelli invece ti dico che è un bell'esterno e che nell'organico nerazzurro ci sarebbe potuto stare...ciao!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore