lunedì 28 giugno 2010

Chi è causa del suo mal pianga se stesso...

Sul mondiale clamorosamente fallito dall'Italia non poteva mancare il giudizio di colui che con le sue "abilità" è riuscito a far diventare il calcio italiano una vera fogna di corruzione. Ovviamente sto parlando di Luciano Moggi che, nonostante il Processo Penale che sta subendo da non so quanto tempo (evviva la velocità della giustizia italiana eh), trova anche il tempo per andare a diffondere nel mondo le sue perle di schifezza. La sua opinione non poteva che essere la più banale e ovvia possibile, dato che ormai ogni volta che apre bocca lo fa o per dare aria al cervello o per attaccare gratuitamente l'Inter. E anche stavolta, dove la beneamata non centra davvero nulla con la figuraccia rimediata dall'ItalJuve di Lippi ai Mondiali, per Moggi la colpa è da additare ai nerazzurri. E si, perchè secondo il Signor Luciano (signore poi di cosa??) la colpa di questa storica figuraccia non è di Lippi, non è di Cannavaro, non è di Iaquinta, non è di Marchisio, non è di Chiellini, non è di coloro che erano in Sud Africa a rappresentare l'Italia, ma dell'Inter. La colpa è dell'Inter perchè secondo Moggi "non valorizza il vivaio e non ha proposto italiani di valore da portare al mondiale". Puntualizziamo un paio di cosette. Il vivaio dell'Inter è uno dei migliori non d'Italia, ma d'Europa e ben tre nostri prodotti come minimo avrebbero meritato la convocazone al Mondiale. Balotelli non convocato, Santon non convocato ma che comunque non avrebbe mai giocato così come in Confederation Cup e, udite udite, Leonardo Bonucci. Evidentemente Moggi dimentica che il neo acquisto bianconero è proprio un prodotto del nostro vivaio ed era al Mondiale a scaldare la panchina e fare da riserva a Cannavaro e Chiellini (coppia Juve ovviamente). Non dimentichiamoci, inoltre, che all'Italia avrebbero fatto comodo anche Materazzi e Thiago Motta che, se avessero avuto un altra maglia addosso, avrebbe senza dubbio partecipato al Mondiale. Oltre a questo vorrei puntualizzare anche un'altra cosa. La società Campione d'Italia e Campione d'Europa in carica ha al mondiale ben dieci giocatori, Julio Cesar, Maicon, Lucio (Brasile), Samuel e Milito (Argentina), Sneijder (Olanda), Stankovic (Serbia), Muntari (Ghana), Eto'o (Camerun) e Khrin (Slovenia) e ben sette di questi sono arrivati agli ottavi di finale, con quattro che si sono già qualificati per i quarti. Senza dimenticare le assurde non convocazioni di Zanetti e Cambiasso da parte di Maradona. Tutti questi giocatori sono al Mondiale MERITATAMENTE e non perchè amici di questo o di quello, o perchè indossano una certa maglia o perchè hanno la procura del figlio di quello. Quindi prima che la stragrande maggioranza dei tifosi gobbi vada in bagno a masturbarsi per l'ennesima cazzata sparata dal loro idolo Moggi, ho voluto fare questa precisazione perchè è bene far capire a tutti che "chi è causa del suo mal, pianga se stesso". Moggi pensi al suo Processo Penale e alla sua Juventus che nel 2006 aveva nove giocatori in finale Mondiale dopo aver vinto un campionato falsatissimo. All'Inter Campione d'Italia e Campione d'Europa ci pensiamo noi. Grazie.

17 commenti:

  1. Mi sembra che siano state travisate le parole dell'intervista di Moggi, se è la stessa cui faccio riferimento io.
    Lui non dice che la colpa è dell'Inter, dice che la sconfitta era prevedibile per tante ragioni, tra cui prime il livello del calcio italiano e la federazione, e che tra queste ragioni c'è anche il fatto che l'Inter non ha, dal 2006 ad oggi, avuto un solo calciatore italiano convocabile oltre ogni ragionevole dubbio.
    Santon sarebbe stato sicuramente parte del gruppo se avesse confermato la prima splendida annata, ma gli infortuni lo hanno tirato fuori(ma con Lippi Santon ha esordito in nazionale da titolare, e in Conf.Cup avrebbe giocato contro il brasile se non si fosse infortunato).
    Per il resto, su Motta e Balotelli, o addirittura Materazzi, non siamo assolutamente d'accordo, non sono (o non ancora, o non più) campioni da nazionale.Ma se si fanno storie per Camoranesi, se ci si lamenta di Cannavaro, se non si vuol essere aggrappati alle bizze di un 19enne(che non ha meritato la convocazione), non si possono proporre questi nomi.
    Quella juve che ha dominato(91 punti) un campionato "falsato", assieme al Milan secondo, fornivano 8 campioni di livello assoluto.
    Bonucci è l'esempio lampante dell'esterofilia dell'Inter, ceduto senza pensarci, quando ha invece grandi prospettive.
    Nessuno dice che l'Inter sbaglia a prendere stranieri, quando sono i grandi campioni come Snejder, Milito,Cambiasso, etc.
    Sono i Maniche,i Jimenez, i Muntari, i Quaresma, e tutta la pletora di giocatori di secondo piano che dimostrano come, anzichè puntare sugli equivalenti italiani,l'Inter preferisca buttarsi sempre e comunque all'estero.
    Che è perfettamente consentito dai regolamenti, ma altrettanto deleterio per il calcio italiano in senso stretto, e questo non si può negare.

    Senza entrare nel tema Calciopoli in senso stretto, dico anche che prima vincevano squadre con l'anima italiana (Juve e Milan hanno sempre guardato con attenzione al mercato italiano, l'Inter non l'ho faceva neanche prima, penso a Cannavaro e Pirlo ai tempi dell'Inter.
    Questa differenza la dice lunga su quelle che sono ANCHE le responsabilità dell'Inter in questo fallimento, che è del calcio italiano tutto.

    Almeno questo, Vincenzo, io leggo dalle parole di Moggi, e a dall'adorazione di noi gobbi per l'ex-direttore.

    RispondiElimina
  2. Ciao Nicol, sulle convocazioni abbiamo già discusso ampiamente in un altro articolo, dove ho già detto che il Materazzi visto nelle sue poche apparizioni con l'Inter meritava il mondiale molto più di quanto Cannavaro avesse fatto in tutte le sue tantissime apparizioni stagionali. Thiago Motta era un'opzione oriunda per l'Italia e avrebbe meritato una chance molto più di Camoranesi. E pensare che Lippi avrebbe voluto portare Amauri al mondiale...

    Il discorso su Moggi è semplice, ha sempre da parlare sull'Inter quando proprio in questa circostanza l'Inter non centra nulla non avendo nemmeno un suo giocatore nella nazionale italiana. Se si devono trovare delle colpe, le si cercano in tutti coloro che hanno partecipato alla spedizione, non a coloro che invece non ne hanno fatto parte nemmeno minimamente. E' questo che non condivido di Moggi. Ha tirato in ballo l'Inter anche quando non centrava nulla, a conferma del fatto che il suo obiettivo dal 2006 ad oggi è solo quello di attaccare l'Inter.

    Il mio sfogo non è limitato solo a quest'ultima fastidiosa dichiarazione, che è solo l'ultima di una lunga serie di dichiarazioni contro l'Inter.

    RispondiElimina
  3. Addossare anche solo una micro percentuale di resposabilità all'Inter, per la spedizione fallimentare della Nazionale, è la cosa più ridicola che il mondo possa sentire!.
    Credo non ci sia nulla di cui discutere se non i tempi (troppo lunghi) per ingabbiare un "mostro" come moggi, che ancora dopo anni è libero di avvelenare il mondo del calcio Italiano!
    ciao Vincenzo ;)

    ps.
    ma Abete ancora non si è dimesso?

    RispondiElimina
  4. Infatti il discorso è al di là delle convocazioni e di Lippi, era di più ampio respiro.Secondo me non era un attacco diretto all'Inter, e va visto come il mancato apporto della squadra che dal 2006 ha solo vinto,alla nazionale azzurra, a differenza di quanto accadeva prima.

    Il discorso è semplice e tipicamente italiano, per il fallimento pagheranno Lippi e i calciatori, ma nessuna poltrona salterà, secondo me.

    RispondiElimina
  5. A prescindere... Moggi e Lippi andate a fare dritti nel culo. Non riesco più a commentare serenamente e senza incazzarmi quando si parla di certi topi di fogna.

    Ciao Vincenzino. :)

    LeNny

    RispondiElimina
  6. Ciao ragazzi.

    Abete non penso si dimetterà. Il suo più grande errore qual'è stato secondo voi? Richiamare Lippi? Io sinceramente dopo aver visto quel fallito di Donadoni sulla panchina della Nazionale Italiana ebbi un sospiro di sollievo quando fu richiamato Lippi. Ma non pensavo che sarebbe stato talmente ottuso da fossilizzarsi su certi giocatori e certi interessi. Sono stato troppo ingenuo e ora me ne rendo conto.

    Comunque come dice Nicol non penso che salterà nessuna poltrona...

    RispondiElimina
  7. Parlare di Moggi é dare importanza a una persona che non la merita....meglio l'indifferenza....o al massimo che parlino i rubentini....!!!

    RispondiElimina
  8. Gli errori di Abete sono tantissimi, basterebbe ricordare l'Under che nella precedente gestione ha vinto 5 Europei su 7, sfornando mille talenti..In questi 4 anni ha fatto letteralmente cagare(scusate il francesismo:D).
    Oppure la gestione assurda e scandalosa della giustizia sportiva, la assoluta incapacità come rappresentante internazionale(mancata assegnazione degli europei per due volte)...
    Cioè questo è un incompetente, e non c'è uno straccio di giornalista che abbia li coraggio di chiederne la testa..mah!

    RispondiElimina
  9. Non penso siano i giornalisti a dover chiedere la testa di Abete (mica sono tutti come ruttosporc), ma coloro che hanno il diritto e il potere per poterlo fare.

    RispondiElimina
  10. Ah se aspettiamo Petrucci&co. siamo a cavallo:D..
    Quando fa comodo i media sanno cavalcare benissimo il sentimento popolare, evidentemente ora non fa comodo a tutti.

    RispondiElimina
  11. OT: esame andato alla grande, 30 :D

    RispondiElimina
  12. Complimentoni Vincenzo;-)

    RispondiElimina
  13. Grazie ragazzi!!!

    Comunque tornando all'argomento che stavamo trattando sentite la prima intervista di Prandelli da CT:
    ------------------
    Prandelli: "Nazionale di qualità. Niente ItalJuve..."

    Fonte: fcinternews.it

    In conferenza stampa di presentazione, Cesare Prandelli ha subito dettato il cambiamento della sua Nazionale rispetto a quella di Marcello Lippi: "Voglio puntare su gente di qualità, è questa la mia idea. Non faccio nomi di giocatori perchè ne abbiamo di interessanti, ma per Cassano l'ho visto molto più maturo nell'ultimo periodo. Sono in Nazionale ed è il punto più alto della mia carriera, voglio creare un mio staff e soprattutto un clima di rispetto e collaborazione. La fascia di capitano? Vorrei darla a Gigi Buffon", ha ammesso. Poi, un commento sull'ItalJuve, quindi sul blocco bianconero in Nazionale: "Io lavoro sulla meritocrazia. Se ci sono giocatori del Catania, del Palermo non ci sono problemi, chi meriterà la Nazionale ci giocherà".
    -----------
    Ecco perchè l'Italia ha fatto schifo al Mondiale, perchè non sono stati portati i giocatori che davvero meritavano. Ora per fortuna con Prandelli nascerà la nuova vera Nazionale Italiana e vi assicuro che nascerà intorno a Santon e Balotelli, che sono al momento i miglior prodotti del calcio nazionale e europeo, guardacaso entrambi nerazzurri, alla faccia di Moggi :D

    RispondiElimina
  14. Vincenzo mi appare un virus quando entro nel tuo blog, da oggi. Ieri non mi appariva.

    RispondiElimina
  15. Con Prandelli le cose cambieranno sì, il problema però è che non vedo grande qualità e classe tra i giovano calciatori italiani. ciao

    RispondiElimina
  16. Arrgianf a me non esce... che antivirus hai? Non so che dirti...?

    Yashal giocatori forti ce ne sono, Miccoli, Cassano, Cassani, Balzaretti, Barzagli... anche giovani come Santon Balotelli Ranocchia Bonucci e Rossi.

    L'Italia di Prandelli secondo me farà una bella riuscita :D

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore