giovedì 29 aprile 2010

Tributo allo Special One

Josè Màrio dos Santos Fèlix Mourinho o più semplicemente Josè Mourinho. Per lui sto scrivendo questo articolo, un tributo doveroso per quest'uomo che ha saputo plasmare una squadra fortissima, non solo in campo nazionale, ma anche in campo Europeo. Solo ieri sera abbiamo conquistato la qualificazione alla finale di Champions League che si giocherà a Madrid il 22 Maggio prossimo contro il Bayern Monaco, primo di tre obiettivi stagionali per i quali siamo ancora straordinariamente in corsa. In campionato siamo primi a tre giornate dalla fine e siamo anche in finale di Coppa Italia. Tutto questo grazie a lui, a Josè Mourinho.

Arrivato all'Inter poco meno di due anni fa con un palmares straordinario condito di ben 13 trofei, tra cui una Coppa Uefa e una Champions League vinte col Porto e due Premier vinte alla guida di un Chelsea a secco da oltre mezzo secolo, si è presentato con un "non sono un pirla", per mettere subito in chiaro che lui, nella vita così come nel calcio, sa il fatto suo. Nemmeno tre mesi e conquista il suo primo trofeo alla guida dell'Inter, la Supercoppa Italiana, per poi chiudere l'anno col suo primo Scudetto. Un biglietto da visita niente male. Nonostante questi immediati successi Mourinho è stato preso di mira dalla stampa italiana (di certo non interista) e dalla maggior parte dei suoi colleghi. Tutto questo perchè è un vincente e perchè non le manda a dire, e in un paese come il nostro queste persone non sono molto apprezzate.

Famosissima la sua espressione di "Prostituzione intellettuale" con cui ha etichettato la stampa italiana dopo l'ennesimo attacco ingiustificato subito dalla sua squadra e da lui stesso. E' stato in grado di far diventare Ibrahimovic un vero goleador, tant'è che lo svedese ha vinto la scorsa classifica cannonieri prima di partire per la Spagna, dove sta raccogliendo solo delusioni, ultima l'eliminazione in Champions proprio ad opera dell'Inter.

Quest'anno Mourinho ha fatto delle scelte precise, sicuro del fatto che seguendo il suo credo calcistico avrebbe portato l'Inter davvero in alto, tra le più forti squadre di tutti i tempi. Il suo gioco prevede una difesa alta, un centrocampo aggressivo e un attacco esplosivo che si basi su una punta centrale e due esterni. Ha chiesto un difensore centrale in grado di far partire l'azione da dietro proprio per permettere alla squadra di avere una difesa alta e ha ottenuto Lucio, protagonista fino ad ora di una stagione stratosferica. Ha chiesto un uomo di centrocampo che possa dare più geometrie alla manovra e ha ottenuto Thiago Motta, che è stato fondamentale soprattutto nelle gare di Champions. Ha chiesto un trequartista e un attaccante capace di giocare per la squadra e ha ottenuto due fenomeni, come Sneijder e Milito, pagati una miseria dalla nostra grandissima dirigenza. E' andato via Ibrahimovic, ma è arrivato Samuel Eto'o, altro attaccante di primissimo livello capace di sacrificarsi per il bene della squadra (grazie ancora Barcellona!).

Gli sforzi fatti dalla società e da Moratti sono stati nettamente ripagati da Mourinho, che ha saputo costruire una squadra formidabile, che rispecchia a pieno le caratteristiche del suo allenatore. Carattere di ferro, fame di vittorie, cinismo assoluto e grande forza di volontà e coesione. Con questi attributi l'Inter Mouriniana è approdata alla finale di Champions League e punta forte a vincere tutto e a raggiungere un traguardo storico, la tripletta!

Il calcio italiano ha perso ormai ogni sorta di feeling con Mourinho, che si è dimostrato inorridito dallo schifo che si vive nel nostro campionato, con sleltà e giochi di potere che hanno fortemente penalizzato la nostra armata in questa stagione. Per questi motivi continua il suo perenne silenzio stampa, un silenzio che sa di protesta ma anche di convinzione, convinzione che alla fine a spuntarla sarà lui, perchè i risultati sono dalla sua parte, il palmares si arricchisce sempre di più, perchè lui è lo Special One e merita ampiamente questo mio tributo!

GRAZIE JOSE', TI AMIAMO!

13 commenti:

  1. é stato massacrato sin dal primo giorno che é arrivato in Italia...ma lui é andato avanti sempre per la sua strada...difendendo come nessuno e come non mai la sua squadra!
    Tutti parlano male di lui..ma tutti lo vorrebbero avere ,specialmente chi si trova in panchina zaccheroni o leonardo !

    RispondiElimina
  2. Non avrei saputo scrivere di meglio.

    GRANDE VINCENZO, GRANDE JOSÈ, GRANDE BENEAMATA.

    Vamooossssss!

    LeNny

    RispondiElimina
  3. OT per Vincenzo:

    Carino il nuovo sfondo. Ti suggerisco di cambiare il codice con quanto segue, avrai lo sfondo fisso e non ripetitivo:


    body {
    background:$bgcolor;
    background-image:url(qui tra parentesi metti l'URL dell'immagine);
    background-repeat:no-repeat;
    background-position: center top;
    background-attachment: fixed;
    margin:0;
    color:$textcolor;
    font: x-small "Trebuchet MS", Trebuchet, Verdana, Sans-serif;
    font-size/* */:/**/small;
    font-size: /**/small;
    text-align: center;
    }

    Per ottenere un risultato ottimale, l'immagine deve essere di 1800x1600 px. Dalle proprietà della tua mi sembra troppo piccola.

    Eventualmente scrivimi via mail. Ciao.

    RispondiElimina
  4. Grazie per il suggerimento Lenny, ho provato ma non viene, proprio per il fatto che l'immagine è piccola. Se ne trovo una più grande provo a metterla.

    PS: ma la parte di codice sul testo non serve o sbaglio?

    RispondiElimina
  5. Il codice inseriscilo come te l'ho indicato. :)

    Eccoti lo sfondo, questo va sicuramente bene per il layout del tuo Blog, provalo:

    http://www.ewallpapers.eu/w_show/uefa-champions-league-1680-1050-2271.jpg


    Ciao.

    RispondiElimina
  6. Tributo splendido e meritato!
    Lo considero il migliore in assoluto da tempi non sospetti, così superiore da far impallidire qualsiasi altro concorrente. Per averne uno all'altezza bisognerebbe resuscitare Helenio Herrera, o altri mostri assoluti come Happel o Michels...
    MITICO MOU!

    RispondiElimina
  7. Vincenzo,
    non posso che concordare con i complimenti e il tributo stra-meritato che hai reso al Vostro Mister. E' davvero un grande, e sinceramente credo che lo sia non solo sportivamente, ma anche come uomo, pero'...

    Eh si', PERO'!
    Prova ad immedesimarTI in un tifoso di un'altra squadra - non pretendo juventina, come il sottoscritto o milanista come i vostri odiati cugini - ma in un tifoso qualunque, o addirittura anche in un semplice spettatore che di calcio capisce ben poco... prova, prova a non essere interista per qualche minuto, secondo (se chiedo troppo) e dimmi come la pensi su ciò che scrivo:

    Si è presentato circa due anni fa con quella famosa frase "non sono un pirla" e con una certa innegabile "arroganza" nel suo modo di esprimersi, di difendere la squadra, di attirare tutte le attenzioni su di sè (chiaramente per il bene del club), ma certamente trovando le critiche sia della stampa italiana definita "prostituzione intellettuale", sia di gran parte degli sportivi (e ti assicuro che inizialmente avevo anche AMICI interisti a cui non piaceva il suo modo di fare).

    Beh, credo sia più che normale che la gente e quindi anche la stampa abbia reagito in questo modo!

    (RICORDA: non sei interista per qualche attimo!)

    Doveroso è anche citare: "zero tituli!".
    Inutile sottolineare che come tifoso nerazzurro puoi godere un mondo, ma sinceramente è un'uscita poco rispettosa per le altre squadre e gli altri allenatori.

    Sono d'accordo con Te anche quando sostieni che la stampa è sempre stata avversa all'Inter: un po', però, è anche colpa di persone poco simpatiche che sono passate da Appiano Gentile: vedi, per esempio, il Signor Mancini che forse, come giustamente sostieni per lo SpecialOne, aveva anche lui "le palle" per dire le cose in faccia, ma così facendo si faceva certamente "odiare".
    Questa qualificazione alla finale della coppa più importante d'Europa farà cambiare il pensiero di tanti (tifosi e non) sulla Vostra beneamata e anche sul Vostro Mister!

    Mourinho, con questa splendida annata, ha davvero dimostrato di essere un grande e questo suo "modo di fare e di essere" ora potrà venir interpretato quale "via" da seguire per ottenere dei grandi risultati.
    D'altronde è anche vero che i migliori allenatori sono sempre stati poco amati dai tifosi avversari (vedi due esempi su tutti: Lippi e Capello).

    Ora, caro Vincenzo, torna pure INTERISTA (che nel prossimo mese credo possa davvero essere una goduria stratosferica) e mi farebbe piacere sapere il tuo pensiero, e certamente quello di tutti gli AMICI che leggono il tuo blog, su quanto da me scritto.

    Per concludere vorrei comunque COMPLIMENTARMI anch'io con il Vostro SPECIALONE, è stato davvero un GRANDE!

    Ciao a tutti, Kermit.

    RispondiElimina
  8. Ciao Kermit, premettendo che il bello di Mou è proprio quello di farsi amare sfacciatamente dai suoi tifosi e odiare altrettanto sfacciamento dai suoi rivali, ho sempre sostenuto, come dici tu, che Mourinho mostri un atteggiamento un pò arrogante, a volte anche eccessivo, e spesso l'ho anche criticato (l'anno scorso quando non esisteva ancora questo blog) quando ha fatto delle uscite davvero poco carine nei confronti di terzi.

    C'è da dire però che Mourinho non ha mai attaccato gratuitamente, ma le sue sono sempre state delle risposte a attacchi o provocazioni di vario genere, solo che i suoi attacchi essendo molto meno velati e davvero tanto taglienti in quanto veritieri hanno fatto arrabbiare molto i colpiti.

    Poi si è arrivati a un punto tale in cui Mourinho ha avuto una valanga di merda addosso ed essendo solo contro il "sistema italia" ha preferito chiudersi in un lungo silenzio stampa. Nel frattempo c'era una juventus che conquistava punti con rigori concessi sulla trequarti, c'era un Milan che godeva di rigori una giornata si e una no e c'era l'Inter che per una buona decina partita ha subito una marea di torti arbitrali, svite o differente severità nell'applicazione del regolamento come dir si voglia che ha portato al sorpasso della Roma in classifica.

    In tutto questo l'unica a essere attaccata nonchè bersagliata (da arbitri, da Tosel e dalla stampa) è sempre stata l'Inter e Mourinho ha optato per il silenzio aspettando di ottenere la vittoria sul campo. I risultati parlano per lui e se non fossi Interista lo stimerei tantissimo in quanto grande allenatore e grande vincente, ma lo odierei proprio per questi motivi, perchè la sua squadra è meglio della mia. Tutto qui. Molti vanno oltre...

    Capisco il tuo punto di vista e ho fatto di tutto per immedesimarmi, ora fai tu la stessa cosa e dimmi cosa dovrebbe pensare in questa situazione un interista medio o lo stesso Mourinho.

    Attendo la tua interessante risposta (come sempre d'altronde e per fortuna), Vincenzo.

    RispondiElimina
  9. PS: grazie Lenny per avermi fornito l'immagine, è venuto benissimo lo sfondo!!! Nel codice che mi hai fornito non servono le righe per il testo, perchè altrimenti mi va a modificare la formattazione di tutto il blog, che mi piace così.

    Ha davvero un bell'aspetto adesso, grazie ancora!

    RispondiElimina
  10. Veramente carino. Ci guardo bene stasera da casa perché c'è una piccola cosa da sistemare. Ora non posso divulgarmi troppo, sono in ufficio.

    Ciao.

    LeNny.

    RispondiElimina
  11. Beh Vincenzo,
    hai certamente ragione.
    Ha ricevuto merda in faccia e certamente per lui e per tutti Voi è davvero una bella rivincita.
    E' anche vero che lui rispondeva a provocazioni, con modi poco consoni e certamente inaspettati da parte di tutti, ma effettivamente era una sua difesa (poco amata da tutti).
    Sappi comunque che SOSTENGO E APPROVO COMPLETAMENTE queste tue righe: "I risultati parlano per lui e se non fossi Interista lo stimerei tantissimo in quanto grande allenatore e grande vincente"... ma non lo odio affatto perché la sua squadra e meglio della mia, anzi gli faccio i COMPLIMENTI DOPPI non solo come allenatore, ma anche come uomo (un mio GRANDE amico ha avuto la fortuna di parlargli insieme e mi dice che è davvera una persona gentile, simpatica e chiaramente molto intelligente!).
    Ok, vado a vivere il week-end... ottimo fine settimana anche a TE e ai lettori del Tuo blog.

    Ciao, Kermit.

    RispondiElimina
  12. Grazie, buon week end anche a te Kermit!

    RispondiElimina
  13. Vincenzo, ti ho scritto una mail a ruguardo dello sfondo... Ne parliamo privatamente. :)

    Ciao.

    LeNny

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore