mercoledì 21 aprile 2010

STRATOSFERICI !

Stratosferici! Si, proprio così, i nerazzurri sono stati stratosferici ieri sera al cospetto della squadra campione d'Europa e del Mondo, che partiva strafavorita in questo match. Ci davano per spacciati, Messi era infermabile, non potevamo competere e invece abbiamo fatto tutto questo, abbiamo scritto una pagina di storia indimenticabile, in cui abbiamo dato una lezione di calcio ai mostri del Barcellona.

Ricordiamoci di questi uomini, di questa squadra e di questo allenatore che resteranno a lungo indelebili nella storia nerazzurra. Prima della partita lo avevo detto, non dovevamo fare un'impresa, ma dovevamo solo giocare una gara perfetta, una gara da Inter e così è stato. Julio Cesar, Maicon Lucio Samuel Zanetti, Cambiasso Thiago Motta, Eto'o Sneijder Pandev Milito hanno demolito il Barcellona di Messi, Xavi, Ibrahimovic e Pedro. Mourinho ha battuto Guardiola in modo eccezionale e ineccepibile.

L'Inter sin dall'inizio ha dimostrato di essere in palla, di potercela fare. Essendo sempre e comunque la Pazza Inter, dopo essere stati fermati ingiustamente dall'arbitro per ben due volte a tu per tu col portiere, abbiamo regalato un gol pesante al Barcellona che con Pedro ha finalizzato e punito un errore difensivo grottesco di Maicon e Lucio. Ma proprio perchè siamo la Pazza Inter, siamo tornati a giocare come prima e più di prima e abbiamo recuperato la partita chiudendola addirittura con un sontuoso 3-1.

Il pareggio è firmato da Wesley Sneijder, che servito da Milito piazza la palla battendo Valdes. Nella ripresa il vantaggio arriva con Maicon Douglas, che in azione di contropiede viene servito ancora una volta da un superbo Milito infilando la palla in rete. Il terzo gol, che ha fatto cadere giù lo stadio, nasce da un grande pallone recuperato da Thiago Motta al limite dell'area blaugrana, cross di Eto'o e colpo di testa di Sneijder che viene raccolto dal monumentale Diego Milito che trova anche la rete personale. Un due e tre che ha steso il Barcellona!

Tra i gol però c'è un gioco, un grande gioco. Difensivamente i nerazzurri non hanno rischiato nulla ingabbiando Messi e Ibrahimovic (imbarazzante e sostituito a metà secondo tempo, affossato dai fischi di 80 mila persone) e annullando il gioco spettacolare degli spagnoli, mai visto in questa serata. Offensivamente invece siamo stati devastanti, recuperata palla con soli tre o quattro tocchi già ci trovavamo nell'area avversaria. Avremmo potuto trovare anche altri gol, ma per fortuna ne abbiamo segnati ben tre e questo è un bottino pesantissimo.

Questa partita perfetta, lasciatemelo dire, è opera di Josè Mourinho, il più grande allenatore al mondo, uno che ti fa dare il 1000%, uno che ha fame di vincere e che non vuole mai perdere, uno che nonostante i tanti venti contrari ha la forza di lottare e di dimostrare che il più forte è lui, uno che nell'arco di nemmeno due anni ci ha fatto diventare una squadra grandiosa, che batte Chelsea e Barcellona, che lotta ancora su tre fronti a Aprile e che ha un gioco davvero spumeggiante. Squadra compatta, difesa alta e gioco veloce, queste le caratteristiche del calcio Mouriniano, visto prima al Porto, poi al Chelsea e ora, finalmente, all'Inter. Grazie Special One.

Questo 3-1 è un ottimo risultato in vista del ritorno e del raggiungimento della finale. Inutile dire quanto io ci creda, altrettanto inutile dire che ci aspettando altri 90 minuti infernali al Camp Nou, dove dovremo giocare un'altra partita perfetta per arrivare a Madrid, con l'obiettivo e il sogno di portare a casa la coppa dalle grandi orecchie, senza dimenticare ovviamente campionato e coppa Italia. Perchè noi siamo l'Inter e vogliamo vincere tutto. Potremo riuscirci o meno, ma la gioia e la soddisfazione di avere una squadra così non è da tutti e io ne sono orgoglioso!

STRATOSFERICI!

8 commenti:

  1. Ho visto 13 giganti ed un nano ( Balotelli )

    RispondiElimina
  2. Siamo stati imperiali e la squadra più forte del mondo si è dovuta inchinare davanti alla partita perfetta!
    Grazie Ragazzi, grazie Mou, grazie Moratti!!!
    GRANDE INTERRRRRRRRRRR!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. www.pianetasamp.blogspot.com

    Vincenzo una tiratina d'orecchie, non menzioni mai le sviste arbitrali pro Inter:-)))
    Siete stati eccezionali, quasi perfetti, encomiabili per voglia di vincere e spirito di sacrificio, al Camp Nou sarà durissima ma l'Inter vista ieri può centrare il grande traguardo della finalissima...ciao!

    RispondiElimina
  4. Hai ragione Andrea, per l'Inter c'è da registrare che il terzo gol è in leggero fuorigioco, il rigore su Alves è inesistente (bravo l'arbitro a vedere la simulazione). Poi ci sono stati quei due episodi che ho già citato nell'articolo che ci hanno fortemente penalizzato a inizio gara. E manca qualcosa a Messi che ha fatto sputare due denti a Maicon.

    Per me cmq l'arbitro ha fatto molto bene ieri.

    RispondiElimina
  5. Vincenzo, non volermene... :)
    Concordo con Andrea. Siamo stati fantastici, sto rivedendo il video con gli highlights ed ho ancora la pelle d'oca ma siamo stati anche fortunati. Il rigore c'è, brutto ammetterlo ma c'è. Alves accentua la caduta ma è stato toccato.
    L'ho segnalato nel mio articolo. Dobbiamo essere obiettivi, SEMPRE!!!

    Il sogno Madrid è sempre meno un sogno. Andiamo. Forza ragazzi. :)

    Un saluto.

    LeNny.

    :)

    RispondiElimina
  6. Ciao Lenny, io sono certo al 100% che il rigore non ci sia perchè a Mediaset Premium hanno fatto vedere più volte il replay dell'azione davanti e non da dietro e si vede chiaramente come Sneijder non tocchi affatto Alves. Ammetto che a velocità normale avrei fischiato rigore tutta la vita, ma l'arbitro è stato bravissimo a vedere la simulazione, perchè ti assicuro che il tocco non c'è stato.

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore