domenica 28 marzo 2010

Vince la Dea bendata...

Come da titolo ieri ha vinto la squadra più fortunata. La rometta ha conquistato tre punti segnando due gol uno più fortunato dell'altro. Il primo è un generoso regalo di Julio Cesar che non blocca la palla più facile del mondo, mentre il secondo nasce da un tiro di Taddei che anzichè finire sulla bandierina (dove era diretta) finisce sui piedi di Toni che è bravo a insaccarla. Dal canto nostro abbiamo trovato un gol con Milito (che nasce da un fuorigioco di Pandev) e abbiamo colpito la bellezza di tre pali. In tutto questo metteteci Morganti è il risultato è fatto.

Nel primo tempo la Roma è partita a mille riuscendo come detto a trovare il gol grazie al nostro portiere in stile Dida. Gli uomini di Ranieri commettono anche diversi falli nella prima mezz'ora ottenendo un solo cartellino giallo. Bene allora ho pensato che Morganti volesse arbitrale all'inglese. E invece no. Come ormai accade sempre, a ogni fallo nerazzurro è arrivata sistematicamente l'ammonizione, facendo così il gioco della Roma che una volta passata in vantaggio ha passato più tempo a pulire l'erba dell'Olimpico che giocare il pallone. Ho la netta sensazione (smentitemi se sbaglio) che tra gli arbitri si sia diffusa la convinzione che possano dimostrare di essere bravi e non brocchi solo tartassando l'Inter, dando così soddisfazione a tutta l'Italia non nerazzurra. Questa mia convinzione ha trovato l'ennesima prova ieri sera con Morganti. Si è creata una sorta di sudditanza psicologica al contrario...

Tralasciando comunque gli errori arbitrali che ci hanno ancora una volta negato un rigore sacrosanto su Milito, ieri abbiamo avuto soprattutto sfortuna. Abbiamo giocato col freno a mano tirato in vista della Champions e questo è già un vantaggio per gli avversari. Nel momen
to in cui abbiamo accelerato abbiamo segnato un gol e colpito tre pali. Questa è la sostanza della partita. La Roma trova due gol fortunatissimi mentre noi troviamo o un insormontabile Julio Sergio o una marea di pali. Il risultato finale è 2-1 per i padroni di casa per la felicità di tutta Italia. Per la felicità anche del procuratore Palazzi che ha deciso di venire a braccare di persona la panchina dell'Inter, manco fosse una gabbia per serial killer. Questa d'altronde è l'atmosfera che si respira intorno ai nerazzurri.

L'unica consolazione, oltre al fatto di essere ancora primi nonostante tutto, è che Mercoledì mentre noi giocheremo la Champions, gli altri probabilmente andranno al cinema. Meglio noi no?

19 commenti:

  1. Analisi della partita perfetta!BRAVO VINCENZO!
    ora sotto e pensiamo al CSKA!

    RispondiElimina
  2. Esatto! Vince soprattutto una fortuna della Riomma ed una arbitraggio discutibile...

    RispondiElimina
  3. Ormai a questi arbitraggi siamo abituati, ma dobbiamo ancora trovare le contromisure.

    Sabato prossimo contro il Bologna mancheranno Maicon Lucio Zanetti e Eto'o, guarda caso tutti ammoniti ieri sera...

    RispondiElimina
  4. Non bisogona mollare... Io resto ancora molto fiducioso.

    Un saluto.

    RispondiElimina
  5. Partita decisa dagli episodi. L'errore di Julio Cesar, i pali presi, i due rigori negati (hai dimenticato quello su Sneijder alla fine del primo tempo).
    Si poteva uscire vittoriosi e invece siamo ancora qui a commentare una sconfitta.

    RispondiElimina
  6. Entius non ho voluto elencare tutti gli episodi per non risultare pedante. Ma ci sarebbe anche il fischio a fine primo tempo quando Eto'o sta mettendo palla in area dal fondo...

    RispondiElimina
  7. gestire le tre competizioni non è per niente facile e ieri sera c'è stata la dimostrazione.

    Non mollate ragazzi!!!
    "Quelli che l'Inter..."

    RispondiElimina
  8. La partita l'abbiamo regalata noi con i nostri errori e con un comportamento quantomeno in questo girone di ritorno (compreso ieri) a dir poco scandaloso; poi è vero gli arbitri ormai con noi usano un certo giudizio che con altri non esiste, due modi di giudicare nello stesso incontro sono un po' ridicoli e ieri ne è il classico esempio.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  9. La fortuna è l'elemento determinante di questa sfida, se poi sommiamo i maiali giallorossi che si rotolano a terra ad ogni tocco, la frittata è fatta! Vera la tua convinzione Vincenzo, si è creata una forma di sudditanza al contrario: "Massacra l'Inter e sei un bravo arbitro", ma non capisco: perchè fermarsi a 7 ammoniti quando c'era il tempo per ammonirli tutti???
    FORZA INTER!!!

    RispondiElimina
  10. A fine partita poi ho sentito Ranieri dire:"Morganti mi è piaciuto, è stato autoritario".

    Ecco, in questa frase è racchiuso il mio discorso, gli arbitri pensavo di dimostrare di essere bravi massacrando la prima della classe. Ma non è così!

    La speranza di Oriali di non vedere più errori arbitrali è, come avevo detto in qualche post precendente, risultata vana...

    RispondiElimina
  11. la sana abitudine interista di giustificare le sconfitte con la sfiga e gli arbitraggi non viene meno nemmeno dopo un gol segnato con 3 giocatori in fuorigioco e un rigore clamoroso negato a Brighi nel finale. L`inter ha una marea di diffidati perché ha un gioco falloso, abbondantemente confermato ieri. E` un miracolo che non ci sia stata neppure un`espulsione...

    RispondiElimina
  12. Ciao JUVE90, noto come preferisci venire sul mio blog anzichè vedere la partita della tua ruben. D'altro canto c'è poco da vedere all'Olimpico di questi tempi.

    Comunque non preoccuparti per noi, pensa ai vostri problemi che sono ben più gravi dei nostri, dato che non sono causati da fonti esterne.

    Ciao.

    RispondiElimina
  13. Sfortunati si...ma molto polli....

    RispondiElimina
  14. E si l'ho scritot anche io che Morganti ha ammonito solo i nostri e ci ha penalizzato.
    C'era il rigore su Milito al 43 netto.
    Menez due falli da ammonizione e se ne becca solo uno.
    Insomma non vogliono farci vincere.
    Ma poi nessuno parla del gol della Roma che andava annullato? Nel mio blog ho messo perfino il fotogramma incriminato!

    RispondiElimina
  15. Sempre preciso arrgianf. Ma che dobbiamo fare, dobbiamo solo continuare a lottare e conquistare più punti possibili!

    RispondiElimina
  16. Milan - Lazio 1-1. I rossoneri non sono proprio in grado di competere per lo scudetto se non con rigori totalmente regalati ogni domenica. Brava Lazio!

    Ora noi non possiamo più sbagliare!

    RispondiElimina
  17. Grazie Vincenzo, stamane ho ricevuto commenti di Romanisti da tifosi che per 100 anni hanno dormito e si son svegliati ora.

    RispondiElimina
  18. Hanno avuto il loro momento di gloria, lasciamogli questa soddisfazione.

    Un saluto, Vincenzo.

    RispondiElimina
  19. Ma perchè ci ostiniamo alla sportività? al non infierire?
    Capisco che la rube non è certo uno spettacolo, ma che sti gobbi infami vengano a rompere i coglioni a noi, mi sembra un pò troppo!
    Pensate ai fatti vostri, che siete gli ANTISPORTIVI per eccellenza!
    Siti e blog dedicati all'odio per noi, chiamali appassionati di calcio, sti sfigati!
    ciao Vincenzo!!
    ps. ti ho letto su blog nel pallone

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione sempre con educazione e rispetto. Forza Inter!

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore