domenica 20 aprile 2014

Pasqua nerazzurra: Parma - Inter 0-2!


Alla vigilia di Pasqua l'Inter va a giocare in un campo difficilissimo contro il Parma a giocarsi un posto in Europa League e la squadra di Mazzarri non sbaglia e centra una fondamentale vittoria per due reti a zero, con gol di Rolando (subito dopo l'espulsione di Paletta) e Guarin a chiudere la gara nel finale di partita. C'è da dire che ancora una volta siamo stati salvati nel primo tempo da un Handanovic strepitoso che ha prima salvato su colpo di testa potentissimo di Cassano per poi parata il suo secondo calcio di rigore consecutivo sempre su Cassano. Queste due parate ci hanno consentito di non cadere sotto l'assalto iniziale del Parma, che ha poi ha dovuto soccombere al ritorno dei nerazzurri, salvandosi prima con le parate di Mirante (in una occasione fortunato ai limiti dell'immaginabile) per poi crollare dopo l'espulsione sacrosanta di Paletta, seguita dall'immediato gol di Rolando, alla sua quarta realizzazione stagionale. Poi è stata a dire la verità una sofferenza, non abbiamo saputo gestire la palla, siamo andati spesso in difficoltà, anche se alla fin dei conti il Parma si è reso pericoloso solo con una traversa di Lucarelli, per il resto Handanovic non ha fatto altre parate. Nel finale entra Guarin e con un gran destro spegne ogni speranza del Parma e consente alla squadra di portare a casa una importante vittoria. Il gioco non è stato sfavillante, abbiamo fatto meno bene di molte altre partite in cui invece non abbiamo portato a casa la vittoria, ma ci è stata squalificata tutta la difesa per il match contro il Napoli, quindi per domenica sarà veramente dura. Ma per il momento godiamoci questa bella Pasqua all'insegna del neroazzurro!

PAGELLE:

HANDANOVIC 7,5: senza dubbio il migliore in campo con le sue due parate tante spettacolari quanto importanti fatte nel primo tempo.

CAMPAGNARO 5,5: dopo un buon inizio di stagione, si è perso diventando un panchinaro e in campo si capisce il perchè...

SAMUEL 4,5: ieri il peggiore in campo in assoluto. Da diffidato si becca subito una ammonizione dopo neanche cinque minuti di gioco per poi affossare Parolo in area di rigore regalando il rigore agli avversari.

ROLANDO 7: dietro il migliore e sempre più decisivo anche in zona gol con il suo quarto gol stagionale che sblocca la gara nel momento più importante. Peccato per il giallo generoso datogli dal solito Rocchi che gli farà saltare il Napoli.

D'AMBROSIO 5: difensivamente ancora molto insicuro e nell'azione del calcio di rigore per il Parma si fa sorprendere troppo facilmente alle spalle, mentre in fase offensiva seppur presente non mette dentro un solo cross decente.

HERNANES 5,5: molto discontinuo, ma quanto accelera può decidere la partita con una giocata delle sue.

CAMBIASSO 7: ottima partita del Chuchu che risulta uno dei migliori e più pericolosi in zona gol, colpendo anche un palo clamoroso.

KOVACIC 5,5: ieri non è andato bene come l'ultima volta contro la Sampdoria. Difensivamente è stato molto presente, ma in fase di possesso e di attacco è stato sotto la sufficienza.

NAGATOMO 5,5: come D'Ambrosio, anche se salva un gol praticamente fatto dai piedi di Biabiany.

PALACIO 6,5: sempre tanto movimento al servizio della squadra, va vicino al gol nel primo tempo ed è il protagonista dell'azione più importante in cui provoca l'espulsioni di Paletta.

ICARDI 5: un passo indietro rispetto alle ultime spumeggianti partite, ma ci sta. Sfiora il gol nel primo tempo in due occasioni, poi sparisce.

ZANETTI 6: sostituisce D'Ambrosio senza infamia e senza lode.

GUARIN 6,5: entra e al primo pallone butta giù la porta avversaria con una sassata delle sue, chiudendo di fatto una difficoltosa partita.

BOTTA S.V.

MAZZARRI 6: il gioco non è entusiasmante, ma i risultati nelle ultime gare stanno arrivando e ieri era fondamentale vincere. Ha centrato l'obiettivo.

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 14 aprile 2014

Poker nerazzurro a Genova!

Dopo le ultime delusioni finalmente una bella vittoria dell'Inter, che è andata sul campo della Sampdoria a massacrare gli avversari per ben quattro gol a zero. La partita non è stata affatto semplice, soprattutto nel primo tempo dove, dopo il vantaggio iniziale di Icardi, abbiamo rischiato seriamente di capitolare se non fosse stato per un superbo Handanovic, che ha parato anche un calcio di rigore. La ripresa è stata tutta un'altra musica, con Mazzarri che evidentemente avrà strigliato per bene i ragazzi che sono tornati in campo con tutt'altro spirito, tutt'altra aggressività, la Sampdoria non ha più visto palla se non in fondo alla sua rete con i gol di Samuel, ancora Icardi (seconda doppietta per lui) e Palacio. Una vittoria forse più pesante del dovuto nei confronti della Sampdoria che nel primo tempo, sotto di un gol e con un uomo in meno, ha veramente messo sotto l'Inter rischiato di ribaltare addirittura il risultato in più occasioni. Ma alla luce del secondo tempo il risultato non si discute, siamo stati implacabili sotto porta, cosa che invece in tantissime partite quest'anno non lo siamo stati. A chiusura di questo mio commento, vorrei spendere due parole in più per Mauro Icardi. Seconda doppietta consecutiva per lui, nono gol in campionato e ora finalmente titolare fisso nell'undici iniziale. Ieri per lui c'era un ambiente che più ostico non si può per la nota vicenda Maxi Lopez e Wanda. Ma lui ha reagito da grande campione, sul campo e con due grandi gol. Questo non è un aspetto da sottovalutare perchè le mezzeseghe di giocatori in queste circostanze se la fanno nelle mutande, lui invece ha cacciato degli attributi cubici, ha zittito gli avversari e ha trascinato la squadra alla vittoria con i suoi gol. Questo ha un futuro da grande campione, uno che ti garantisce 20 gol a stagione come minimo. E ha solo 21 anni, teniamocelo stretto e aspettiamo che esploda definitivamente. E per l'estate prossimo pensiamoci bene a chi dovrà essere titolare dell'attacco insieme a Palacio, perchè Icardi i suoi gol li sta facendo eccome...

PAGELLE:

HANDANOVIC 9: Handanovic merita stavolta il voto più alto di tutta la stagione, con un primo tempo da fenomeno assoluto in cui ha parato un calcio di rigore e ha fatto altri tre o quattro miracoli incredibili che hanno salvato la partita. Strepitoso!

ROLANDO 5,5: primo tempo in sofferenza, ripresa leggermente meglio.

RANOCCHIA 5: ieri molto male, il duello con Maxi Lopez l'ha praticamente quasi sempre perso e ha anche causato un rigore quantomeno ingenuo che poteva costarci la partita.

SAMUEL 7: il migliore della retroguardia, sempre attento in fase difensiva e micidiale in area di rigore avversaria, dove ha segnato il suo secondo gol stagionale con un colpo di testa magistrale.

D'AMBROSIO 6,5: a parte qualche sbavatura tecnica, ha giocato decisamente meglio rispetto alle ultime partite, partecipando molto alla fase offensiva della squadra.

HERNANES 5,5: ieri non mi è piaciuto, a parte il corner che ha portato al gol di Samuel, non ha fatto niente più e anzi ha sbagliato parecchie cose elementari a livello puramente tecnico. Cose che da lui non ti aspetti.

CAMBIASSO 6,5: ottimo davanti la difesa, ha recuperato molti palloni e ha diretto bene il centrocampo.

KOVACIC 6: finalmente titolare dopo tempo immemore, gioca pulito senza strafare. Ma i suoi errori si contano sempre sulle dita di una mano e forse nemmeno.

NAGATOMO 6: primo tempo abbastanza male, nella ripresa è migliorare facendosi vedere di più in zona cross, dove però la mira difetta sempre.

PALACIO 8: un gol e due assist per Icardi, grande prestazione del Trenza.

ICARDI 8: partita da campione, nonchè da bomber di razza. Due gol in un ambiente così ostile non è cosa da tutti. E sono 9 gol in campionato.

ALVAREZ 6,5: ieri è entrato veramente bene in partita, regalando anche l'assist per il gol dello 0-4 di Palacio.

TAIDER S.V.

MILITO S.V.

MAZZARRI 6,5: il primo tempo è stato giocato molto male, ma nella ripresa ha rimesso le cose a posto e la squadra ha girato alla grande. E che confermi Kovacic titolare anche nelle prossime partite.

Image Hosted by ImageShack.us

domenica 6 aprile 2014

Stagione maledetta, ma non solo.

L'ennesimo pareggio, ancora una volta contro una squadraccia di bassa classifica, testimonia ancora di più soprattutto per come è arrivato il fatto che stiamo attraversando una stagione davvero maledetta. Passiamo in vantaggio due volte e subiamo due pareggio uno più evitabile dell'altro, ci fischiano un calcio di rigore dopo quasi un anno e lo sbagliamo pure. Questa è veramente una stagione maledetta dove tutto ciò che può girarci contro ci gira contro senza pietà. Ma non è solo questo, abbiamo una squadra scarsa, con tantissimi elementi che non sono minimamente da Inter e non sono minimamente adatti a lottare per le zone di vertice. Alvarez ieri è stato penoso, Nagatomo a parte l'assist iniziale per uno straordinario Icardi è stato pietoso, D'Ambrosio imbarazzante, Handanovic enigmatico, Mazzarri sfortunato ma anche testardo all'inverosimile. Tutte queste componenti stanno decidendo la nostra stagione. Parliamoci chiaro, al momento davanti abbiamo Juventus, Roma, Napoli e Fioretina, tutte con un organico superiore al nostro, quindi la posizione di classifica sarebbe anche giusto visto il livello delle rose e i soldi investiti sul mercato estivo e di gennaio, ma non possiamo certo pensare di arrivare dietro a squadre come Parma, Verona, Lazio e compagnia bella perchè scusate ma seppur la rosa non sia di prima qualità è sicuramente superiore a quella delle squadre citate. Allora portiamo a termine questa ennesima stagione deludente, consapevoli che non tutto è da buttare, parecchio è da rifondare, e qua mi lascia fiducioso il cambio di società che ci ha già fatto intravedere un cambio di rotta con gli acquisti di Hernanes (subito) e Vidic (per l'anno prossimo). Che l'allenatore sarà ancora Mazzarri non lo so, credo di si ma credo fermamente che l'allenatore, così come negli ultimi anni, è veramente l'ultimo dei nostri problemi.

PAGELLE:

HANDANOVIC 5: a vederlo giocare così da ormai troppo tempo mi viene da dire che non è assolutamente da Inter. Il primo gol subito è qualcosa di imbarazzante... Ha i riflessi di un bradipo, altra roba Julio Cesar...

RANOCCHIA 6,5: l'unico a salvarsi dietro con una prestazione di alto livello.

ROLANDO 5: sul secondo gol del Bologna non capisco come possa cadere in quel modo in area, quasi fosse deconcentrato. Male.

JUAN JESUS S.V. torna presto JJ!

D'AMBROSIO 4,5: partita pessima dell'ex Torino, da lui mi aspettavo molto ma inizio a vedere doti tecniche veramente limitate in lui. L'ennesimo bidone?

HERNANES 6: fa girare il gioco ma non riesce a incidere con giocate importanti.

CAMBIASSO 5,5: partita non eccellente del Chuchu.

NAGATOMO 5: mezzo voto più per l'assist a Icardi, dopodichè ha iniziato a fare solo cappellate facendosi uccellare da uno scarparo come Garics in occasione dell'1-1 e lasciando crossare liberamente l'avversario nell'occasione del 2-2. Per quanto ancora dovremo vederlo titolare?

ALVAREZ 4: assolutamente scandaloso, e ancora più scandaloso è il fatto che Mazzarri l'abbia fatto giocare per tutta la gara. Cacciatelo a fine stagione!

PALACIO 5,5: è andato vicino al gol, ma non ha fatto per il resto una grande gara.

ICARDI 8: pazzesco, mette a segno la sua prima doppietta in nerazzurro, e che doppietta! Il primo gol è da bomber puro, il secondo è da campione, con un tiro a giro che si è infilato nel sette. Il migliore in campo per distacco!

SAMUEL 5,5: non ha guidato la difesa come al solito.

KOVACIC 6,5: entra e tocca più palloni in pochi minuti di quanti ne abbia toccati Alvarez e ne sbaglia forse un decimo di quanti ne ha sbagliati Alvarez. La domanda allora è: perchè lui in panca e Alvarez titolare?

MILITO 4,5: mi spiace punirlo in questo modo, ma va dal dischetto appena entrato e tira in modo pietoso.

MAZZARRI 4: Alvarez titolare e in campo tutta la partita nonostante una prestazione pietosa, perchè? Kovacic in panca buttato nella mischia solo nella ripresa e neanche al posto di Alvarez, perchè? Alvarez messo nel secondo tempo a fare l'esterno basso, perchè? Milito appena entrato a calciare il rigore, perchè? Mi fermo qua perchè potrei continuare a oltranza... pietoso.

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 31 marzo 2014

Schifo Guarin! Dategli la panchina!

Veramente stiamo arrivando ai limiti del ridicolo! Una partita contro il Livorno che si sta vincendo per 0-2 buttata al cesso totalmente per una puttanata colossale da lega pro di Fredy Guarin, che con un retropassaggio ai limiti della stupidità umana ha spianata la strada a Emegara per il gol del 2-2. Veramente una giocata scellerata da un giocatore fino ad oggi intoccabile per Mazzarri ma che ormai, rinnovo o meno, sta continuando a giocare veramente da schifo, con un talento puro come Kovacic costretto ormai a scaldare solo la panchina. A questo punto non ci sto più. La scusa dell'affidarsi ai più esperti per fare più punti possibile non regge più visto che i più esperti stanno giocando da schifo facendoci perdere punti su punti. Ora basta, rivoglio Kovacic in campo, rivoglio vedere la grinta di Taider finito inspiegabilmente nel dimenticatoio! Basta assistere alle puttanate di Guarin e si faccia come con Ranocchia, che dopo settimane di panchina è tornato a giocare ai suoi livelli per conquistarsi il posto. Si faccia lo stesso con Guarin, perchè ormai le partite in cui sta facendo schifo iniziano a essere veramente troppe e dopo la cappellata di oggi pretendo dalla prossima partita di non vederlo in campo a favore di Kovacic, che veramente non ha fatto nulla per meritarsi questo trattamento da Mazzarri!

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: una grande parata nel primo tempo su Emerson, poi non viene più chiamato in causa fino ai due gol del Livorno dove non poteva fare veramente niente.

ROLANDO 6: normale amministrazione, sufficiente.

SAMUEL 5: primo tempo sontuoso, da veterano. Secondo tempo disastroso. Nel gol di Paulinho perde completamente la marcatura sull'uomo, mentre sul gol del pareggio doveva affossare Emegara lanciato a rete prendendosi il rosso, anzichè stare a guardare l'avversario andare a rete.

JUAN JESUS 6: come Rolando.

JONATHAN 6,5: l'unico esterno a combinare qualcosa, fa entrambe le fase molto bene e mette dentro anche l'assist per il 2-0 di Palacio. Esce in preda ai crampi.

HERNANES 6,5: inizio difficile condito da diversi falli che gli sono costati il giallo, poi sale in cattedra dando il là a tutte le azioni più pericolose dei nerazzurri, trovando il suo primo gol con la nuova maglia.

KUZMANOVIC 6: uomo d'ordine in mezzo al campo, prova ad andare anche vicino al gol.

D'AMBROSIO 5: molto deludente, Mbaye l'ha letteralmente dominato in quasi tutti i duelli della partita. Molto male. ALVEREZ 5: lento come la morte, non azzecca un cross in tutta la partita. Per uno con la sua tecnica è inconcepibile!

PALACIO 7: ancora un gol, un gran gol, ancora una volta su azione, visto che i calci di rigore non ce li fischiano per regolamento. Suo anche l'assist per il gol di Hernanes.

ICARDI 5: per quasi tutta la gara fuori dal gioco, ha due occasioni sui piedi ma le sciupa entrambe.

GUARIN 2: ho già ampiamente commentato la partita di Guarin, non merita ulteriori commenti.

ZANETTI 5: ormai il suo l'ha dato, aspetto di vederlo in dirigenza per continuare proficuamente la sua carriera nella famiglia nerazzurra.

BOTTA S.V.

MAZZARRI 5: nonostante il doppio vantaggio del primo tempo, la squadra ha giocato abbastanza male. Nella ripresa l'inserimento di Guarin ha deciso le sorti della partita a favore degli avversari, l'ingresso di Zanetti ha tolto energie alla fascia e l'ingresso finale di Botta non ha sortito alcun effetto. Preparazione e gestione della partita sbagliatissima.

Image Hosted by ImageShack.us

giovedì 27 marzo 2014

Ennesimo pareggio

Arriva un altro pareggio in casa stavolta contro l'Udinese per 0-0. Dopo l'immeritata sconfitta contro l'Atalanta arriva un pareggio che ci sta leggermente stretto solo ed esclusivamente per quanto visto nella ripresa, visto che il primo tempo è stato penoso come poche volte quest'anno. Nella ripresa, seppur senza un gioco entusiasmante, abbiamo creato due o tre occasioni da rete ma la palla non è voluta entrare in nessun modo. Riusciamo in questo periodo a far passare anche uno sconosciuto portieraccio di 17 anni col biberon ancora in bocca come un fenomeno. Incredibile. In tutto ciò, ci si mette l'ennesimo arbitro di turno mandato a dettare legge contro l'Inter, come ormai capita da tempo immemore, o meglio è sempre stato così e sempre lo sarà. Anche stasera non ci hanno concesso almeno un calcio di rigore sacrosanto per fallo di mano in area, ma vabbè ormai è ufficiale che nel regolamento della FIGC sta scritto che non è ammesso fischiare rigori a favore dell'Inter. Questo ormai l'abbiamo capito. In tutto ciò abbiamo sciupato l'ennesima grande occasione per arrivare a un punto dal quarto posto che ora dista tre punti. Sono pochi, sia chiaro. Ma se giochiamo così non riusciremo mai a superare tutti gli ostacoli che ci troviamo davanti ogni santa partita, arbitri compresi.

PAGELLE:

HANDANOVIC 6: non mi sembra abbia dovuto fare nessuna parata in tutta la partita.

RANOCCHIA 6: non si poteva pretendere che stesse dietro alla velocità di Muriel, ma ha comunque giocato una buona partita.

SAMUEL 6,5: grande difensore, al di là dell'età è stato il migliore dei nostri.

JUAN JESUS 6: rientrato dopo tre turni di squalifica, si è comportato bene.

JONATHAN 6: l'unico a provare a creare qualcosa sulla fascia destra, esce stremato.

GUARIN 4: festeggia con una partita pietosa il rinnovo del contratto. Che oscenità stasera.

CAMBIASSO 5: non capisco perchè lasci impostare il gioco al difensore centrale. Cazzo, cosa ci stai a fare davanti la difesa???

HERNANES 5,5: primo tempo pietoso, nella ripresa leggermente meglio andando pure vicino al gol, ma è ancora lontano dalla migliore condizione.

NAGATOMO 4: pietoso almeno quanto Guarin. Tra lui e Jonathan penso proprio che il posto per l'anno prossimo se lo stia giocando lui. Inguardabile.

PALACIO 5,5: molto generoso come al solito, ma non riesce a trovare lo spunto vincente.

ICARDI 5,5: troppo statico e macchinoso, soffre evidentemente la pubalgia che non gli sta dando tregua.

ALVAREZ 4,5: osceno come ai tempi peggiori, è entrato per sostituire Guarin e il suo rendimento è stato quasi peggiore del colombiano. Con queste prestazioni non può certo continuare a giocare nell'Inter.

D'AMBROSIO MILITO S.V.

MAZZARRI 5: la sfortuna, gli arbitri... ok ci sta tutto, però a volte la fortuna bisogna anche sapersela cercare e continuare a giocare con cinque difensori in campo quando stai assaltando la difesa avversaria non ha proprio senso. Milito per soli cinque minuti finali è totalmente inutile. Dovrebbe essere più flessibile tatticamente.

Image Hosted by ImageShack.us

lunedì 24 marzo 2014

Partita stregata!

Primo tempo da rivedere con Handanovic che ci ha salvato in un paio di occasioni, ma con un pareggio tutto sommato giusto perchè entrambe le squadre hanno creato diverse palle gol. Ripresa a senso unico, con una sola squadra in campo che si è dovuto infrangere contro una miriade di pali e traverse, una sfortuna infinita culminata con il gol beffa a tempo quasi scaduto degli avversari. Questo è il racconto in poche parole di Inter Atalanta, finita 2-1 per gli ospiti. Per quanto riguarda il primo tempo ci sono molte cose da migliorare, soprattutto l'approccio alla gara che è stato troppo molle e timoroso, ma nella ripresa non c'è stata partita, con un Inter straripante che ha schiacciato l'avversario nella sua metà campo senza però riuscire a mettere dentro una sola cavolo di palla. Pali, traversa, ciabattate assurde, alla fine arriva il cross della disperazione dell'Atalanta, dimentichiamo Bonaventura da solo in mezzo all'area ed ecco lì la sconfitta assolutamente incredibile e immeritata. Alla squadra sinceramente non mi sento di rimproverare nulla per il secondo tempo dove avremmo potuto e dovuto vincere con diversi gol di scarto, ma sotto porta bisogna migliorare, bisogna essere più cinici, più freddi e buttarla dentro sta cazzo di palla. Ma alla fine non penso sia neanche tanto questione di personalità, è proprio questione di limiti tecnici di alcuni giocatori che nelle situazioni clou se la fanno sotto e non riescono a fare la giocata giusta. Con il fegato amaro cerchiamo di dimenticare questa partita stregata e guardiamo già alla prossima contro l'Udinese di Giovedì, che ci dà subito l'occasione di rifarci. In quell'occasione, spero di vedere in campo undici leoni inferociti che scendono in campo per riprendersi ciò che ieri gli è stato rubato.

PAGELLE:

HANDANOVIC 7: Handanovic merita un voto alto soprattutto per il primo tempo dove, prima di subire il primo gol di Bonaventura, ha salvato la squadra con due grandissime parate. Nel finale sul gol del 1-2 forse poteva fare qualcosa in più, ma non si può lasciare un giocatore solo in area di rigore a un metro dalla porta.

CAMPAGNARO 4: il peggiore in campo, non ha azzeccato una giocata e ha sbagliato un numero incredibile di passaggi, regalando con un erroraccio il contropiede dell'Atalanta che ci ha portati sul momentaneo 0-1. Che si accomodi presto in panchina con il rientro di Juan Jesus.

RANOCCHIA 6,5: altra ottima partita, Denis non ha praticamente mai tirato in porta, marcato benissimo da Andrea, che sembra veramente tornati a livelli elevati.

ROLANDO 6: sicuro e affidabile, gioca bene come al solito.

JONATHAN 6,5: il voto è il risultato di un primo tempo difficile, in cui ha sofferto molto le sovrapposizioni degli avversari sulla sua fascia, e un secondo tempo ottimo in cui ha creato diverse occasioni da gol colpendo anche una traversa veramente sfortunata. Nel finale non so se era lui a dover marcare Bonaventura o qualcun'altro, quindi non lo vorrei colpevolizzare troppo.

GUARIN 6,5: nel primo tempo ha avuto tante occasioni di andare a rete ma ultimamente non riesce mai a centrare la porta, ma ha anche il merito di servire l'assist del pareggio a Icardi e di fare diverse altre buone giocate non finalizzate dai compagni.

CAMBIASSO 5: in grande difficoltà, forse poco protetto dai compagni di reparto, ha vagato nel deserto e ormai non riesce a coprire più grandi zone di campo, quindi se non aiutato va in grande difficoltà come ieri.

HERNANES 6,5: nel primo tempo insieme a Guarin è l'unico a creare i presupposti per fare male all'avversario, nella ripresa viene spostato nel ruolo di regista davanti la difesa, ma penso che lì sia veramente limitato. Nel finale regala un assist d'oro a Nagatomo clamorosamente sciupato.

D'AMBROSIO 6: ottimo primo tempo, ripresa non da urlo. Deve ancora entrare bene negli schemi.

PALACIO 5,5: fuori partita per tutto il primo tempo, nella ripresa colpisce un palo di testa e poco più. Da Palacio mi aspetto molto altro.

ICARDI 7: segna un gol da bomber di razza, veramente bellissimo il modo con cui ha saltato l'avversario e ha trafitto il portiere. Nella ripresa non trova la doppietta per una sfortuna micidiale che ha colpito tutta la squadra, ma nonostante le infiltrazioni ha giocato davvero bene.

ALVAREZ 5: appena entrato ha fatto una grande progressione sbagliando poi il passaggio finale per Palacio, poi ha collezionato solo ciabattate. Deludente.

KOVACIC 5: non sembra neanche essere entrato, male.

NAGATOMO 4,5: scandaloso il gol sbagliato a tu per tu col portiere a tempo ormai scaduto che poteva quantomeno farci portare a casa un misero punticino. Nemmeno quello.

MAZZARRI 6: il primo tempo non mi è piaciuto, ma nella ripresa abbiamo giocato solo noi creando una dozzina di palle gol che solo la scarsezza di alcuni giocatori e la sfortuna non ci hanno permesso di concretizzare. I cambi sono stati rivolti a mettere una squadra più offensiva, ma se i subentrati deludono penosamente non è certo colpa dell'allenatore. Che dia una grossa strigliata a tutti!

Image Hosted by ImageShack.us

sabato 15 marzo 2014

Prova da grande squadra

L'Inter conquista momentaneamente il quarto posto in classifica, in attesa della partita della Fiorentina, in una partita ad alto tasso di difficoltà, in casa del Hellas Verona, grande rivelazione della stagione. Non era facile andare a giocare in un campo così difficile dove anche la capolista rubentus è stata fermata, ma noi l'abbiamo fatto come meglio non si potrebbe, da grande squadra. Inizio di gara alla grande con gol del vantaggio di Palacio, fresco di rinnovo, servito da un grande Jonathan. Raddoppio nella ripresa su un grande contropiede concluso con grande cattiveria sempre da Jonathan, che con un gol e un assist si è meritato il premio di migliore in campo. Solo dopo il primo vantaggio e nei minuti finali c'è stato da soffrire, con un Handanovic che si è dovuto superare nel finale con una doppia superba parata prima su Iturbe e poi su Romulo. Alla fine abbiamo portato a casa una vittoria importantissima che ci consente di conquistare momentaneamente il quarto posto avvicinandosi pericolosamente anche al Napoli milionario di Benitez, anche se raggiungerli sarebbe veramente un'impresa maestosa. Ma, come dice Mazzarri, pensiamo di partita in partita e vedremo a fine anno dove saremo arrivati. Forza Inter!

PAGELLE:

HANDANOVIC 7: la doppia parata nel finale di partita è stata da grandissimo portiere, merita un voto superlativo.

CAMPAGNARO 6: buona partita dell'argentino che sta ritrovando la forma.

RANOCCHIA 7: altra ottima partita di Andrea che in marcatura su Luca Toni lo annulla per tutta la partita. Giocando così riuscirà a mantenere la titolarità?

ROLANDO 6,5: ormai non fa più notizia, impeccabile.

JONATHAN 7,5: il migliore in campo, si trova di fronte Iturbe e lo controlla senza grossi affanni, mentre in fase offensiva torna a fare cose importanti con un grande assist e il gol del raddoppio. Giocasse sempre così sarebbe una delizia...

GUARIN 5,5: non riesce a raggiungere la sufficienza neanche stasera, con alcuni tiracci sparati in curva che davvero non si possono vedere.

CAMBIASSO 6,5: ottimo il Chuchu nel fare filtro davanti la difesa.

HERNANES 6,5: che peccato che non è riuscito a trovare il gol neanche stasera, ma la sua presenza in campo si vede e si sente, come dimostra il fantastico assist per il 2-0 di Jonathan e la traversa clamorosa colpita su calcio di punizione.

D'AMBROSIO 6: finalmente al debutto dall'inizio, ha disputato una discreta gara.

PALACIO 7: 13° gol stagionale arrivato subito dopo il rinnovo di contratto, poi fa un lavoro per la squadra encomiabile.

ICARDI 6: ancora una volta la traversa gli nega la gioia del gol, ma la sua presenza in campo è preziosissima nel fornire una soluzione di sponda alla manovra e nel dare maggiore libertà d'azione a Palacio.

ZANETTI 6: entra al posto di D'Ambrosio e non sbaglia nulla.

KOVACIC 6,5: entra e regala giocate di classe sopraffina, speriamo di vederlo presto dal primo minuto.

KUZMANOVIC S.V.

MAZZARRI 6,5: i risultati stanno sempre più dalla sua parte, grande e importantissima vittoria!

Image Hosted by ImageShack.us

Note legali

Dichiaro di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi agli autori, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.

Autore